giovedì 23 luglio 2015

Un'altra bella giornata di sole.



Anche oggi sarà una bella giornata di sole. Tanto sole e tanto caldo su tutta l’Italia…”.
Andrea Giuliacci
Quante volte hai sentito pronunciare questo mantra o questa “minaccia”, alla radio, alla tv, al tablet, allo smartphone, etc.?
Ma… quale è il “concetto di bel tempo”, di “bella stagione”?
(Ri)esci a “fare i conti in tasca” con la tua salute, con quella degli altri, con ciò che com(porta) la falsa aspettativa legata “alla bella giornata di sole”?
In Italia esiste questa “cultura del Sole e del caldo”. Af(fermare) il contrario rende degli “sfigati” e sempre meno “romantici”. Sono “stereotipi”, che ti avvolgono come un guanto (im)perfetto fatto passare per il suo contrario.
Luoghi comuni che fanno comodo per la continuazione dello status quo; che indicano una tale continuazione “nonsense”.
Con il “bel tempo” che cosa puoi fare?
Puoi andare in piscina, al mare, al fiume, al lago, etc. a prendere il Sole e a fare il “bagno”. Wow… e poi? Puoi conoscere “bella gente”. Divertirti. In che modo? Divertendoti…
Tutte cose che ti sembra di non poter fare se, ad esempio, “fuori piove” oppure è “fresco”… Vero?
Ma ti rendi conto di quello che stai “pensando”? È dav(vero) “tutta farina del tuo sacco”? È un modo di pensare “giovane e sbarazzino”, senza altri pensieri per la testa e figlio della grande massima:
non siamo nati solo per lavorare…”.
Perfetto. Ma, allora, perché accetti ugual(mente) che sia così la tua intera Vita, limitandoti solo al “prolungamento temporale della giornata di 24 ore, mediante divertissement di vario tipo, solita(mente) tendente all’annichilimento dell’essere umani”?
La Vita è già tanto amara così… lasciami almeno godere, quando lo posso fare…”.
Il punto non è “divertirsi o meno”.
Il punto è “perché la Vita è tanto amara”?
   
Perché il “divertimento” è tanto estremo?

Che cosa fai per… divertirti?
Alzi il livello alcoolico di/in te, esponendoti a vari rischi di varia natura. Quale senso ha... se non un senso di "controllo del numero della popolazione"?
Forse perché è “normale”? Di(vertirsi) è:
[…] Volgere altrove, in direzione opposta, deviare… Distogliere… Sollazzare, distraendo l’animo da cure e pensieri molesti…
Link
Il divertimento è una “deviazione”. Da cosa? Da ciò che ti sembra "normale (e che odi)". Da ciò che, di fatto, quando puoi (nel tempo “libero”) tendi a distrarti.

È come se… tu affermassi sottil(mente) che:
  • fatto 100 la tua Vita
  • fatto 10 la possibilità di impiegare da te, il tuo tempo
  • il 90% della “tua” Vita è… “molesto” nei tuoi confronti.
Caspita: un pensiero tipico del lavoratore forzato, dello schiavo.
Eppure, come ti "auto" definisci?
Un cittadino moderno dotato di diritti e di libertà. Un civile esempio della produzione evolutiva dell’essere umano/a.
Non c’è che dire:
la “tua” (p)arte la reciti sino in fondo. Anima e "core"

Che cosa ne pensi, ad esempio, dell’eroico ministro greco Varoufakis?

È semplice e(leggerlo) come rappresentate di qualcosa di (di)verso, di una alternativa mai emersa, di un elemento destabilizzante rispetto a qualcosa che, evidente(mente), non va.
Eppure, questo uomo è un prodotto della stessa cultura/azienda(le) (strategia dell’incubazione), che caratterizza qualsiasi “uomo/donna (Anti)Sistemico/a” (solitamente: “uomo di sistema”).
Economista, professore e politico greco, Yanis Varoufakis è nel 2015 Ministro delle Finanze del governo Tsipras.
Naturalizzato australiano, si laurea in Matematica e Statistica, e poi consegue il dottorato in Economia all'Università dell'Essex.
Nel 1988 trascorre un anno in qualità di fellow all'università di Cambridge, a cui seguono ben undici anni di lettorato all'Università di Sidney.
Nel 2000 ritorna nel suo paese d'origine, e accetta la cattedra di Teoria Economica all'Università di Atene.
Da gennaio 2013 insegna alla "Lyndon B. Johnson School of Public Affairs" dell'Università del Texas.
Già consulente della "Valve Corporation", Yanis Varoufakis ha scritto nel 2012 il saggio economico Il Minotauro globale…
Link
Da gennaio 2013 insegna alla "Lyndon B. Johnson School of Public Affairs" dell'Università del Texas (ma... dove "trova il tempo"?).
Nel 2015 Varoufakis ha trovato tempo e modo di “scrivere” e pubblicare, anche, tre libri.
  1. È l'economia che cambia il mondo. Quando la disuguaglianza mette a rischio il nostro futuro - Varoufakis Yanis, 2015, Rizzoli
  2. Una modesta proposta per risolvere la crisi dell'euro - Varoufakis Yanis; Galbraith James K.; Holland Stuart, 2015, Asterios
  3. Confessioni di un marxista irregolare nel mezzo di una ripugnante crisi economica europea  - Varoufakis Yanis, 2015, Asterios...
Link 
 
Che aspetti? “Metti nel carrello”!
Il suo essere "di(verso)" (eroe e antieroe) lo ha reso pubblico e, dunque, famoso. Per effetto leva, di (con)seguenza, le luci dei riflettori lo hanno “illuminato”.
A te non resta che “leggere il suo pensiero” (a pagamento).

È tutta qua la “tua/sua” (bio)diversità. Ossia… non esiste. (In)fatti, a (pre)scindere... il Mondo è andato "avanti" allo stesso modo e la "crisi greca è andata (ri)solvendosi nel mare magnum del paradigma".
Ho poco tempo. Non ho tempo per capire come sia successo. Funziona così. Siamo geneticamente programmati per…
Il tempo è la valuta in corso
In time
È "illuminante" questa apertura del film appena citato:
Ho poco tempo. Non ho tempo per capire come sia successo. Funziona così
Prendere o lasciare.
Arrigoni si compra a scatola chiusa” (fiducia nel tempo, pubblicità, convenzione, convinzione, etc.).

Il tempo non esiste. Lo immagini.
O, meglio, “te lo fanno immaginare, creando l’esigenza di una simile (f)orma”. Esiste, per la mente e a "cascata", nel momento in cui “devi fare qualcosa”.
Allora, da quel momento "esiste" il tempo.
Nel tempo percorri dello spazio (fai qualcosa). Percependo lo spazio, inizi a percorrerlo… nel tempo.
Non ne vieni mai a capo, perché la creazione ha “messo lì” tutto, dualità compresa:
un "filtro" anche per (ri)tornare indietro ma, non sui tuoi passi:
indietro e basta (ossia, sempre "avanti" lungo la direzione preimpostata non certo da te).
Funziona così”…
Per pochi immortali, la maggioranza deve morire…
 
Perché credi che i prezzi e le tasse aumentino nello stesso giorno? Il costo della vita aumenta, per far sì che la gente continui a morire…
Ma la verità è… che ce ne sarebbe per tutti. Nessuno deve morire prima del tempo
In time
(Ri)fletti per bene sull’ultima espressione:
  • la verità è… che ce ne sarebbe per tutti (vero)
  • nessuno deve morire prima del tempo (falso. Perché… gli umani sono degli eterni... resi ritornanti “qua, così”).

Ecco l’inserimento del disinnesco nella trama di un prodotto che "sembra dirti altro, che sembra denunciare e che sembra darti una mano per…".
C’è chi pensa che ciò che abbiamo, non sia giusto… Ma, non è il prossimo passo logico della nostra evoluzione? E… l’evoluzione non è forse sempre stata ingiusta? La sopravvivenza è sempre stata riservata al più forte… Capitalismo darwiniano, possiamo chiamarlo. Selezione naturale…
In time
Non fa una “piega”. Se non quella che si crea, allor(quando) la tua “isola” si scontra con il “continente”, con la terra ferma.
Quando sei (omo)logato/a… per causa di forza maggiore.


La “piega” non è solo un “grand canyon”, ma è anche una grande catena montuosa capace di isolare, congelare, deviare, conservare, etc.
 
Leggi oltre le righe.
Padoan, d'accordo con Renzi, altrimenti non sarei ministro
"Se non avessi condiviso, prima dell'annuncio del presidente del Consiglio, queste misure io sarei qui oggi ma con un altro mestiere", afferma il ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan, durante un convegno organizzato da Confcommercio.
"Non si tratta di un annuncio estemporaneo ma fa parte di una strategia complessa in atto da tempo"…
Link
Vero:
se Padoan non la pensasse come Renzi (il suo “superiore”) perderebbe il “posto” ma, attenzione attenzione… “sarei qui oggi ma con un altro mestiere” (ergo, fa parte comunque dell’insieme di "comando e controllo"… come succede quando entri in una organizzazione mafiosa, dalla quale ne esci solo da morto).
Padoan è sotto ricatto come ogni altro individuo, quindi “difende il proprio lavoro”. Allo stesso tempo, è tutelato dal fatto di appar(tenere) ad un insieme che ti trova sempre un im(piego), a Vita
Se non la pensi come il Premier (in qualsiasi  Stato vivi), allora vieni “allontanato”. (Ri)corda sempre che il Premier non è “lì” casual(mente), essendo l’esponente e(letto) dai sottolivelli del Dominio, al fine di rap(presentarlo) ed al fine di amministrare un pezzo dell’impero unico senza vessilli al vento.
Grecia, rimpasto nel governo di Alexis Tsipras. Via i dissidenti.
Il primo ministro della Grecia Alexis Tsipras ha eseguito un rimpasto all'interno del suo governo, in seguito ai dissidi interni causati dall'accordo con i creditori internazionali sugli aiuti finanziari al Paese...
Link
17 luglio 2015… Prima di annunciare il rimpasto, Tsipras aveva assicurato che continuerà a governare, anche in minoranza, con l'obiettivo di concludere con l'Ue l'accordo per il terzo pacchetto di aiuti…
In Grecia, poco è cambiato per i cittadini.
Si parla della riapertura delle banche lunedì, ma manca l'approvazione della Banca centrale greca, e restano i limiti sui prelevamenti di contanti. Incertezza anche sulla Borsa di Atene, ferma anch'essa da tre settimane.
Ciò che s'è sbloccato, per ora, è il prestito ponte attraverso l'Efsm:
la Commissione Ue ha annunciato che "7,16 miliardi di euro arriveranno in tempo per lunedì"…
Link
In Grecia, poco è cambiato per i cittadini…”.
L’input giunge dall’esterno. Un e(s)terno che è complesso e che nel vertice non appare mai.

Grecia, Germania: Atene non torni indietro su riforme o niente aiuti
Link
E, certe decisioni altrui (gli "aiuti"), che cosa (ri)creano in Patria, per quanto (ri)guarda la Massa, sempre più inerte e dedita al divertimento, quando può, in luogo di… altro?
Grecia, Synghellakis:
Ue repressiva. Accesso a cure sempre più difficile
Link
Ue repressiva. Accesso a cure sempre più difficile…
Ciò che s'è sbloccato, per ora, è il prestito ponte attraverso l'Efsm: la Commissione Ue ha annunciato che "7,16 miliardi di euro arriveranno in tempo per lunedì" ("in tempo" per cosa? Come è successo, i soldi sono arrivati in Grecia, per subito dopo tornare ai “creditori”. Infatti, oltre 6 miliardi di euro sono serviti subito per ripagare una parte del debito, in scadenza, con Bce e Fmi).
(In)tanto, nell’indifferenza generale:
Ue repressiva. Accesso a cure sempre più difficile…
 


Cosa non si fa... per i soldi!

Tutto ciò ment®e vieni nutrito/a, allo stesso tempo, con teorie avio diffuse da menti “eccelse”… che non hanno di meglio da “fare”, se non di contribuire a (man)tenere distante la consapevolezza della Massa, relativa(mente) a (1) quello che è già successo, (2) quello che succede, (3) quello che succederà e (4) quello che continua a succedere mentre guardi sempre altrove e pensi ad (im)piegare il “tempo libero” per (di)vertirti.
Esseri alieni intelligenti potrebbero distruggere l'umanità.
Questo il parere del famoso fisico Stephen Hawking. Ma seguiteremo comunque nella ricerca di altre forme di vita nell'universo…
All'evento mediatico che annuncia il nuovo progetto, (Stephen Hawking ) ha osservato che gli esseri umani hanno alle spalle una terribile storia di maltrattamenti, e perfino di massacri. Allora, si chiede,  perché mai una civiltà aliena dovrebbe comportarsi in maniera diversa con la civiltà umana?
Eppure, sembra che il desiderio di Hawking di sapere se c'è vita intelligente altrove nell'universo trionfi sulle sue paure.
Il 20 luglio  ha firmato annuncio pubblico per una nuova iniziativa denominata "Breakthrough" ("Ascolta"), che hanno detto gli organizzatori sarà la ricerca più potente mai avviata per segni di vita intelligente altrove nell'universo…
Link
Analogia frattale e Metodo Indiretto:
perché mai una civiltà aliena dovrebbe comportarsi in maniera diversa con la civiltà umana
Quando si ha "la coscienza sporca"...

Attenzione:
  • a (pre)scindere da chi è che ti dice qualcosa
  • è sempre il Dominio che “parla”
  • sino a quando sei “qua, così” nell’(Anti)Sistema.
La (ri)copertura dello status quo è perfetta. Qualcuno pensa e teme l’arrivo degli alieni “cattivi”. Qualcuno è intimorito da altro.
Nessuno si accorge che, in(vece), “è tutto compiuto”.


Non “guardare” chissà dove, tra le stelle.
Guardati attorno e dentro.
Accorgiti
(Ri)Conosci Te Stesso/a
(Ri)corda
Sii consapevole…

"Una bella giornata di sole" non cambia proprio niente. Esci dal "tunnel"...
 
Creando Varoufakis o "(di)battito", il tempo passa "qua, così".
  
Davide Nebuloni 
SacroProfanoSacro 2015/Prospettivavita@gmail.com