venerdì 10 luglio 2015

Una storia coinvolgente, ricca di "emozioni".



Più di 1 giovane su 4 è Neet
In Italia, più di un giovane su quattro di età inferiore ai 29 anni non è né occupato né in formazione (Neet)…
Link
Sei classificato attra(verso) neologismi quasi sempre di origine (ed in lingua) anglofona. Viene subito da pensare agli Usa ed alla loro alta influenza nel/sul Mondo intero. Eppure:
Stati Uniti d'America… (in questo paese non vi è una lingua ufficiale nazionale a livello federale:
il suo uso in atti formali è quindi meramente consuetudinario. L'inglese è però lingua ufficiale in 28 dei 50 Stati dell'Unione)…
Link
È curioso che:
non vi è una lingua ufficiale nazionale…
Anche se:
l'inglese è però lingua ufficiale in 28 dei 50 Stati dell'Unione…
Nel reale manifesto “qua, così”, tutto assume una (f)orma a loop ben precisa, ossia:
sfuggevole.
Hai mai visto una “f(orma) sfuggevole”? E come la puoi vedere?
Se sei in un loop, il loop è normalità… a meno che te ne accorgi.
Ma come fai? Beh, ti è utile avere un “mezzo di contrasto”, per renderti conto delle di(verse) “velocità di scorrimento” (dell’abitudine e della sua “naturale” alternativa).
Ad esempio, lo puoi meglio capire guardando(ti) in(dietro) nel corso della storia deviata, magari al tempo in cui era considerato “normale” essere “(pre)levati in qualsiasi momento dagli organi della Santa Inquisizione, se solo il minimo sospetto faceva (ri)cadere su di sé il rischio di essere posseduti dal Demonio”.
Il che rendeva, in pratica, “il corpo degli agenti papali” come una sorta di "falce" non certo mossa a caso, dietro alla quale si celavano anche umori personali, paranoie, manie di grandezza, deviazioni, estremismi, odi e violenze gratuite…
Il tutto “servo” della necessità impellente di “man(tenere) l’ordine”, per mezzo della pressione a tutto tondo della “paura”, alias, della “sotto(missione) allo status quo”.
  
Tutto, “qua, così”, funziona in questo modo.
E non è mai del tutto chiaro seguire l’iter di/in un certo ambito, quando questo inizia a dividersi, propagarsi, specializzarsi, infiltrarsi, etc.
Allo stesso modo, non è chiaro anche se lo segui a ritroso, verso quella collocazione o spinta iniziale (origine), dalla quale si è sprigionato o è stato permesso, concepito, creato.
Gli esempi del denaro, della legge, delle responsabilità, delle colpe, etc. rendono subito chiaro che:
  • ad un certo punto perdi di vista il senso di quello che stai facendo
  • se ti spingi oltre alla consuetudine
  • che ti (pre)vede come utilizzatore finale passivo.
Seguire certi per(corsi) significa cadere nelle sabbie mobili.
Il reale manifesto, dunque, sembra scaturire dal nulla, come una (con)seguenza (pre)vista... mai dimostrabile da te.
E non basta il sospetto, l’intuire, il percepire, etc., perché devi provare ciò che il tuo funzionamento superiore sensibile... rileva nell’ambiente.
E la “(com)provazione” è qualcosa che (ri)entra a pieno titolo nel medesimo giro di loop, che ti auto (man)tiene costante(mente) al di là del necessario grado di “orizzonte legislativo”, necessario per (di)mostrare a tutti ciò che tutti “sanno (perché lo sentono)”:
  • (di)mostrare a tutti ciò che tutti “sanno”
  • un paradosso calcolato
  • un vortice senza la violenza del vortice, ma con la consistenza del vortice (sostanza).
Non mangiare aumenta… la sensibilità dell'insulina che permette di regolare il livello dei grassi, permette di mangiare di più e di bruciare meglio…
Link
"Il serpente che si mangia la coda...".
Predestination

Un binomio "promozionale" auto (in)trat(tenente).

La Grecia che chiama al referendum la Massa, che comanda per il “no”… per poi, il giorno dopo, tornare ancora a trattare con lo stesso tipo di potere, che promette “aiuti, sempre mascherati di finanziamenti a tasso d’interesse, ossia, speculazione/investimento/usura (capacità di imposizione della propria intenzione)”.
Le Borse che hanno necessità di ciò, per poter “funzionare efficace(mente)”, aumentando le “emozioni”:
- Quando dite che volete sponsorizzare delle attrazioni, cosa intendete?
- Vogliamo delle emozioni.
- Come tutti noi…

Jurassic World
Cosa è “naturale”? Questa realtà manifesta? E perché lo dovrebbe essere?
Solo perché non hai memoria per (ri)cordare “come era prima”?
Certo, ma: prima dicosa?
Quando mancano le risposte (e “qua, così” è tutto un conseguire per mancanza di autentica alternativa), significa frattal(mente) che “è subentrato un reset”.
Non è il frutto di un accoppiamento (il nuovo dinosauro femmina ibrido). È stata progettata…
Non c’è niente qua a Jurassic World che sia naturale…
Jurassic World

Storie intrecciate a descriverne solo una, fra le righe: quella del Dominio.
Del set mi è rimasta questa strana sensazione:
sono in una giungla, umida e lussureggiante, poi mi giro, faccio due passi e improvvisamente mi rendo conto di essere in un gigantesco studio di posa… è davvero incredibile…”.
Jack Horner (su Topolino n. 3107)
Che cosa sai? Ciò che per “esigenze di copione” devi sapere.
Ho sempre sostenuto che il T. Rex non fosse un predatore, ma che si cibasse di animali morti:
quest’informazione ovviamente non è stata inserita in Jurassic Park, perché la grande star non poteva essere un avvoltoio gigante!
Non bisogna mai dimenticare che un film, per quanto accurato, non è un documentario ma deve raccontare una storia coinvolgente”.

Jack Horner (su Topolino n. 3107)
Il reale manifesto “deve raccontare una storia coinvolgente, al fine di auto (in)trat(tenerti) “qua, così”.
Da “lì” la necessità (ri)tenuta naturale del “denaro”
Quando ti accorgerai del Dominio?
Uno stomaco vuoto è una cosa perfettamente naturale”.
Link
"Una delle cose che io spero lascerà l'Expo… è questo avere messo al centro il tema dell'alimentazione, che nel nostro vissuto è qualcosa che rischia di diventare automatico”.
Giuseppe Sala
    
Davide Nebuloni 
SacroProfanoSacro 2015/Prospettivavita@gmail.com