venerdì 24 luglio 2015

Immaginati il vento. Vedrai la "mano" che si muove.




Lasciar “parlare le notizie”, alla luce della propria centrale presenza, è una vera e propria “arte” (che ha valore inestimabile, per sè e per coloro che "si riconoscono"). Quando è il vento sincronico “lato tuo”, ad “ingrossare le vele”… allora "tutto (s)corre", come quando (ri)vesti i panni dello spettatore al cinema:
  • ben sapendo la trama
  • il film, la storia, si dipana nell’esatto modo che ti aspetti
  • bypassando anche il presunto pathos del "finale a sorpresa".
Per completare l’opera, nel migliore dei modi, devi essere addirittura il regista, finanziatore, produttore che… unita(mente) al lato “spettatore”, ti conferisce la qualità del “deus ex machina”:
calando sulle (p)arti per mezzo e attra(verso) la tua “p(arte)”.
(In)somma, “un copione già scritto in tutto e per tutto”… da te, per te e per ogni altro simile.
Del resto... "che cosa è il vento"? L'esito immediato (fisico) di una intenzione (mente), che agisce in real time (live) sui "bordi" (la f-orma) del reale emerso. Una trasmissione di segnale. La (ri)frazione nel reale così (s)colpito. Un insieme di eventi che agiscono a livello non manifesto, ed in-cidono in(forma)zione, senso, direzione, scopo, verso...
Esercitando il tuo potenziale, non saresti altro che un Punto di Dominio. Che altro? È a quello che tendi.
Attenzione, però; (di)mostrando in questo (tendenza) che esiste ancora qualcosa più a monte, che non smette mai di influenzare e caratterizzare l’emersione di realtà (con)seguente…
E, allora, lascia parlare le notizie. In che modo? Selezionando sincronica(mente) i “passi” ed il “passo” da lasciare libero, oltre allo sbarramento del proprio “filtro”.
Grecia: sì Parlamento a riforme Solo 63 contrari, sì di Varoufakis.
Il Parlamento greco ha approvato con un'ampia maggioranza questa notte il secondo pacchetto di riforme concordate con l'Eurozona.
Il sì è giunto malgrado le divisioni interne di Syriza, il partito del premier Alexis Tsipras… La legge approvata questa notte ad Atene introduce novità nell'amministrazione della giustizia e nel settore bancario.
Tsipras nell'intervento in Aula aveva affermato che approvare le riforme è la condizione necessaria per negoziare un miglioramento dell'accordo cercando "alleanze" in Europa… E ha ribadito di dover applicare un accordo in cui non crede:
"Nessuno può affermare che il governo greco sia l'autore del programma", ha sottolineato il primo ministro…
Significativamente, l'ex ministro delle Finanze, Yannis Varoufakis, che aveva votato no mercoledì scorso, oggi ha votato sì
Link
  • approvato con un'ampia maggioranza
  • (le) riforme concordate con l'Eurozona
  • malgrado le divisioni interne
  • novità nell'amministrazione della giustizia e nel settore bancario
  • approvare le riforme è la condizione necessaria per negoziare
  • ha ribadito di dover applicare un accordo in cui non crede
  • nessuno può affermare che il governo greco sia l'autore del programma
   
  
 
Yannis Varoufakis è il “giunto cardanico”, che rende bene l’idea del “come funziona e (si) trasmette l’(Anti)Sistema del/nel ‘qua, così’”:
in ingegneria meccanica il giunto cardanico o giunto di Cardano è un quadrilatero articolato spaziale. Esso permette di trasmettere il moto tra due assi in rotazione i cui prolungamenti sono incidenti in un punto ed è dunque classificabile come un organo di trasmissione
Link
La coerenza altrui - giudicata per mezzo tuo - (di)pende da quale punto prospettico in(quadri) tu la situazione. Sì, perchè... gli altri sono sempre coerenti a qualche "modello mono prospettico", che può anche non essere il tuo.
Su ciò si basa, ad esempio, l'introduzione e l'avio diffusione di un (in)canto...
C’è una regia ed è occultata, (ri)velata (ossia, più volte “velata”).
Credit Suisse, trim2 oltre attese, nuova strategia entro fine anno
I numeri resi noti oggi si riferiscono ai tre mesi precedenti l'arrivo dell'ex numero uno di Prudential Tidjane Thiam, che ha preso le redini della banca tre settimane fa; ma il mercato è a caccia di indizi su quali siano i suoi piani.
"Prima della fine dell'anno presenteremo una strategia e un business model che ci consentirà di raggiungere una crescita profittevole e sostenibile", ha detto Thiam in un comunicato...
Link

Una strategia e un business model che ci consentirà di raggiungere una crescita profittevole e sostenibile (da quale orizzonte? Certamente: “lato proprio”).
Perché la “nuova” legge greca, appena approvata, tratta di “giustizia e banche”?
Perché i due settori sono, in realtà, “uno”:
  • ciò che serve al secondo
  • arriva dal primo
  • a rin(saldare) una circuiteria che si chiude su se stessa, per mezzo tuo (loop, chiusura del varco di entrata/uscita, controllo in leva, non locale, wireless, ubiquo, non manifesto, per mezzo tuo inconscio, etc.).
Dunque, “alla via così”… ti possono dire di tutto ed il contrario di tutto; tanto per te non cambia nulla, visto che… è già (pre)vista la traiettoria del “viaggio”.
Perché ti imbarchi in una crociera? Perché sai dove arriverà quella nave, che hai scelto su un catalogo. Ti fidi e quindi puoi scegliere di andare in vacanza. Perché sei certo/a che, (in)vece, la stessa nave non è destinata a portarti in una “piantagione di cotone, a lavorare per  il resto della Vita”.
Ti fidi, quindi… sei spinto/a a "scegliere".
Così, accetti di viaggiare verso a/di…

La Terra è una “nave da crociera” ed, allo stesso modo, è (pre)ordinata a viaggiare in funzione di una meta annunciata tra le righe delle leggi (s)coperte dalla scienza deviata.
Dove stai andando? Verso “cosa”? Perché?
Sono tutte domande, le cui risposte hai (de)mandato ad altri/o.


C'è un'altra Terra nello spazio Ha un proprio sole e forse la vita.
"È una cosa che le persone hanno sognato per migliaia di anni". È la Nasa a tirar fuori un comunicato iperbolico per annunciare la sensazionale scoperta fatta dal telescopio Keplero:
esiste un'altra Terra, che orbita intorno a un proprio sole e non è escluso che lì potrebbe esservi altra vita.
Il pianeta, denominato Kepler 452b, è quasi della stessa dimensione della Terra si trova nella zona Goldilocks, ovvero "un'area abitabile" di un sistema stellare - dove, cioè, la vita è possibile perché non vi è troppo caldo o troppo freddo per escludere la presenza di acqua - e la stella attorno alla quale orbita somiglia a una cugina anziana del nostro sole.
Da questo punto di vista, hanno affermato gli scienziati della Nasa, il pianeta, distante 1.400 anni luce, può offrire uno squarcio di conoscenza sul futuro della Terra
Link
Tempo fa, SPS si accorse che esistono “formule” caratterizzate da un singolo numero (magari ospitato nella presenza di una “incognita”, ossia, di una sede di memoria programmabile, così… tanto per dimostrare maggiore “democrazia e speranza” per la Massa), che moltiplica una intera sequenza/sequela di altre formulazioni matematiche “fra parentesi”
Ebbene, tutto ciò che segue questa “(in)cognita” (che può assumere qualsiasi valore, comandato a distanza e velato dall’apparente veste grafico/pubblica della forma sociale del sapere) risulta pari a zero se… l’incognita viene caricata con un valore analogo.
(In)fatti, la moltiplicazione di zero “per qualsiasi estrazione seguente”, è sempre pari a… “zero”.
Ciò (di)mostra il grado di (dis)innesco che impera “qua, così”.
Il grado di controllo (in)diretto e (ri)programmazione nativa, che “vive da millenni, mentre tu cicli senza più ricordarlo”.
Ora, trova il modo di “vedere la (f)orma infrastrutturale dell’equazione (informazione, notizia)”:
  • nell’incognita “x” caricaci dentro il valore “1400 anni luce” (alias, alla luce della conoscenza attuale: zero 'impossibile/off')
  • nel resto della formula, caricaci dentro “tutto quello che vuoi”.
Quale sarà mai il risultato finale?
Zero.
Cioè, la continuazione dello status quo (nell’ordine pre imposto, perché pre visto, del motto programmatico dello show business: “lo spettacolo deve continuare”).
X * (resto della formula) = 0 (per valori di “X” pari a 0 - off)
X * (resto della formula) = (resto della formula) per valori di “X” pari a 1 (on).
Il “resto della formula” funziona quando il valore dell’in(cognita) è “attivante (on)”.
L’incognita può anche “moltiplicare (in valore assoluto), in leva, tutto ciò che risulta a monte” se:
assume valori maggiori di 1.
È la legge del minimo, (in)somma.
Il controllo a distanza, non visibile:
il “Dio che è… nei cieli.

Thomas Cooper Gotch - Clouds.
Un “Dio sfuggevole per… strategia”… andando così a replicarsi frattal(mente) in ogni singola particella dispositiva, sottintendente ogni singolo frammento di realtà emersa.
Continua l'odissea giudiziaria di Ezio Greggio:
il popolare conduttore tv è ancora coinvolto nel processo per reati fiscali, nonostante il risanamento del contenzioso con il pagamento record di ben 20 milioni di euro all'Agenzia delle Entrate del luglio 2014
Greggio ribadisce infine di aver sempre regolarmente dichiarato e pagato al fisco italiano tutto il dovuto fino all'ultimo centesimo per le attività professionali svolte in Italia….
Link
Il “paladino di Striscia”… è attendibile?
  • Greggio ribadisce infine di...
  • nonostante il risanamento del contenzioso… del luglio 2014.
Cioè:
  • è già stato “condannato”, avendo patteggiato.
Per cui:
  • come può sos(tenere) “di aver sempre regolarmente dichiarato e pagato al fisco italiano tutto il dovuto fino all'ultimo centesimo”?
La (de)codifica è semplice:
Greggio, come ogni altro “attore”, tenta di prendere tempo... contando sulla matematica certezza che la Massa, nel tempo, dimentica (perdona per tacito assenso, si confonde).
Oblio.
“Striscia la Notizia” è, prima di tutto, una azienda e, per(tanto), deve (di)mostrare “numeri da azienda”:
  • profittevoli e sostenibili
  • secondo “strategia”.
Non solo… anche Ezio Greggio è una “azienda” e si muove, dunque, allo stesso modo.

Mentre, sullo “sfondo” ti muovi, stando fermo/a, tu.
In un movimento senza movimento che (ri)fornisce a tutto il resto… quella “pratica sostenibile”, alla base del “profittevole utilizzo del tempo”, mentre nello stesso tempo (elevato in consapevolezza)… la Terra va dove deve andare, d’insieme… nella “sostanza”.
Da oggi c’è anche una Terra 2.0:
quale impatto avrà sull’immaginazione delle future generazioni?

Quale senso di maggiore frustrazione deriverà dal sapere che…
Ma, di non poter comunque arrivare sino a…?

 
Il controllo è… controllo, e:
nulla è per caso.
E... il vento annuncia improvvisa(mente) il cambio, la fine di un ciclo e l'inizio di un altro... Caratteristiche utili per (man)tenere inalterata la direzione (im)pressa nello (s)fondo del viaggio comune.


Inizia a "leggere" tutto in maniera di(versa). 
 
Jim Warren
    Il vento è un cavallo:
    senti come corre
    per il mare, per il cielo.

    Vuol portarmi via: senti
    come percorre il mondo
    per portarmi lontano.

    Nascondimi tra le tue braccia
    per questa notte sola,
    mentre la pioggia rompe
    contro il mare e la terra
    la sua bocca innumerevole.

    Senti come il vento
    mi chiama
galoppando
    per portarmi lontano.

    Con la tua fronte sulla mia fronte,
    con la tua bocca sulla mia bocca,
    legati i nostri corpi,
    all’amore che brucia,
    lascia che il vento passi
    senza che possa portarmi via
.

    Lascia che il vento corra
    coronato di spuma,
    che mi chiami e mi cerchi
    galoppando nell’ombra,
    mentre, sommerso,
    sotto i tuoi grandi occhi,
    per questa notte sola
    riposerò, amor mio.
 
    Pablo Neruda
  
Davide Nebuloni 
SacroProfanoSacro 2015/Prospettivavita@gmail.com