martedì 18 febbraio 2014

Chiuso per "malattia".


Si conclude con oggi l'avventura esperienzial-filosofica di SPS.
I "segni" erano nell'aria (ed in me) da un bel pezzo, tuttavia non me ne rendevo conto, lucidamente. È venuto il momento di (ri)tirarmi e di continuare il viaggio in "solitaria". 
Le condizioni ordinarie di Vita, non mi consentono più di continuare a dedicare mezza giornata del mio Tempo alla scrittura dell'articolo quotidiano...
Nella frantumazione del tutto, spero di aver lasciato perlomeno una buona traccia, da confrontare con ogni forma di consuetudine 3d.

Conscio di essermi "ammalato"... passo e chiudo al fine di trovare una buona "cura". Lascio la continuatività di SPS, conscio che ciò che si è aperto, ben presto tornerà a (ri)chiudersi... ma, proprio, non posso fare diversamente!
È Tempo di... (ri)tornare "schiavo"...
Sono (ri)partito da me stesso, perché “Tutto… Dipende da me". 

Davide Nebuloni 
SacroProfanoSacro 2014/Prospettivavita@gmail.com
 

26 commenti:

  1. Ora basta, ora si tace
    ora resta solo un vuoto
    è la calma senza pace
    è la quiete dell'ignoto.

    Ora tutto si confonde
    non si parla, non si fiata,
    non rimangono che onde
    sulla spiaggia abbandonata.

    Era sacro, ora è incenso
    ora è vita, era profano,
    era pregno, forte e denso
    ora è storia che entra piano.

    Vita, morte, paradiso
    e l'inferno, tutto è adesso
    caldo, freddo, pianto riso.
    Io riparto da me stesso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Egregio Professor Plomma... è stato un vero onore! Onore a lei ed al suo infinito talento :) Grazie!!! Un abbraccione... Serenità

      Elimina
  2. grazie Davide per il tempo che hai dedicato a questo blog, sei stato un grande compagno di diverse serate, ce ne fossero di persone con la tua malattia al mondo.. vivermmo piu svegli e coscienti di molti aspetti del vivere quotidiano.
    dopo che hai scritto l' articolo su come i vecchi condizionano il modo di pensare, da quel giorno tutti i giorni non faccio che notare questa cosa, in tutti, io per primo !
    siamo tutti gia vecchi nei pensieri, siamo tutti degli schiavi, è una cosa che non si può evitare se si vuole vivere in questa socetà, l' unica alternativa, diventare eremiti !
    ma anche li poi non subentra la pazzia e la malattia ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Marco, grazie a te! Cerchiamo di uscire da questa guerra dei poveri... perchè tra i due litiganti, il terzo gode :) In bocca al lupo, Amico! Serenità

      Elimina
  3. Wow che bella ed "intonata" poesia. Ciao Davide è incredibile questa sincronicità ma anch'io sono arrivato al punto della pillola blu nel senso che se non ritorno in matrix rischio che anche la mia famiglia venga travolta dalla mia anarchia con conseduenze sulle 3D molto fastidiose ma faccio un fatica incredibile a mandarla giù ... non vorrei più essere uno schiavo ma alla fine sembra proprio che non ci sia un via di uscita collettiva ma solo "diabolicamente" personale.
    Siamo tutti ammalati di vita e carenti di vero a-mor (che significhi senza morte come anarchia significa senza capi?)
    Buon viaggio amico mio e buona fortuna. Grazie !!!
    Cristiano

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Cristiano, grazie e buon viaggio anche a te! Il (ri)tornare schiavi ma con altra "presenza"... può fare davvero la differenza. Ti abbraccio. Serenità

      Elimina
  4. La vita è un continuo girovagar danzante ,Non si ferma mai. Può cambiare passo , ma sempre lascerà le impronte , ovunque vada.
    Onore a te Davide che nel tuo vorticar di vita hai lasciato le tue di impronte , entro le quali molti di noi si sono rispecchiati, a volte riconosciuti .La vita è un movimento continuo, nulla finisce per sempre .L'energia che ci hai messo si è espansa ovunque, si è moltiplicata , e ora viaggia nel cielo infinito in compagnia di altre energie che si sono unite alla tua quando ti hanno seguito .Tanta parte di te brilla , quando il sole appare , come gocce di rugiada su freschi fili d 'erba. Sei sapore sei calore sei odore incancellabile .
    Sei una creatura speciale , una bella anima , che molti come me hanno avuto la fortuna di averti incontrato qui nel tuo spazio e io ne sono ben consapevole . Grazie Davide , grazie di cuore per avermi aiutato ad allargare gli orizzonti . Loredana .

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Lory, che bella "dedica". Wow! Grazie infinite :) Sei una bella Anima, che risplende, scalda ed illumina. E' stato un vero onore ed una fortuna. Un forte abbraccio. Tanta serenità

      Elimina
  5. Noooooooo Davide, e adesso ?
    Per fortuna resta ciò che hai scritto e che andrò a rileggere per trovare tra le tue carte nautiche nuove traiettorie, eredità del tuo passaggio in solitaria. Prima che l'onda o la particella si richiuda dietro di noi.
    Rimarrà in me un debito di riconoscenza per quello che hai donato con coraggio, fatica, notte insonni, sfida, visionarietà e lungimiranza , grazie per lo sguardo metafisico e per 'iper-realtà.
    Ad majora fratellino, adesso prenditi cura di te.
    Lu.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Luciana, grazie per le tue profonde considerazioni! E' stato davvero un piacere, che certamente mai avrei interrotto, se non per fronteggiare da altra prospettiva queste 3d tanto polarizzate. Mi raccomando: stai al tuo Centro e conduci per bene il tuo vascello. Un grande abbraccione! Alla via così. Serenità

      Elimina
  6. Grazie x tutto quello ke ci hai regalato, parte della nostra coscenza ke abbiamo acquisito lo dobbiamo anke a te. Buona vita anke se 3d.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Cabala Ebraica, che piacere rileggerti. Grazie di cuore. Lo scambio è stato senz'altro reciproco. Abbraccione e serenità

      Elimina
  7. Ogni qualvolta sopraggiunge l’oscurità, asserisci la realtà e tutte le avversità spariranno. Perché, dopo tutto, non è che un sogno. Per quanto le difficoltà possano apparire insuperabili come montagne, per quanto le cose possano sembrare terribili e buie, esse non sono che maya. Bando al timore. Affrontalo e sparirà. Schiaccialo e perirà. Non aver paura. Non pensare a quante volte sei caduto. Non importa: il tempo è infinito. Va’ avanti. Continua a riasserire la realtà e la luce dovrà venire. (Swami Vivekananda )
    No, non ti dico addio, ma solo grazie!
    So che sarai ancora con noi, a presto!
    Pino

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Pino, sei sempre molto saggio! Ti ringrazio :) Nessun addio... perchè sarebbe troppo triste anche se solo "scenografico". Un grande abbraccione. Serenità

      Elimina
  8. Hey Davide..credo che ogni cambiamento di rotta ora sia propedeutico al nostro percorso verso l'"evaporazione", anche se questo significa ridiscendere per un attimo nelle profondità che pensavamo di aver abbandonato.
    Lo sto vedendo ora con la mia esperienza all'estero (un cambiamento radicale che mi ha rimesso in contatto con vibrazioni più pesanti di quelle a cui mi ero abituato nel mio "guscio"), ma credo che se accade questo, significa che siamo sulla buona strada.
    Tra l'altro tu sei l'ultimo di una serie di bloggers che seguo che hanno posato la penna. Che sia un segno di qualcosa di imminente?
    Un abbraccio, Paolo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Paolo, bene... mi fornisci informazioni preziose da un'altra prospettiva. Ti ringrazio! Tutti questi bloggers possono avere posato la penna anche per un attacco subliminale. Perchè no? Sai che sono "malato", vero?

      Ma sì, va, vediamo il bicchiere mezzo pieno: è tutto sincronico. Alla via così, allora :)

      Buon soggiorno all'estero ed in bocca al lupo. Un caro abbraccio. Serenità

      Elimina
  9. Davide, grazie per quanto ci hai donato, in bocca al lupo per il futuro e un grosso affettuoso abbraccio

    Riccardo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Riccardo... scusa ma non credo di conoscerti. E' il tuo primo commento? Sono felice che tu sia uscito allo scoperto anche se proprio alla "fine" :)

      Grande! Contraccambio la tua positività e ti abbraccio. Serenità

      Elimina
  10. Ciao Davide! Grazie di tutto, grazie a tutto l'equipaggio.
    Grazie per il Segnale Pirata che hai mandato con questo blog e che ora possiamo continuare
    a mandarlo tutti insieme, più forte in tutte le 3d. Forse, lo spero e lo credo, questo è il o uno dei motivi per
    cui si siamo incontrati.
    Un abbraccione a Te e a tutti Voi.
    Fabio
    ps: a che punto è il sogno della casa nel bosco? Te lo chiedo perchè sto progettendo più o meno la stessa
    cosa con la "mia" famiglia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Fabio, grazie a te. L'interruzione del "segnale pirata", spero, corrisponda ad un continuum "tra le righe" (molto più concreto ed efficace)... La casa nel bosco è ancora in attesa di... manifestarsi. Contraccambio stima ed abbraccio :) Serenità

      Elimina
  11. Caro Davide,
    mi sento triste al pensiero che tu abbia interrotto SPS ,perche' posso immaginare ,veramente cosa significhi per te!!! In questi anni ho seguito con molta attenzione i tuoi articoli,nutrendomi ,e allargando sempre piu' la visione della realta',proprio attraverso la tua acuta ,personale,frizzante e obbiettiva ...e tanti altri aggettivi che potrei usare,visione.Si sarai un visionario,ma ce ne fossero come te!!!
    L'analisi che hai fatto di argomenti dei quali io sono venuta a conoscenza ,grazie a te,mi colpiva e mi lasciava a riflettere per ore .
    Mi sento,dal profondo del cuore ,onorata, della tua conoscenza,per cio' che ho colto,da ogni tua parola.
    SEnto che sara' ,questa, solo una parentesi,perche' ,i doni di natura,quale hai tu,vanno coltivati.
    SEi un'anima piena di luce,hai dato quella luce in questi anni!!!
    Anch'io comE gli altri naviganti ti aspetto per navigare ancora insieme.
    UN caro e forte abbraccio,Davide
    UN saluto ai cari naviganti.Diana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Diana, ci siamo "trovati", per cui brilliamo della medesima luce :) Grazie di cuore. Ti voglio bene! Un caro abbraccio. Serenità

      Elimina
  12. Grazie Davide per tutto il lavoro svolto e condiviso. Anch'io non sto bene. Tra le varie cose, mi è venuta l'asma. So che a volte la nostra reazione passa ahimè per il dolore e la malattia. Auguri per tutto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Anna, il grazie è sempre reciproco. Mi dispiace per l'asma: il mondo esercita una pressione enorme su di noi.

      Negativo porta positivo :) Un caro abbraccio. Serenità

      Elimina
  13. mmmmmh! ........... sono ancora qui ! : ( sigh!!!

    seduta su una roccia di pietra ...... non me ne voglio andare uff!...
    loredana

    RispondiElimina

Lascia, se lo gradisci, un segno di te...

Per favore, non lasciare commenti senza firma. Non voglio Spam. Grazie.
Please, don't leave comments without signature. I don't want Spam. Thanks.