domenica 1 agosto 2010

Nell'attesa dell'annuncio globale dell'esistenza degli ET.




L'attesa sta per finire!

Ci sono momenti, attimi, episodi, vicissitudini che rientrano nell’ambito del sincrodestino che, una volta vissuti, lasciano dei “segni” molto in profondità. Scuotono vibrazionalmente il tessuto della quotidianità. Quando viviamo simili esperienze è perché siamo pronti e perché le abbiamo attirate a noi in qualche maniera; è come se fossimo riusciti a costituire un centro magnetico sufficientemente forte e stabile da permettere un’attrazione di quello che veramente si necessita al fine di comprendere meglio ciò che ci circonda e che, di rimando, “siamo”.

Chiamiamole esperienze da shock addizionale, capaci da estrarci da quegli “attimi di sosta” necessari per prepararsi al successivo progresso o scalino della “scala” ascensionale.


Ci fermiamo per consolidare, fare il vuoto, fagocitare e digerire proprio come dopo un pasto. Da questo punto di vista ogni episodio occorso è opportuno.


Quando mi sono imbattuto nell’intervista al Dr. Michael Wolf, raggiungibile a questo link, non sapevo nemmeno chi costui fosse; nel giro dei pochi minuti relativi all’ascolto dell’intervista telefonica trasmessa via radio negli USA, ho scoperto un uomo meraviglioso e estremamente coraggioso. La malattia che lo ha “portato via” fisicamente dal pianeta nel settembre 2000, ha “permesso” che l’uomo Wolf trovasse il coraggio per aprirsi, come uno splendido fiore, all’umanità intera.
Non intendo fare un trattato su di lui, ma solo cercare di pubblicizzare il messaggio che questa persona ha trovato il modo di diffondere a pioggia, uscendo da un ambito talmente segregato e compresso da risultare completamente invisibile: il mondo oscurato della ricerca ultra avanzata, della “sicurezza” globale planetaria, dei Servizi Segreti, del Governo Oscuro, della contattistica Aliena, etc.

Udendo l’intervista, spezzata in due parti diverse e contigue, ci accorgiamo subito che, qualcuno, ha permesso che una personalità di questo tipo potesse parlare pubblicamente.
Nulla è per caso. Ciò che porta all’evidenza il Dr. Wolf è la realtà del mondo percepito come “esterno”, quella parte della Terra che si apre al Cosmo e che si offre alla visione di occhi Extraterrestri.

La verità che emerge, anche se monosillabica, è assolutamente toccante. Quei “si” secchi che giungono come risposte, a volte fulminee a volte rigirate come su uno spiedo, sono fulmini che squarciano qualcosa in profondità nelle persone che ascoltano con presenza e senso di consapevolezza, senza paraocchi ed a cuore “aperto”.
Egli, nei panni di un autorevole uomo e scienziato che ha costituito uno dei perni attorno al quale l’inganno è stato perpetrato sino ai giorni nostri, racconta e conferma ciò che già supponevamo e conoscevamo per “logica” e “matematica”: che non siamo soli.

Che “loro” sono sempre stati tra noi e che dobbiamo a “loro” una buona parte del cammino evolutivo percorso sino a dove siamo oggi. Che non se ne sono mai andati.


Attraverso il suo libro 'Catchers of Heaven - Afferrando il Cielo', ormai fuori produzione e quasi introvabile, edito nel luglio 1996, egli ha lasciato una traccia indelebile relativa alla sua Vita percorsa ad “U”; andata e ritorno, invertendo il cammino, la polarità, come succede spesso con la Legge d’Ottava. La sua chiusura che è coincisa con la conoscenza e la sua apertura che è coincisa con una inversione evolutiva, come un fiore che si mostra con il buio della notte e si chiude con la luce del giorno.


Chi fosse in possesso di questa opera farebbe un grande favore all’umanità se potesse renderla disponibile elettronicamente in “rete”, in quanto costituisce una lettura, un passo “sicuro” in un mondo che confonde amabilmente le carte in tavola.


Ho scelto di credere a questo uomo!
A questo link è possibile leggere qualcosa dal suo libro. A questo link c’è dell’altro materiale per schiarirsi le idee e/o farsi una opinione sul “fenomeno” Wolf. La cosa che so per certa è che i Governi mondiali “sanno”, perché sono stati contattati da almeno un sessantennio.

È facile comprendere la posizione dei governanti che hanno la responsabilità di annunciare la “cosa” all’intero pianeta che, nel frattempo, è indaffarato a “fare altro” e a credere ad “altro”.
Sono chiare almeno due diverse e diametrali dinamiche:

  • l’Antisistema che opera in un senso
  • il Sistema che opera nell’altro.

L’Antisistema è il mondo da noi direttamente percepito, nel quale “viviamo”.

Ecco che appare, chiaramente e improvvisamente, uno dei significati relativi al cambiamento portato dall’anno 2012:
l’annuncio globale e congiunto a tutta la popolazione mondiale dell’esistenza di intelligenze extraterrestri.

La fine del “silenzio” comporterà l’inizio di una nuova era!

Senza passare attraverso nessuna distruzione o cataclisma. Anche se l’annuncio di questa verità ha la potenza deflagrante di un terremoto della massima scala misurabile. Tutto ciò che ci viene dato in “pasto”, a partire dai film di fantascienza, serve a creare nuove sinapsi nelle menti delle persone. Nei nostri panni di utenti dell’industria cinematografica, ci apriamo ai messaggi d’ogni tipo che le “pellicole” veicolano dentro di noi. La sola visione anche passiva di certe “cose” è sufficiente per attrezzare la mente a gestire e prendere in considerazione certi “argomenti”.


Nulla è per caso!

Il giorno dell’annuncio costituirà la fine e l’inizio, l’omega e l’alfa; la nuova era dell’acquario annuncia il grande evento