martedì 17 agosto 2010

Estate 2010, Hara, Atlas ed il suono "liberatore".






Oggi ho la necessità di riflettere sul significato della “stranezza” percepita in questa estate 2010, come se vivessi in una “bolla” fluttuante nell’Universo. Dato che nulla è per caso, tutto è opportuno e chi cerca trova, ecco cosa è giunto sino a me:

Che periodo intenso stiamo vivendo quest’estate. In questo momento su di noi agiscono sia vibrazioni positive che negative. A seconda di come risponderete a quest’energia la vostra vita cambierà. Siamo nel periodo temporale di cui si parla da anni. Non dobbiamo più aspettare il cambiamento, ci siamo dentro, siamo noi stessi coloro che stavamo aspettando. È ora di trasformarsi e ascendere in una frequenza più elevata.

Il lato positivo è che Saturno è uscito dalla vergine, così come Marte. Il mese scorso quando Marte attraversava la Vergine molte persone hanno avuto filo da torcere. La Vergine governa la salute, la malattia e il corpo. Molti si sono ammalati perché dovevano trasformare l'energia negativa trattenuta all'interno del corpo. In effetti, le cose vanno avanti così da tre anni, con un po' di fortuna dovremmo aver ripulito il corpo dalle critiche, dal giudizio, dal controllo e dai blocchi dovuti alla paura, affinché si trasformi in corpo di luce. Coi pianeti nella croce cardinale dobbiamo confrontarci con più problemi a livello planetario che a livello corporeo.

Nessuno di voi ha avuto un dolore che va dalla nuca alle spalle, la destra o la sinistra, nelle scorse settimane? Io decisamente sì. Ho chiesto alle mie guide cosa stesse accadendo e la risposta è stata che il cervello rettiliano viene rilavorato o trasformato. Ho poi ricevuto un email a proposito di un nuovo suono che arriverà nel nostro Sistema Solare molto presto. L'email si chiama Il Suono Cosmico che Libera il Salto dell'Umanità Terrestre e potete trovarlo su: http://quantumlightconnections.com. Sottotitolo: I sistemi di controllo della coscienza vengono disattivati: l'arrivo del "Tono" cambia permanentemente la realtà fisica.

Mi piacerebbe riportare una parte di quell'articolo. Dice: "Una delle principali cose che hanno tenuto a freno l'umanità è un sistema che ha trasmesso su di noi costantemente quella forma pensiero che alcuni chiamano "l'Agenda degli illuminati", sostanzialmente un insieme di programmi negativi. Non possiamo ignorare questo fatto, perché ben oltre metà dell'umanità è stata contaminata (contro la volontà collettiva) con una struttura energetica simbiotica che agisce da recettore, sotto la nuca, e si assicura che continuiamo ad ascoltare". La base della nuca è il punto in cui si trova il cervello rettiliano che spesso viene chiamato il cervello portante. Questo ci ha mantenuto su pensieri negativi della mente invece di impiegare il cuore per pensare. Con la disconnessione di quest'energia che parte dal cervello rettiliano alcuni hanno avvertito rumore o dolore alle orecchie. Potrebbe diventare molto fastidioso, perché a volte il rumore è altissimo. Questa disconnessione, o se preferite trasformazione, si sta completando proprio ora.

La rimanente parte dell'articolo dice: "Sta arrivando un evento che inizierà e terminerà con un nuovo suono cosmico in risonanza con l'Universo locale. La Bibbia lo chiama "La Parola", e accorda il tono per tutta la realtà fisica manifestata. Questo suono è anche una chiave che permette a molte strutture energetiche orientate al controllo, a lungo tenute salde al loro posto, di sbloccarsi per essere rimosse. Il nuovo suono rimpiazza il vecchio a frequenza minore, e così facendo innalza l'intera scala. Attivando una struttura di consapevolezza nuova chiama a sé l'intera umanità permettendole il ritorno alla piena consapevolezza. Questo suono chiave a cui ci riferiamo arriverà all'improvviso, come dice la bibbia: "in un batter d'occhio". I veli saranno separati; i sistemi di controllo umani, basati su vecchia energia, giungeranno finalmente al termine e non saranno più efficaci. La lunga battaglia delle anime umane sarà stata vinta, e potremo così riavere indietro i nostri veri sé".

Quand'è che questo suono sarà udibile, o forse lo stiamo già ascoltando? Il tempo ce lo dirà! Scrissi di questo suono su Allerta Planetaria nell'Agosto 2009. In quel momento avemmo un'eclissi lunare in allineamento al Cigno. In base a quello che ho letto, il suono della creazione del nostro universo parte dal Cigno. In astrologia il Cigno si trova in Acquario a 13 gradi. L'eclissi lunare dello scorso anno si è verificata il 6 Agosto e la luna era a 13 gradi nell'Acquario. Questo evento sonoro era stato regolato per iniziare durante quell'eclissi ma aveva bisogno di qualcosa che lo attivasse. Non so quando ci sarà questa attivazione. Il sole sarà a 13 gradi nel Leone il 6 Agosto 2010. C'è la possibilità che questo suono possa essere attivato in quel momento, se non prima. Credo che l'opposizione esatta di Saturno ad Urano a 0 gradi nell'Ariete/Bilancia del 25-26 Luglio (giorno del buco nero per il Nuovo Anno Maya) abbia significato la fine della creazione e l'inizio di una nuova realtà. Il Sole è adesso nel Leone a regolare il cuore e l'amore incondizionato…

Ricordate, quando l'energia vi sembra troppo intensa, fate un respiro e mettetevi a fare qualcosa di divertente. La gioia e le risate sono quello che sperimentiamo nella vibrazione più alta. Quando avviene qualcosa che non vi piace, rideteci su e poi osservate l'energia mentre cambia in positivo. Amore a voi e vita nella gioia di vivere.

Fonte: StazioneCeleste

Al sito
www.isis-emergence.info, María Pastor offre la possibilità di “disattivare l’impianto rettiliano che blocca la nostra Kundalini”, il che ricorda molto ciò che Mahala sostiene nel suo articolo sopra riportato che, per la zona interessata dai dolori, si può maggiormente riferire al tema affrontato relativo all'Atlas. Riporto una parte del contenuto del sito, perché a volte, inspiegabilmente, non si riesce ad aprire la pagina web:

"L'impianto rettiliano è un impianto energetico inseritoci all'epoca della Lemuria dai rettiliani che non appartengono alla luce; si trova a livello dell'hara. Blocca la nostra energia kundalini e le impedisce di piazzarsi al suo giusto posto che è in verticale.
Sono 5 le memorie che sono connesse a questo impianto rettiliano. Queste memorie sono:
  • L'attaccamento: affettivo, ai luoghi, alle persone, agli oggetti, alle situazioni, etc.  
  • Le dipendenze: sesso, droga, alcool, tabacco, cibo, etc.  
  • La gelosia  
  • La possessività 
  • Il potere: in questa memoria includo il controllo e la manipolazione, poiché si controlla e si manipola per avere il potere.
Queste 5 memorie sono collegate all'impianto rettiliano. Questo significa che potete sempre lavorare su queste memorie con qualsiasi altro strumento scelto da voi ma che sino a quando l'impianto è presente queste memorie potranno sempre essere riattivate. L'impianto rettiliano è il motore di queste 5 memorie.
Il mio lavoro consiste, per prima cosa, nel disattivarlo ed in seguito nel piazzare la Kundalini al suo giusto posto che è in verticale. La Kundalini verrà piazzata nel vostro corpo eterico affinché in seguito voi possiate attivarla nel vostro corpo fisico. Dico precisamente di piazzarla e non di attivarla. L'attivazione verrà fatta da voi in base al vostro proprio ritmo ed in base al vostro livello di coscienza. Diciamo pure che tutti i parametri necessari saranno presenti affinché questo possa realizzarsi nel corpo fisico senza forzare le porte chiuse, che sono: 
  • l'impianto rettiliano che è di natura energetica
  • l'Atlas, la prima vertebra cervicale, che è di natura fisica. 
I rettiliani soprattutto non vogliono che noi si abbia la possibilità di ritrovare questa energia poiché noi possiamo diventare così creatori della nostra vita, vogliono farci restare come pecore e continuare a nutrirsi così delle nostre energie negative collegate alle 5 memorie sopracitate. Attraverso questo impianto che ci collega direttamente a loro, si nutrono delle nostre paure, collere, frustrazioni, etc. che sono come delle nuvole elettriche che escono da noi ed entrano in loro riempiendoli di questa energia elettrica che li fa stare così bene. Questi rettiliani sono veramente qui tra noi. Possono trovarsi in noi, su di noi o nei nostri corpi sottili. Ne esistono diversi tipi. Durante le sedute viene fatta pulizia di tutti questi occupanti abusivi. 
 
Atlas.
Io consiglio di farsi rimettere a posto l'Atlas, la prima vertebra cervicale, se si desidera terminare il lavoro di Isis Emergence. Tutti gli esseri umani hanno una lussazione al livello dell'Atlas. Ho compreso che questo è il secondo blocco a livello fisico lungo la colonna vertebrale. Molte persone hanno visto un'immagine molto precisa durante le sedute, di una sorta di manico che collega l'hara all'Atlas. È come se venissimo tenuti da questa maniglia che ci guida come dei burattini.
Ho compreso inoltre che questa lussazione è una porta aperta alle entità per succhiarci le nostre energie. È quindi molto importante farsi rimettere a posto l'Atlas per ri-chiudere questa porta. Non farsi riposizionare l'Atlas non impedisce il riposizionamento del cobra, ma rimarrà un disturbo al livello del collo, della nuca che si farà sentire poiché la lussazione devia l'energia".
 
Considero queste informazioni basilari per il proseguo del nostro cammino ascensionale. Non affermo che c’è la necessità di correre in massa per farsi disattivare l’impianto rettiliano o farsi "sistemare" l'Atlas, perché questi due aspetti, ne sono certo per "analogia", verranno disattivati e/o "sistemati" per cause “naturali”, come abbiamo letto da Mahala. Tuttavia avendone coscienza possiamo pensare da noi e maturare l’intento di "accomodare" o di equilibrare, in quanto esseri divini.

Nella home page del sito (nella sua parte finale) in questione è importante leggere cosa riporta Richard Sauder, “Dottore in Scienze Politiche, che si è fatto conoscere negli Stati Uniti per avere scritto due libri in cui si parla di basi sotterranee e sotto marine costruite nel quadro del bilancio segreto (Black budget) delle risorse militari americane. Questo bilancio segreto non è dichiarato nei Congressi ma ammonta ogni anno a decine di miliardi di dollari”. Per chi fosse interessato riporto nuovamente il link.

Per chi fosse interessato a sapere qualcosa di più in merito all'hara può leggere l'illuminante articolo apparso a questo link, di cui riporto una "lieve porzione":

"Non è possibile divenire un uomo intero senza l'hara, senza la conquista del «centro» psicosomatico. Acquistare l'hara addestrandosi significa anche aprirsi la via lungo la quale l'uomo può divenire intero".
Citazione dal libro di Karl Graf Dürckheim - Hara. Il centro vitale dell'uomo secondo lo Zen.

Se intenderete queste parole, queste due frasi, unite al significato "alternativo" e complementare di ciò che ho scritto più sopra, comprenderete una visione multilaterale di questo importante aspetto sottile che ci vincola. "Sentite con il cuore" :)