martedì 10 novembre 2009

Acqua ossigenata nelle orecchie per combattere l'influenza.


 


In un recente ed apprezzato articolo pubblicato sul questo blog – L’influenza A è una normale influenza (http://sacroprofanosacro.blogspot.com/2009/11/linfluenza-e-una-normale-influenza.html ) avevo riportato le indicazioni, che appaiono ufficialmente  sul sito del “Ministero del lavoro, della salute e delle politiche sociali” (http://www.ministerosalute.it/video/videoFull.jsp), eccole:
  1. Lavati con cura e spesso le mani con acqua e sapone
  2. Copri il naso e la bocca con un fazzoletto quando tossisci o starnutisci e gettalo subito nella spazzatura
  3. Se hai dimenticato di lavarti le mani non toccarti occhi, naso o bocca: il virus dell'influenza si trasmette cosi
  4. Ricordati di aprire sempre le finestre per cambiare l'aria
  5. Se hai febbre, raffreddore, difficoltà respiratoria, tosse e mal di testa resta a casa e chiama il medico di famiglia
Perché le riporto ancora una volta? Perché attraverso la lettura del libro “Vogliono farti ammalare” di Kevin Trudeau ho scoperto un fatto sconvolgente ( almeno per la mia sfera personale ). Credo sempre fermamente nell’espressione “nulla è per caso”, pertanto se alcune informazioni mi sono giunte “all’orecchio” è perché:
  • hanno un senso
  • devono essere divulgate e condivise
  • giungono nella luce etica e morale della nuova energia
La conferma di quello che sto per scrivere mi giunge proprio dalle 5 regole che troviamo sul sito ministeriale per antonomasia, quello che dovrebbe riportare i consigli migliori per la popolazione ( in un mondo normale ); ebbene tra queste 5 regole non vedo nessuna menzione al nostro apparato uditivo, alle nostre orecchie. E allora? Potreste pensare. Bene; iniziamo ad esporre i fatti.
A pagina 289 del libro già menzionato leggo il seguente titolo:


Prodotti raccomandati: il dimetilsulfossido ed il Perossido d’idrogeno.
L’articolo inzia in questa maniera:
"Se esistono due prodotti miracolosi, in grado di contribuire validamente alla cura di pressoché tutte le patologie, sono il  dimetilsulfossido ( DMSO ) e il perossido di idrogeno. Il motivo per cui non ne avete mai sentito parlare è che sono prodotti assolutamente non brevettabili ed incredibilmente economici. Ciò significa che nessuno penserà seriamente di spendere soldi per valutarne l’efficacia e che le case farmaceutiche faranno di tutto per tagliarli fuori dal mercato ed evitare che se ne parli. Sono prodotti miracolosi. Contribuiscono efficacemente alla cura dell’Herpes, del cancro, dell’artrite, della sclerosi multipla, della distrofia muscolare e di praticamente tutte le infezioni virali e le patologie degenerative. Si potrebbero scrivere libri interi sulle proprietà di queste sostanze… In sintesi, sono prodotti che incrementano la quantità di ossigeno disponibile per l’organismo. Otto Warburg, premio Nobel per la medicina nel 1931, scoprì che nessun virus può sopravvivere in un ambiente ricco di ossigeno. Quando il pH corporeo è acido, la quantità di ossigeno presente nel sangue e nei tessuti è bassa. Arricchendo il sangue d’ossigeno, il pH corporeo passa da acido ad alcalino, i virus muoiono istantaneamente, il cancro non ha scampo, il livello d’energia sale alle stelle.  L’uso topico di dimetilsulfossido può liberare da tutte le patologie su base virale, dall’herpes al fuoco di Sant’Antonio. Il perossido d’idrogeno può essere utilizzato localmente o per via orale per arricchire il sangue d’ossigeno. È anche iniettabile, ed è così che molte cliniche oncologiche curano i pazienti affetti da cancro. Un ospedale messicano vanta praticamente il 100 per cento dei successi nell’eliminare il cancro in poche settimane grazie alla terapia di perossido d’idrogeno e ozono per via endovenosa. Vi consiglio caldamente d’informarvi sui potenti effetti benefici del dimetilsulfossido e del perossido d’idrogeno, semplicemente collegandovi a internet e utilizzando un motore di ricerca. Dovete sapere, comunque, che la maggior parte delle notizie viene insabbiata e che l’industria farmaceutica ha costituito un fronte avverso di siti web all’unico scopo di denigrare questi prodotti. Credetemi quando vi dico che contengono commenti interessanti ( “che attirano” ), falsi e fuorvianti. Questi sono davvero prodotti miracolosi, in grado di sostenere la cura di pressoché tutte le patologie. Vanno utilizzati nel modo corretto e per questo vi consiglio di affidarvi a un professionista abilitato all’esercizio della medicina naturale e alternativa. Sono molto efficaci se associati a oli essenziali, erbe, integratori nutrizionali. Il dimetilsulfossido accelera l’assimilazione dei nutrienti e li rende più prontamente disponibili. Entrambi favoriscono grandemente i processi d’eliminazione della Candida e di disintossicazione dell’intero organismo. Sono prodotti miracolosi. Lasciatemelo ripetere: sono prodotti miracolosi. Usateli correttamente e potranno cambiarvi la vita.”.

Due concetti a tal proposito; ho scelto, per la stesura di questo articolo, di abbassare il grado di consapevolezza accettando che un virus sia il colpevole unico di una patologia e che la malattia sia dunque provocata da agenti esterni all’uomo. Ogni malattia, infatti, secondo me è il riflesso di uno squilibrio interno legato alla personale modalità con la quale si affronta o non si affronta la vita ( dove il termine “vita” è da intendersi a 360 gradi ). Detto questo, se ragioniamo da questa prospettiva, è utilissimo andare alla ricerca dei rimedi della “nonna” nascosti dall’Antisistema.
Se andiamo su internet a leggere cosa sono questi due prodotti, ci spaventiamo. I primi siti che “rispondono” alla nostra domanda, interrogando un motore di ricerca, le dipingono in maniera molto particolare. Sembrano delle sostanze tossiche, pericolose, utilizzate in ambiti che mai farebbero pensare ad un loro diretto coinvolgimento per bilanciare la salute dell’uomo. In questo  senso, troviamo un primo valido riscontro al monito che lancia Trudeau nel proprio libro ( attenzione all’insabbiamento mediatico ).
Affino la ricerca, “condendo” la mia domanda in maniera più mirata; immediatamente lo sbarramento dei siti web schierati viene meno. Scopro che il perossido d’idrogeno è conosciuto anche con il più tranquillizzante nome di “acqua ossigenata”! E cosa altro giunge a me?

Chi avrebbe detto che la comune acqua ossigenata al 3% ha la capacità di eliminare i comuni raffreddori ed influenze con percentuali di successo intorno all’80%, specialmente se usata appena si manifestano i sintomi.
In più è totalmente non-tossica e il trattamento costa pochi centesimi.
Paragoniamo la sua efficacia a quella dei vaccini: il CDC (Center for Disease Control) di Atlanta, USA ha ammesso che il vaccino antinfluenzale dell’inverno 2004-2005 ha avuto “nessuna o minima efficacia” contro l’influenza o contro malattie che causano sintomi influenzali.
La stessa storia era accaduta per l’inverno precedente (2003-2004), dove il solito CDC aveva rivelato che, a seconda di come i dati sono analizzati, il vaccino aveva protetto dallo zero al 14 percento delle persone vaccinate.
Gente cos’altro vi ci vuole per svegliarvi?
Dal Dr. Mercola
Nel 1928 il Dr. Richard Simmons suggerì che il virus dell’influenza entrasse nel corpo dal canale auricolare, non attraverso gli occhi o il naso o la bocca come si crede ancora oggi.
Ma la sua supposizione fu ridicolizzata dalla comunità medica.
Mantenere le dita lontane dai padiglioni auricolari riduce grandemente le possibilità di contrarre il virus del raffreddore, ma dato che queste “particelle” sono microscopiche e viaggiano anche nell’aria, una volta entrati nella relativa quiete dei padiglioni auricolari possono iniziare la loro moltiplicazione e diffondersi da lì in tutto il corpo.
Nel 1938 dei ricercatori tedeschi ottennero dei risultati eclatanti contro raffreddori ed influenze usando il perossido d’idrogeno (la comune acqua ossigenata), ma i loro successi sono stati ignorati per quasi 70 anni (naturalmente, la causa è sempre lo strapotere delle cause farmaceutiche. Con l’”aspirina” esse ci guadagnano, con l’acqua ossigenata no. Ancor peggio, il farmaco maschera il problema, mentre l’acqua ossigenata lo risolve - n.d.r.).
Con l’acqua ossigenata è importante iniziare il trattamento appena compaiono i sintomi. Siamo arrivati a risultati eclatanti contro raffreddori ed influenze anche dopo sole 12-14 ore dalla somministrazione di poche gocce (anche solo tre) di perossido d’idrogeno al 3% (H2O2) in ciascun orecchio infetto (a volte, solo un orecchio è infetto), prese con il corpo nella posizione sdraiata.
L’acqua ossigenata inizia ad agire sui virus entro 2 o 3 minuti. La sensazione comune è quella d’aver messo nell’orecchio dell’acqua fredda, con un leggero solletico causato dalla formazione delle bollicine d’ossigeno (la cui utilità è quella d’attaccare gli eventuali virus presenti).
Dopo circa 10 minuti ci si può alzare, rimuovere l’acqua dal padiglione auricolare e ripetere con l’altro orecchio.
Il metodo è perfettamente sicuro anche per bimbi piccoli, benché la formazione delle bollicine nell’orecchio possa spaventarli.
Tenere la soluzione lontana dagli occhi. Se c'è contatto con l'organo sciacquare abbondantemente.
Dr. Mercola
tratto da http://www.fuoconelcuore.it

Ecco perché, all’inizio di questo articolo, alludevo alla mancanza di attenzione, espressa nelle 5 regole esposte a livello nazionale sul sito del Ministero della Salute pubblica. In realtà questa “mancanza di attenzione” è pressoché totale ed estesa anche alla classe medica.
Segniamoci con cura di approfondire questo discorso legato al fatto che il virus dell’influenza possa passare dai condotti uditivi, perché è “adrenalina pura”. È un discorso talmente attuale da far rabbrividire anche i più morigerati tra di noi.
Perché questa ricerca è stata insabbiata?
E perché nessun medico ( pochissimi ) si mette una mano sulla coscienza?
Domande retoriche purtroppo!

È da ricordare che la soluzione di acqua ossigenata deve essere al 3%!

Ecco cosa possiamo trovare su internet a proposito del perossido di idrogeno ( H2O2):

"Il perossido di idrogeno libera ossigeno reattivo. Queste molecole di ossigeno, altamente instabili, penetrano attraverso lo smalto dentale e reagiscono con le molecole delle sostanze cromogene. Queste sostanze contengono dei doppi legami chimici che assorbono la luce e fanno apparire i denti più gialli e più scuri. L'ossigeno attraverso la sua azione ossidante rompe questi doppi legami trasformandoli in legami semplici, scomponendo le complesse molecole di pigmento in molecole più semplici, incolori. Più la concentrazione di perossido di idrogeno è elevata e più è reattivo, rendendo la sua azione più ed dicace e rapida."
http://www.sbiancamento-dentale.it/meccanismi_agenti_sbiancanti.htm

In questo senso, in ambito di lobby corporativa dei dentisti, la sostanza viene pubblicizzata ,ma per un uso esterno, estetico. Come sempre il messaggio è sempre lo stesso e recita “ Guarda fuori di te, allontanati da te, tu sei il corpo e meriti un bel corpo, etc. “.

A questo link http://consigliperlabellezzaelasalute.blogspot.com/2008/09/perossido-di-idrogeno-acqua-ossigenata.html è possibile trovare utili consigli per l’utilizzo sensato del perossido d’idrogeno o ACQUA OSSIGENATA

PEROSSIDO DI IDROGENO PER FERMARE RAFFREDDORI ED INFLUENZA
”Se non avete preso la vostra vitamina C e se accusate i primi sintomi influenzali fermatelo con un po' di perossido di idrogeno.
Semplicemente acquistate una bottiglietta di acqua ossigenata al 3% ed inserite, con un contagocce, 2-3 gocce nell'orecchio. Sentirete una specie di ribollimento: è l'azione disinfettante (il perossido farà fuori i virus dell'influenza se inserito nell'orecchio ai primi sintomi). Potete ripetere il processo, dopo due ore, finchè non sentite più il "ribollimento".
Questa pratica è senza rischi ma per i bambini c'è il rischio che si allarmino sentendo l'orecchio "ribollire". Dopo che il primo orecchio smette di "ribollire" passate all'altro.

PEROSSIDO DI IDROGENO PER MAL DI GOLA ED INFEZIONI ALLE GENGIVE
Fare gargarismi di perossido al 3% miscelato ad acqua non clorata.
Perossido di idrogeno 3% - 70%; acqua 30%.
Per le infezioni alle gengive tenere per almeno 2-3 minuti in bocca.

PEROSSIDO DI IDROGENO PER LA DISINFEZIONE DELLO SPAZZOLINO DA DENTI
E' una buona idea disinfettare, per qualche minuto, lo spazzolino da denti nel perossido di idrogeno al 3%.

PEROSSIDO DI IDROGENO PER SBIANCARE I DENTI
Per sbiancare i denti si può applicare del perossido di idrogeno al 3% per un paio di minuti con un batuffolo di cotone (attenti a non irritare le gengive!).

PEROSSIDO DI IDROGENO PER DISINFETTARE IN CUCINA
Con il perossido si disinfettano: taglieri, coltelli, frutta e vegetali.
In questo modo verranno uccisi, oltre gli altri, anche i terribili batteri della Salmonella.

PEROSSIDO DI IDROGENO PER UNA PELLE GIOVANE
Fare un bagno della durata di un'ora in una vasca d'acqua e perossido di idrogeno al 3% (6 litri almeno di perossido di idrogeno).

ANTIPARASSITARIO NATURALE PER LE PIANTE
Per fare un antiparassitario occorrono:
5 litri d'acqua;
240 gr. di perossido di idrogeno;
240 gr. di zucchero bianco.
Miscelare bene e spruzzare sulle piante.

PEROSSIDO DI IDROGENO PER AUMENTARE LA VIGORIA DELLE PIANTE
Versare in 100 litri d'acqua 8 litri di perossido di idrogeno e spruzzare uniformemente sul terreno.
 
PEROSSIDO DI IDROGENO PER UN COLLUTTORIO ANTICARIE
Questo colluttorio sbianca i denti, combatte la carie e mantiene sane le gengive.
Perossido di idrogeno al 3%, mezzo bicchiere+acqua non clorata 1/4 di bicchiere.
La prima volta tenere per 30 secondi.
La terza e a seguire aumentare fino a 8 minuti.
Tutto questo due volte alla settimana o anche tutti i giorni (dipende dal tipo di smalto).

PEROSSIDO DI IDROGENO COMBATTE L'ALITO CATTIVO
Il colluttorio precedentemente descritto ha un piacevole effetto collaterale: eliminando i batteri del cavo orale combatte l'alito cattivo.
ATTENZIONE! Il perossido utilizzato a concentrazioni elevate e troppo spesso potrebbe danneggiare certi tipi di otturazioni: chiedere al proprio dentista prima dell'uso.

PEROSSIDO DI IDROGENO PER COMBATTERE L'ACNE
Moltissime persone segnalano che un batuffolo di cotone imbevuto di perossido di idrogeno al 3% applicato su un brufolo l'ha fatto sparire.”

Per quanto riguarda il dimetilsulfossido, mi limito a linkare questo articolo apparso su www.aloeverasalute.it/MetilSulfonilMetano.html; mi sembra indicativo di cosa sia questo prodotto e delle sue qualità nascoste:

M.S.M.
"È universalmente riconosciuto che per godere di buona salute è necessario riuscire ad ottenere un sufficiente equilibrio e nutrimento del sistema endocrino, cioé tutto il complesso di ghiandole o di cellule implicate nei processi di secrezione interna (ad esempio le ghiandole surrenali, la tiroide, l'ipofisi,ecc).Se questo sistema funziona correttamente, producendo una sufficiente quantità e qualità di ormoni, allora anche tutto il resto dell'organismo ne trae enorme beneficio.
Per funzionare correttamente, le ghiandole endocrine hanno bisogno di sostanze nutrienti di alta qualità quali minerali , proteine, grassi e carboidrati. Se un organismo riceve un'adeguata quantità, la salute e la vitalità dell'individuo potranno aumentare in maniera considerevole. Uno di questi nutrienti essenziali, spesso sottovalutato è lo zolfo, un minerale che dovrebbe essere sempre presente nell'organismo in adeguate quantità.

COS'È IL METIL SULFONIL METANO.
Il metilsulfonilmetano (sigla: MSM) non è un medicinale, è la forma naturale di zolfo organico che si trova anche nel latte e latticini, nella frutta e nei vegetali, nella carne e nel pesce. Si sostiene che il MSM e i composti collegati, DMSO (dimetilsulfossido) e DMS (dimetilsolfuro), forniscano l'85% dello zolfo che si trova in tutti gli organismi viventi. Il ciclo biologico di questi composti naturali comincia negli oceani dove piante ed animali microscopici (plancton) rilasciano dei sali composti di zolfo. Nell'acqua degli oceani questi sali sono trasformati in composti gassosi molto volatili (DMS) che per questa loro natura vengono rilasciati fino a raggiungere gli strati alti dell'atmosfera. Qui, in presenza di ozono e della luce ultravioletta sono convertiti in DMSO e MSM. Diversamente dal DMS, sia il DMSO che il MSM sono molto solubili in acqua, così ritornano sulla terra con la pioggia. Le radici delle piante assorbono velocemente i due composti che così diventano parte integrante della struttura delle piante. Non confondere il MSM con solfiti e solfati, utilizzati come conservanti alimentari che sono estremamente tossici. Il MSM deriva del DMSO (a cui è stato aggiunto un atomo di ossigeno, MSM= DMSO2), un agente terapeutico unico, usato in tutto il mondo per il trattamento di molti disturbi derivati da infiammazioni e dolori. Il MSM possiede tutte le proprietà del DMSO, ma senza il suo odore sgradevole e alcuni effetti secondari. Si presenta sotto forma di polvere bianca inodore e insapore. Si trova in notevoli quantità anche nelle crocifere: broccoli, cavolo cappuccio e cavolfiore. Purtroppo durante la preparazione dei cibi si perdono notevoli quantità, essendo il MSM un minerale idrosolubile viene drasticamente eliminato sia tramite il lavaggio che durante la cottura. L'alternativa sarebbe quella di mangiare cibi crudi e senza lavarli; per ovvi motivi, oggi questa opportunità non è da prendersi nemmeno in considerazione.
Lo zolfo è il quarto minerale come quantità presente nel nostro corpo. È quindi di fondamentale importanza per tutte le funzioni delle nostre cellule. Se siamo carenti di zolfo organico, il nostro organismo non riesce a produrlo da solo per ricostruire delle cellule sane e flessibili. Uno dei suoi compiti è quello di fare in modo che le cellule siano più "permeabili". Questo significa che le cellule possono eliminare più facilmente "i rifiuti" che si formano al loro interno e altrettanto facilmente assorbire le sostanze nutrienti. Questa caratteristica di aumentare la permeabilità delle cellule può spiegare le capacità dell' MSM di lenire il dolore che spesso è causato da un accumulo di sostanze tossiche nelle articolazioni, nei muscoli e nei liquidi.

IL M.S.M. È TOSSICO?
In biologia il MSM è classificato come una delle sostanze meno tossiche, ha un grado di tossicità simile a quello dell'acqua. Il comune sale da tavola è molto più tossico. La dose letale per topi di laboratorio è stata di 20 grammi per chilogrammo di peso. Quando è stato somministrato a dei volontari, non si sono verificati episodi di tossicità con 1g per chilo per 30 giorni di somministrazione. Iniezioni endovenose giornaliere di 0,5 g/Kg per 5 giorni a settimana non hanno prodotto risultati di tossicità misurabile su esseri umani. Il MSM è stato ampiamente testato come ingrediente alimentare senza ottenere alcuna reazione allergica. All'università Oregon Health Sciences University di Portland (USA) è stato eseguito uno studio sulla tossicità del MSM: più di 12.000 pazienti sono stati trattati con dosi di 2 grammi di MSM al giorno per più di sei mesi e non si sono riscontrati seri casi di tossicità.

COSA DICONO I MEDICI.
Il dott. Stanley W. Jacob, per almeno 20 anni ha studiato e raccomandato il MSM ai suoi pazienti ottenendo risultati ragguardevoli. Molti di questi risultati sono stati la riduzione del dolore e dell'infiammazione come pure l'aiuto a problemi relativi ad allergie. Il suo libro: " The Miracle of MSM - The Natural Solution for Pain" (Il miracolo del MSM - La soluzione naturale per il dolore) parla del MSM e comincia così: " .....un'efficace soluzione per .....artrite degenerativa, mal di schiena cronico, dolori muscolari, fibromialgia, tendiniti e borsiti, sindrome del tunnel carpale, dolore post-trauma, infiammazioni e allergie."

COSA DICONO I MEDIA.
Ha suscitato molto interesse negli Stati Uniti la testimonianza del settantenne attore James Coburn, vincitore di un premio Oscar nel 1998, che ha raccontato come sia riuscito a guarire dall' artrite reumatoide che lo stava progressivamente invalidando. Dopo anni di inutili tentativi con ogni tipo di terapia farmacologica, grazie al MSM e ad altre terapie naturali ha potuto riprendere con successo la sua professione.

DOSAGGIO.
Una dose singola non è efficace per migliorare i sintomi. Perciò il MSM è somministrato periodicamente durante il giorno. Risultati apprezzabili di solito si ottengono entro tre settimane.
Il dosaggio effettivo dipende dalla natura, dalla gravità dei sintomi e dal livello di MSM già presente nel sangue. Le persone sane sembrano avere livelli di MSM di almeno 1 PPM (parti per milione), mentre pazienti con i sintomi sopradescritti spesso hanno valori molto più bassi. Comunque, non è necessario sottoporsi ad analisi del sangue per trovare il livello di MSM, una quantità in eccesso non è dannosa, vista l'assoluta non tossicità di questa sostanza.
Può essere somministrato sotto forma forma di polvere cristallina, in capsule o tavolette, oppure nella sua soluzione acquosa, con Aloe Vera Gel."


Una lettura a questo link si rende assolutamente necessaria, perchè integra preziose informazioni sul Perossido di Idrogeno.

Concludendo, spero di avere contribuito ad aprire una strada verso una migliore percezione delle “cose”, proprio in un periodo di allarmismo sociale legato alle due influenze in corso d’opera.
Vorrei lanciare un monito alla Topo Gigio all’Antisistema: “ Ma cuosa dici muaiii”…

12 commenti:

  1. Non so come ringraziarti!!!
    Che notizia!!!!
    Nirava damini

    RispondiElimina
  2. Grazie a te per averla trovata :)
    Serenità...

    RispondiElimina
  3. GRAZIE GRAZIE GRAZIE...
    DIVULGO LA NOTIZIA IMMEDIATAMENTE

    RispondiElimina
  4. Ho comprato un flacone da 200 ml (mi sembra) di acqua ossigenata al 3% in farmacia; sai quanto l'ho pagata? 0,85 centesimi!!!
    Pazzesco...
    Grazie a te...
    Un abbraccio...
    Serenità

    RispondiElimina
  5. Complimenti per il sito molto in linea con il mio e per le prezioni informazioni che riporti.
    Francesco

    RispondiElimina
  6. Caro Francesco,
    ti ringrazio per quello che hai scritto :)

    Verrò a leggerti sicuramente!

    Che tempi meravigliosi che stiamo vivendo!

    Un abbraccio e tanta serenità...

    Buona Vita

    RispondiElimina
  7. Grazie per la preziosità delle informazioni riportate in questo bellissimo sito.
    Ho appena comprato un flacone di acqua ossigenata e cercavo conferma dell'uso che ne potessi fare e come dici tu...nulla è al caso, infatti mi sono trovato nel tuo sito. grazie

    RispondiElimina
  8. Caro Alberto,
    è proprio vero! Nulla è per caso :)

    Usa tranquillamente questo grande rimedio della "nonna"; funziona a meraviglia!

    Grazie di cuore e un abbraccione...

    Buona Vita

    RispondiElimina
  9. Vi posso dire per esperienza che funziona benissimo anche sulle ounture di insetti Avete presente quando si formano quelle bugne doloranti e che pizzicano? Bene basta togliere la punta e mettere qualche goccia di acqua ossigenata e dopo meno di due ore avranno finito di pizzicare ,Ripetendo il trattamento per altre due volte il giorno seguente avrete risolto il problema.Credo che dipenda dal fatto che di solito i veleni animali sono a base proteica e l'ossigeno li pssida facilmente neutralizzandoli . Provate pure per il contatto con le meduse. Bruno baldassin e mail topobiancoblak@libero.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Bruno, ottima informazione a completare il quadro generico. Bene! Grazie di Cuore :) Smile

      Elimina
  10. Lei ha competenze mediche?

    RispondiElimina

Lascia, se lo gradisci, un segno di te...

Per favore, non lasciare commenti senza firma. Non voglio Spam. Grazie.
Please, don't leave comments without signature. I don't want Spam. Thanks.