domenica 5 settembre 2010

La fiamma del perdono unisce gli intenti.



È domenica e vale la pena rispettare la regola del riposo, per cui oggi necessiteremo di alcuni input riflessivi, meditativi da leggere e lasciare “lavorare” dentro di noi in estrema leggerezza:

1) “…L'unica abitudine che dovete coltivare, per quanto ciò possa andare contro i condizionamenti e le tradizioni della vostra società, è quella di rilassarvi e di lasciarvi andare, perché ciò vi permette di avere una visione chiara ed accurata del mondo fenomenico e della Presenza Eterna da cui esso ha avuto origine. Un simile stato di coscienza vi permetterà di sfruttare il flusso energetico e l'aumentata consapevolezza che scorrerà attraverso la terra durante l'espansione dell'intervallo di non tempo, e massimizzerà l'influsso stabilizzante che da voi si irradierà verso l'ambiente circostante… “.
Fonte: Trasmissioni Stellari di Ken Karey

2) “…Il vostro pianeta si trova sull’orlo della massima trasformazione. La forma di tale trasformazione ha molte espressioni e siete voi – il collettivo – che influenzerà gli esiti in modo più o meno intenso. Alcuni di questi esiti, di queste possibilità, realizzano le profezie di distruzione e purificazione planetaria. Altre linee temporali, altre espressioni, rivelano un esito diverso. Una variazione improvvisa e inattesa della coscienza umana potrebbe mettere in ginocchio i Controllori, che hanno influenzato così negativamente il vostro destino. E ci sono centinaia di altre possibili linee temporali, fra queste due polarità. Ci sono, nella vostra società, interessi occulti che desiderano farvi restare sotto ipnosi, che desiderano che restiate nell’illusione di essere limitati ad una sola linea temporale, ad una singola esperienza di vita, perché è così che la pensano. Ma voi, nella vostra natura, possedete la capacità di cambiare linea temporale e alterare le probabilità di qualsiasi evento all’ultimo minuto – che sia personale o collettivo. Non diciamo che questo sia “positivo”. Lo diciamo come un dato di fatto che riguarda il vostro potenziale evolutivo. Che collettivamente raggiungiate o meno questo potenziale, resta da vedere, ma il percorso di un Iniziato è di tendere verso il potenziale più alto, indipendentemente da ciò che può succedere o non succedere intorno a lui o lei. Perciò, in questo messaggio, discuteremo di ciò che potete fare e di come farlo. Dal nostro punto di vista, il vostro destino collettivo è la somma delle scelte individuali che voi fate come persone. Questo si combina con forze terrestri ed evolutive che sono ben al di là delle vostre capacità di controllo e di quelle dei vostri colleghi umani. Questo assortimento di forze comprende anche schemi cosmici di energia e di intenzionalità, provenienti da zone del cosmo che sono oltre il vostro sistema solare, perché voi fate parte di una complessa matrice cosmica, che è il vostro universo…”.
Fonte: Hathors

3) "… Non c’è un anno o un tempo specifico che definirà l’era della trasparenza e dell’espansione, il sorgere della Sovranità Integrale. Avverrà silenziosamente nei luoghi più inaspettati. Le persone cominceranno a vedere che ciò che era stato codificato nel loro strumento umano è un sistema di controllo, inganno e manipolazione. A livello più profondo, intravedranno una nuova chiarezza, per quanto fuggevole; sentiranno di essere più di un insieme di sentimenti e di pensieri imballati dentro un corpo. E’ così che sarà… persone che si risvegliano da una realtà virtuale dentro una realtà virtuale. La Terra partecipa a questa nuova trasparenza. La natura ha già indossato questa nuova veste e la porta con orgoglio, ma gli umani non l’hanno notata perché i programmi che abbiamo mancano di sensibilità. Sarà, in parte, grazie alla Natura che la famiglia umana si risveglierà e la Terra si sta preparando a questa eventualità. Quando avverrà, non sarà perché la Terra è vendicativa o perché Dio, tramite la Terra, scarica la Sua ira. Sarà la Terra/Natura che esprime la sua nuova trasparenza ed espansione a modo suo…”.
Estratto da: Project Cameot - Intervista a James

La riflessione più consona è: “Comprendere che ogni aspetto della realtà percepita è opportuno al fine primo ed ultimo della Creazione, cioè a perseguire la spinta naturale evolutiva impressa in ogni particella senziente”.

Gli “ostacoli” sono lì per un certo scopo. Lo scopo è sempre relativo alle più alte armoniche della “luce”. L’Antisistema era opportuno!

Perdoniamo questi “attori”, questi ectoplasmi, queste energie tanto coraggiose. Incoraggiamoli a oltrepassare il confine tra il buio e la luce, ad emergere dalle tenebre e dalla loro ignoranza della luce. Dobbiamo a loro una gran parte della nostra evoluzione.

Senza le catene ci saremmo persi definitivamente nell’oblio.


Quando si agganciano le vibrazioni più alte, tutto è perfettamente comprensibile. Le vibrazioni più alte “stazionano” oltre ad ogni sistema di credo ed organizzazione. Oltre le religioni, la scienza, la scuola, l’educazione, la preghiera, etc.

Forse molto vicine alle forme d’arte più creative… al disegno puro ed ingenuo di un bimbo.