domenica 11 luglio 2010

Nuove prospettive.




Passando davanti ai campi di grano, già alti, ho avuto come l’impressione di passare in rassegna il mio esercito, i miei “uomini”, pronti a combattere; schierati fieramente di fronte a me. Compagni di mille avventure nel passato, chissà. Fedeli come dei fratelli di sangue. Forti e degni delle qualità cavalleresche che auspico in loro. Mentre passavo davanti a loro, gli ho parlato: “Fratelli, non è più tempo di combattere. Sciogliamo il nostro patto secolare. Vi ringrazio per essermi sempre stati vicini. Per avermi difeso ed onorato della vostra fedeltà. Ma non è più tempo di combattere. Trasmutiamo ogni velleità ed accettiamo il fatto che le nostre energie servono per un più alto scopo: quello della nostra libertà superiore, la libertà delle nostre anime!”.

“Andate! Siate liberi. Uomini liberi, liberi di guarire se stessi. Vi sarò sempre vicino con il mio spirito e con il mio cuore”.

Cambiamo prospettiva. Cambiamo archetipo...

  
  
  

2 commenti:

  1. Ciao carissimo Davide,
    che belle queste esternazioni di saggezza quotidiana :) Sono, almeno per me che sono un po' pigrotto nella lettura e soprattutto quando è lunga, un toccasana quotidiani.
    Grazie mille!
    approfitto col chiederti: ma dove sei?
    a presto
    Shalom
    Francesco

    RispondiElimina
  2. Caro Amico,
    sono a casa adesso!

    Ti scrivo in privato :)

    Ti ringrazio per le belle considerazioni espresse!

    Un caro saluto...

    Una buona Vita

    RispondiElimina

Lascia, se lo gradisci, un segno di te...

Per favore, non lasciare commenti senza firma. Non voglio Spam. Grazie.
Please, don't leave comments without signature. I don't want Spam. Thanks.