lunedì 19 aprile 2010

La "polvere" del Vulcano.






La vicenda del vulcano Eyjafjallajokull è sulle prime pagine di tutti i giornali e se ne parla diffusamente da vari giorni anche in televisione. Perché? Per quale motivo? Per la sicura evidenza del fatto e perché si mettono in evidenza i danni subiti dalle compagnie aeree, dunque dall’economia, e gli ampi disagi che le persone subiscono per via degli infiniti voli cancellati. È curioso il fatto che questo vulcano venga chiamato “islandese” per via del suo nome impronunciabile per noi italiani. E poi sono stati messi in risalto gli annunci dell’OMSOrganizzazione Mondiale della Sanità”, secondo il cui parere le polveri emesse nell’atmosfera non sono dannose per chi le respira. Ad esempio:

Di che cosa sono fatte le polveri?
Di ciò di cui sono fatte tutte le polveri dei vulcani: particelle di silicati e di metalli, come il ferro. Niente di velenoso e pericoloso per la salute, lo ha stabilito l’Organizzazione mondiale della Sanità. Si tratta comunque di sostanze molto "dure" che possono bloccare i reattori dei motori e ricoprire i vetri degli aerei fino a corroderli.
Fonte: http://www3.lastampa.it/domande-risposte/articolo/lstp/190752/
 
Ma se tali polveri sono in grado di fare quello a motori e finestrini, come mai non sono pericolose per i nostri polmoni? Perchè sono ad alta quota? Può darsi, ma non ci insegnano che la gravità porta tutto a terra con il tempo?

Leggevo ieri notizie sui 4 maggiori vulcani islandesi veramente importanti; queste bocche da fuoco sono in grado di determinare fenomeni molto rilevanti in termini di calo della temperatura ed influenza sul clima globale. Cosa pensare dunque? Innanzitutto che coloro che ci forniscono i “dati” sui quali ragionare sono in buona fede; almeno io ho deciso per me che sia così. In secondo luogo che i danni subiti dall’economia, in questi giorni di blocco dei voli, sono una inezia nei confronti di quello che potrebbe succedere, e quello che potrebbe succedere potrebbe minare il corso della Vita della gente e non degli aerei. 

Spiritualmente vedo che la Terra è in grande agitazione, come dicevamo nel recente passato; queste affermazioni di “potenza” sono tali da ricondurre l’ego umano nella sua collocazione minimale. Penso che non ci siano dubbi che, in questo caso, gli “Illuminati” non centrino nulla! Questo è un fenomeno naturale provocato dal cambiamento dei tempi. Semmai la rete degli “Illuminati” si sta muovendo per arginare l’onda di cambiamento che questa eruzione può provocare nella massa; come se il “risveglio” potesse accelerare di fronte a fenomeni di questo tipo

Infatti una simile “presenza” di fuoco e polveri può riuscire a modificare le “abitudini” della gente, fare aprire gli occhi. 

Non penso di dover spiegare il perché. Mi sembra molto chiaro. Questa notizia è venuta di pari passo alle accuse di frode mosse dalla SEC (l’organismo di controllo della Borsa USA) alla “madre di tutte le banche”, ossia a Goldman Sachs, determinando un’altra esplosione deflagrante all’interno delle crepe dell’economia mondiale in fase di caduta libera. Tutto è sinfonicamente collegabile, proprio come una orchestra che suona singoli “pezzi” di una moltitudine unica. Che dire delle scie chimiche? Tutti questi voli rimasti a terra; chissà quanta “polvere” è rimasta nei serbatoi appositamente approntati per appestarci dall’alto. Mi viene il mente il filo conduttore della “Bussola d’oro”, ossia proprio il discorso misterioso sulla “polvere”:

“Quella luce” chiese il Cappellano, “sale dal basso o scende dall’alto?”
“Scende” disse Lord Asriel, “ma non è luce. E’ Polvere”.
Qualcosa nel modo in cui lo disse fece venire in mente a Lyra Polvere con l’iniziale maiuscola, come se non si trattasse della solita polvere.
Fonte: http://www.questeoscurematerie.it/content/view/46/43/
 
L’uomo, di fronte alle macrodinamiche della Terra, torna ad aprire gli occhi; ad una prima fase in cui vede solo il disagio, imprecando contro il cambiamento imposto, passerà a riconoscere il fenomeno come assolutamente "fisico", presente e con il quale occorre misurarsi perchè ormai manifesto. Maturata la consapevolezza del fatto accaduto e manifesto, passerà ad un visione delle “cose” molto più consona al proprio passo esistenziale. 

Se cercate news in rete sulle difficoltà relative alla “polvere”, noterete esclusivamente particolari messi in relazione all’economia; alle ripercussioni sullo stato dell’economia e dunque del futuro globale del pianeta. Questa paura indotta è più sottile della paura di respirare polveri sottili nei polmoni. È proprio questa vibrazione che dobbiamo “filtrare”, comprendendo in autonomia cosa sia meglio per noi stessi.

Impariamo a decidere da soli cosa scegliere e cosa fare!

Con l’economia che andava a “mille” la condizione umana globale è solo apparentemente migliorata, con l’economia che affonda dove andremo a finire? In un’altra dimensione nella quale torneremo a sentirci tutti fratelli; musicisti di talento della grande orchestra del Creato. 



8 commenti:

  1. Parole sante caro Davide. Hai espresso con una chiarezza che non da' adito a interpretazioni personali,tutto il problema che ha posto " la nuvola" Ri emerge tutta la logica dei grandi economisti. E' veramente mostruoso come abbiamo accontentito di cadere così in basso. Il triste è che si sentono tutti impotenti di reagire a queste logiche, Si sentono tutti piccoli , tranne i manovratori ovviamente, per la logica del " io sono immortale, non c 'e nessuno sopra di me che mi possa toccare .. quindi.."
    Ma dici bene che .. sorpresa sorpresa .. qualcuno c 'è e se ne accorgeranno , ma a prezzo di quante vittime?

    RispondiElimina
  2. MA SECONDO VOI NON HANNO DELLE ASSICURAZIONI LE COMPAGNIE AEREE PER FATTI DEL GENERE?
    PER ME SI...
    QUALCUNO HA COLTO LA PALLA AL BALZO.
    LE QUESTIONI DI SALUTE, DI GIUSTIZIA E LIBERTA'DEVONO PREVALERE SUGLI ASPETTI ECONOMICI.
    SONO FOCALIZZATA COL PENSIERO AFFINCHE' LA GENTE STIA BENE, APRA GLI OCCHI E CHE LA GIUSTIZIA TRIONFI.
    E' DIVENTATO QUASI UN MANTRA QUITIDIANO.
    CARI SALUTI E BUONA VISIONE ;)

    RispondiElimina
  3. Cara Loredana,
    aiutiamo l'umanità a comprendere; visualizziamola nella Luce. Innalziamo la vibrazione planetaria. E' ora di prenderci le nostre responsabilità.
    Grazie infinite...
    Un Caro Abbraccio...
    Tanta Serenità

    RispondiElimina
  4. Cara Erika,
    certo che sono assicurate; comuqnue stanno già chiedendo soldi ai governi per essere risarcite!
    Casomai il problema economico si sposta proprio sulle Assicurazioni, sui Governi e, infine, sui cittadini, ultima ruota del carro.
    Grazie per quello che fai quotidianamente; sto cercando anche io di mutare vibrazione...verso quella dell'Amore incondizionato...
    La cosa certa è che "certe cose" succederanno, come l'Ascensione planetaria, per cui, prima apriamo gli occhi e più indolore sarà il mutamento. Ho letto che il polo nord del pianeta è in rapido spostamento; veleggia a 50 km annuali verso la Russia...
    Signori e Signore, non è fantasia quello che andiamo a scrivere da tempo; purtroppo la massa è ancora dormiente... ma, un cuore alla volta, si sta destando dal lungo sonno.
    Grazie Amica Cara...
    Un Abbraccio...
    Una Buona Vita

    RispondiElimina
  5. Veramente si vede che è tutto rovescio: al posto di parlare degli uomini, dell' umanità in rapporto con la natura si parla di "economia".
    L' uomo non è più Homo Sapiens. E' diventato Homo Economicus. E staremo a vedere se questa mutazione è una mutazione che porta a migliorare l' uomo o a farlo estinguere. Io propendo per la seconda ipotesi. ;-))

    RispondiElimina
  6. Caro Amico,
    spero proprio di no, dai!
    Ci sono grandi ere di "gloria" davanti a noi...
    Ne sono certo.
    L'economia dell'Universo spinge verso la preservazione della Vita attraverso la sua evoluzione spirituale...
    Luce a tutti noi :)
    Grazie e tanta serenità

    RispondiElimina
  7. Riguardo all' estinzione lo ho scritto in tono ironico-provocatorio, è da interpretare in senso buono. Del resto mi piace immaginare una umanità migliore, capace di valorizzare l' uomo e non i suoi strumenti per vivere. (denaro, economia.)
    Penso anche io che ci attende un altra "età dell' oro".

    RispondiElimina
  8. Bene Amico,
    vuole dire che siamo sulla strada giusta :)
    Un caro abbraccio...
    Grazie!
    Serenità

    RispondiElimina

Lascia, se lo gradisci, un segno di te...

Per favore, non lasciare commenti senza firma. Non voglio Spam. Grazie.
Please, don't leave comments without signature. I don't want Spam. Thanks.