venerdì 17 marzo 2017

Una concreta illusione.



Le definizioni più stagionate (quelle, per intenderci, che finiscono nell'enciclopedia, nel dizionario, nel linguaggio ed, infine, nella mente delle persone)”, sono come dei “delimitatori di frequenza”:
circoscrivono, mentre descrivono il “territorio”.
E tu, di questa vera e propria tecnologia, te ne nutri ad ogni istante della “tua” vita “qua, così”, senza saperlo (ma, tanto, non serve che tu lo sappia, perché – in questa modalità – funziona molto ma molto "meglio", al fine di auto preservare il paradigma sempre attuale, reale manifesto)…
Ovvio che, se (se) esiste una certa tecnologia, allora deve (deve) esistere anche il motivo, il perché, la ragione fondamentale... attraverso la quale si è manifesta la tal tecnologia (che rivela strategia e, dunque, interesse).
Ma, di questa “origine” – “qua così” – non sembra esserci traccia e tu non sembri conservarne memoria:
quale “migliore” strategia.
L3 comprendi? L3 ricordi? L3 deduci? L3 ricavi per contrasto? 
Te ne accorgi, insomma?
Elaborando il riflesso della Massa, in termini di "feedback a questo spazio (potenziale)", la risposta è solo che:
no.
Infatti, lo sai che sei sempre (sempre) misurabile.
Vero?
Anche il “tuo” stare ferm3, non è un fare niente. Anche il “tuo” non fare niente, non è stare ferm3.
In ogni “caso”, c’è sempre un feedback:
volente o nolente
quantunque, ovunque e comunque
e questo vale per… chiunque (non solo “qua, così”).
Ma (ma), in prospettiva e soprattutto “in leva”, quel “poco” che dimostra feedback, vale tanto quanto un “fattore esponenziale”. Ergo:
“poco”
elevato esponenzialmente
“è”
un potere enorme…

Non si tratta, dunque, di una somma algebrica. Bensì, si tratta di una moltiplicazione esponenziale, interessata a ciò che “è”, applicando il “modulo (al di là di ogni ‘segno’)”.
Sai:
non importa che tu, ora, comprenda.
Perché… “succede ugualmente”.
E, questo, dimostra quanto di “automatico (e di automatizzabile)” ci sia, esista e persista, nonostante la compresenza immanifesta dominante, a lenirne il range della possibilità (ma, del tutto impotente, a livello di disinnesco del reale potenziale).


  
Sopravvivi, “qua, così”, in una vera e propria “concreta illusione”:
in quell'unione degli apparenti “opposti”
che non costituiscono alcun paradosso
semmai
una precisa, esatta, attenta, totale, avvolgente, etc.
strategia, celante quel livello direttamente proporzionale,
dell’interesse
che, conseguentemente
rileva la ragione fondamentale
ricavandola ed evidenziandola indirettamente
per quello che “fa”
in termini di “traccia ambientale frattale espansa”.

  
Laddove ess3 esiste, nel momento in cui l’apparenza è persino fisica, togliendoti capacità di “andare oltre”, dal momento in cui –causalmente - ti sei “fermat3 a non fare niente”, a quel livello che conta in termini di “accorgerti e fare…”.
La “tua” giornata è piena di “cose da fare”. No
Come puoi credere che, invece, non stai facendo niente, da ferm3?
Infatti, anche questo è un “fare”, dato che emani feedback ambientale frattale espanso. Ma... questo è qualcosa della sostanza dell’antimateria:
il segnale che trasmetti (ripeti)
è
segnale AntiSistemico
seppure il tuo feedback ambientale frattale espanso esista e sia valido in termini di vettore “informazione (memoria)”.
Allora, questi due “modi (del riflettere)” sono:
segnale in fase demodulata (aritmetica, rispettante il “segno”)
segnale in fase modulata (esponenziale, rispettante il “contenuto”)…

  
In ogni (ogni) situazione oggetto/soggetto, c’è sempre (sempre) valore aggiunto:
questa è informazione, memoria, consapevolezza, forma, verità
per quella “fonte” in grado di non fermarsi alla solida apparenza
riuscendo a penetrarla e raggiungendo il “valore modulare” contenuto nel vettore “vicissitudine”.
La memoria, non a caso, è ambientale
È l’assieme che funziona in questa maniera.
È l’infrastruttura, in quanto “sistema operativo frattale espanso + Spazio Sostanza = dimensione adatta alla manifestazione di realtà manifesta (esperienza, esperimento, senso)”.
La frattalità espansa è “caratteristica ambientale”.
Esiste perché “tutt3 funziona così”… Non prenderne atto, è quanto di più manchevole possa contraddistinguere l’atteggiamento che si auto definisce “intelligente”.
Non prenderne atto è, di più, aver "già" dimenticato.
Ma non per questo, significa che detta proprietà, allora, non esiste.
Infatti, la puoi sempre ricavare indirettamente, per contrasto e rilievo, con tutto ciò che “ti succede e succede ‘qua così’”.
Sì, perché qualsiasi sia la strategia in/nel giogo della dominante, comunque, questo tipo di informazione è caratteristica originale, “a monte”, e a prescindere da ogni e qualsiasi forma/tipo di intenzione in grado di annidarsi e di risultare immanifest3. Anche quella talmente potente da avere raggiunto persino il livello della grande concentrazione di massa, in un ambito giurisdizionale globale.
Se (se) funzioni attraverso un atteggiamento by la “formula”, inizierai – anche – a trasmettere ed espandere la relativa frequenza:
qualcosa che la viralità, ricorda molto da vicino o, meglio, a livello di simbolismo sostanziale frattale espanso.

  
Il fatto che una “persona di potere” ricorre alla delegazione, per aumentare ed automatizzare la propria routine (area d’influsso sui simili e sull'ambiente), è riflesso dallo sviluppo della tecnologia wireless, del server, del telecomando, del sensore, etc. e nella teorizzazione dell’insiemistica e del dominio di una funzione.
Questo accade perché riflette la, più “a monte”, caratteristica della delegazione frattale espansa (quella modalità – in leva - che utilizza la grande concentrazione di massa, giurisdizionale, al fine di essere rispecchiata all'interno del piano reale manifesto, conseguente, ad/per opera del sistema operativo frattale espanso)…


  
Quando ti desti dal sonno, è come se si accendesse la radio, sintonizzata su una stazione dozzinale, come essere nel mercato, dentro al mercato, etc. 
Che cosa ti succede? E cosa simboleggia tutto ciò?
Quando il simbolismo sostanziale frattale espanso è “tanto grande”, fai fatica a “registrarlo e registrarne la valenza, l’insegnamento, la memoria e la portata”, essendo – questa caratteristica ambientale – in grado di caricare – allo stesso tempo della fruizione più lineare reale manifesta - valore aggiunto by la “formula”, ad esempio, in ogni situazione (anche quella più grande).
Allo stesso modo, la compresenza immanifesta dominante è ritratta ed incorporata ovunque, anche se “qua, così”.
Non a caso, il sistema operativo frattale espanso è una tri-unità fondamentale rielaborante il “senso” di/in tutt3 ciò che non succede:
legge
strumento
memoria.
In tutto questo c’è spazio, possibilità e potenziale, per qualsiasi tipo di “forma” reale manifesta (dato che nel potenziale, è già tutto presente).
E questa è la risposta (non retorica) più “a monte” possibile, alla domanda (retorica):
perché Dio permette tutto questo?
Ok? 
La religione e la spiritualità non c’entrano niente, a livello di “risposta non retorica”.
Mentre, sono responsabili a livello di “risposta retorica”, alias:
strumentale e strumentalizzata poiché strumentalizzabile (avendo dimenticato il momento di “è già successo”, nonostante la ripetizione, a memoria, della massima “tutto è compiuto”).


  
È, di più, tecnologia (creazione) che religione e/o spiritualità.
Allo stesso modo della dualità conseguente, “causa/reazione”, che è differita rispetto alla ragione fondamentale:
qualcosa che, se adottat3 a livello globale
giunge necessariamente anche a cambiare la “teoria fisica, quantistica e quant'altro”
andando a switchare il modello di pensiero centrale portante
e, dunque
andando a “togliere le ragnatele” e a “spolverare tutto, aprendo porte e finestre” in qualsiasi ambito AntiSistemico “qua, così”, dominante ricompresa…
Osserva, a tal pro, come e quanto tu sia sotto all'incanto, di parte, “qua, così”.
La parola democrazia trae le sue origini dal greco antico.
Dalla radice demos che significa popolo. E da cratos che significa potere.
Etimologicamente quindi significa ‘governo del popolo’… Sono convinto che questo sia l’ideale, a cui possiamo aspirare. Una repubblica fatta per il popolo…”…
Bodyguards and Assassins
Sì, ma (ma):
Governo del popolo
o
governo del popolo?
Fai attenzione, anche (di più), alla tradizione più classica
A quella che non metti mai in discussione by la “formula”.
Chi (cosa) ti dice che detta traduzione sia quella meglio riportante gli estremi (essenza), della/nella “forma reale manifesta ‘qua così’”?
La traduzione (parziale) è diventata la tradizione:
una parte che si è preoccupata di precederti e, quindi, di riformarti.
Sulla “bontà” della democrazia, la Massa, ci mette la mano sul fuoco. No?
Però, la storia deviata ne narra le “gesta” per interposte persone, non essendo – la democrazia – una persona fisica.
È il genere umano (ispirato dalla dominante) che l’ha interpretata, nel tempo, portando a termine le “rivoluzioni”.
Ma la democrazia c’è sempre stata (quanto tempo è passato da quando i filosofi greci, sembra, che l’abbiano congetturata o, meglio, riscoperta?) senza per questo cambiare di una virgola la sostanza di quello che è sempre successo “qua, così”.
Dal popolo. Del popolo. Per il popolo…”.
Abramo Lincoln
Nella “sua” fase propagandistica, Lincoln forgiò questa massima (molto saggia, alias: una sorta di messa in sicurezza, di un termine che – da solo e senza consapevolezza massiva – non evidentemente, ma deducibilmente a livello frattale espanso, era ed è in grado di auto possedere intere platee umane, sino a definirne il destino, in quanto progetto altro ed altrui, dove tale fonte rimane sempre sullo sfondo o nello sfondo), che senza una identità assoluta del popolo, lascia tuttavia il tempo che ritrova.
Dal popolo. Del popolo. Per il popolo…”.
Ricorda:
democrazia, è un termine che da solo non dice nulla.
Per questo, a tiranni evidenti si sono succeduti tiranni non evidenti.
Poteri che si sono difesi con le parole e la valenza della “legge”… Tanto che, "ora", devi arrivare a dimostrare, attraverso la fornitura di prove provate, nella maniera che ti viene richiesta dalla legge, tutto ciò che è solare tanto quanto l’evidenza del Sole stesso.
Anche se, facendo questo, al massimo puoi arrivare a scrostare dell’intonaco vecchio, dalla parete dell’edificio pubblico del potere compresente, immanifesto, della dominante.
L’esempio, per quello che conta, vale enormemente (poiché è in leva, senza il segno, applicato il modulo).
Noi siamo soldati. Abbiamo un unico destino. I soldati devono morire in battaglia…”.
Bodyguards and Assassins
Certo. Come no
E i lavoratori – allo stesso modo – hanno l’unico destino di ottenere la pensione, per poi morire… Che cosa cambia?
“Qua, così” gli umani sono tutti “soldati”, dato che hanno un appuntamento sicuro con la propria “morte”…

  
(Anche) in Cina, prima della “rivoluzione popolare”, è avvenuta – appunto – la rivoluzione.
Oggi se ne venerano i “padri”, di quel movimento.
Ma (ma)… oggi come ieri, anche in Cina si sopravvive (ancora una volta) secondo una modalità di legge “giusta parzialmente (di parte)”…
Dopo 260 anni di dominio Manciù e 2000 anni di governanti autocrati, la Cina ormai è in declino. Il regime dei Ching si è rivelato corrotto ed oppressivo…”.
Bodyguards and Assassins
Quindi, “dopo tutto questo tempola Cina è (era) in declino…”. Ok?
Questo è il motivo fondamentale, sottodominante, per il quale è successa la “rivoluzione”.
Tu, che leggi nel presente, hai la “fortuna” di avere sotto agli occhi, anche se indirettamente, che cosa è diventata – anche – la Cina  di “oggi”:
una repubblica popolare
comunista
a sistema capitalistico occidentale…
Quale “migliore” strategia, per passare dal “declino” ad una “fase espansiva, che dura da molti decenni”.
Quale modo “migliore”, per “cambiare tutto senza cambiare niente”...
Con la classe sottodominante che è sempre (sempre) “lì”, a presenziare il progresso, la cultura, l’evoluzione e la gloria del popolo (mentre il popolo continua, indefessamente, a sopravvivere. Certo, avendo una lavatrice, un frigorifero e un forno in casa, i cui acquisti non stati una concessione ma una necessità al fine di “alzare il Pil”).
La volontà del popolo prevarrà. Dobbiamo raccogliere tutto il nostro coraggio per ribaltare l’ordine costituito e fondare una nazione veramente democratica…
Bodyguards and Assassins
Una nazione veramente democratica”?
Bè, l’intento è miseramente fallito
Hai passato 8 anni dentro alle bische… “.
Bodyguards and Assassins
Ti conoscono molto bene, nel tempo, sempre osservandoti e rilevando il tuo feedback. 
Il gioco d’azzardo, nel frattempo, è stato legalizzato (ben sapendo che “funziona molto bene, dato che tu funzioni anche in quel modo)…
Tutto quello che si dice, si scrive e succede – ad esempio – all'interno della Ue, è un riempitivo (in fase, una fase) di qualcosa già destinato a riempirsi del tutto
Ossia, la Ue stessa.
Tutta la storia Usa, ad esempio, non è stata un impedimento all'interno dell’iter che li ha “già” portati ad essere gli Usa, anche quando non lo erano ancora
Tutto questo è successo prima che iniziasse (è “già successo”)…
Per cui, renditi conto quanto vale la storia deviata ed accorgiti che, nella sostanza, stai studiando, ricordando ed osservando un’autentica tragicommedia, uno show, un programma paragonabile ad un serial Tv (già scritto e solo da descrivere).
Auto intrattenimento, insomma…
Giustizia differita, ingiustizia diventa…”.
Proverbio
La relatività. Certo, non possiamo infrangere la relatività. Però, possiamo aggirarla. La nave in realtà non supera la velocità della luce, ma crea un punto di passaggio dimensionale, che permette di saltare da un punto dell’universo ad un altro, distante dal primo anni luce…
È tutta matematica…
Non potrebbe parlare come noi?...
Qual è la distanza minore tra due punti?
Una linea retta.
No. Sbagliato. La distanza minore tra due punti è zero. Questo è quello che fa il passaggio dimensionale. Cioè, piega lo spazio finché il punto a e il punto b, non vanno a coesistere nello stesso spazio tempo. Così, quando l’astronave attraversa l’ingresso dimensionale, lo spazio ritorna normale...”.
Punto di non ritorno
non possiamo infrangere la relatività. Però, possiamo aggirarla (l’arte della diplomazia è una tecnologia)
la distanza minore tra due punti è zero (una sovrapposizione di “stato”. Il vibrare alla stessa frequenza)
Questa nave reagisce ai nostri stimoli. Come se la nave avesse una specie di forza vitale di qualche tipo…”.
Punto di non ritorno
È perché... sei nel sistema operativo frattale espanso. Che altro?
Cosa (chi, come, dove, quando, perché)… ricordi (quello che ricordi e che non ricordi, poiché hai già dimenticato) “qua, così”?
Fai attenzione, perché si tratta di molto di più, rispetto a quello che credi (appare)
Applicati by la “formula” ed osserva attraverso simbolismo sostanziale frattale espanso, Oltre Ogni Orizzonte…

  
Angolo della memoria = spiegazione del famoso paradosso dell'area scomparsa o del quadrato mancante (noto anche come Paradosso di Curry).
Dove è andato a finire quello spazio “supplementare”?
Nessuna di queste due figure rappresenta un triangolo… ma, sono dei quadrilateri.
Infatti, c’è uno spigolo.

  
Come facciamo ad accorgercene?
È sufficiente che consideriamo il triangolino azzurro e quello rosso… Nel passare da un triangolo all'altro, l’altezza aumenta di un fattore 1,5 (3 quadratini al posto di 2), mentre la base aumenta un po’ di più (8 quadratini al posto di 5)…
Matematicamente parlando, questo si traduce nel dire che la tangente dell’angolo acuto alla base del triangolino azzurro, è diversa dalla tangente dell’angolo acuto alla base del triangolino rosso.
Il che implica che i due angoli acuti alla base sono diversi tra loro e dunque questo segmento (quello che si crede essere l’ipotenusa del grande triangolo) non è in realtà un segmento ma è in realtà una spezzata.
Capito questo, è chiaro che il quadrilatero sopra ed il quadrilatero sotto, non sono sovrapponibili. Ed è proprio nel cercare di sovrapporli che si capisce dove va a finire il triangolino che manca





  
Si viene dunque ingannati, quando il gioco ci viene presentato. Perché ci viene detto che si tratta di triangoli e viene veramente da crederci, perché queste figure sembrano effettivamente dei triangoli.
Quindi, uno ci crede con una certa facilità.
Possiamo quindi concludere che, più che un paradosso, si tratta di una illusione ottica. E fu proprio un celebre mago illusionista ad inventarla, oltre 50 anni fa…
Link 
Link 
Dove è andato a finire quello spazio “supplementare”? 
Meglio... dov'è quello “spazio (possibilità, potenziale)”?
Più che un paradosso, si tratta di una illusione ottica…
Di più:
si viene dunque ingannati, quando il gioco ci viene presentato. Perché ci viene detto che si tratta di triangoli e viene veramente da crederci, perché queste figure sembrano effettivamente dei triangoli. Quindi, uno ci crede con una certa facilità…
si viene dunque ingannati
quando il gioco ci viene presentato
ci viene detto che si tratta di triangoli
e viene veramente da crederci
perché queste figure sembrano effettivamente dei triangoli
quindi, uno ci crede con una certa facilità…
Ergo:
che cosa si cela nella traduzione/tradizione del termine "democrazia"?
Un solido inganno.
E lo spazio aggiuntivo/mancante (all'apparenza)?
Riflette a livello di simbolismo sostanziale frattale espanso, il Dominio (che è umano e, dunque, esiste fisicamente sulla Terra).
Sei pront3? Allaccia le “cinture di sicurezza”, allora.
Interpretazione filosofica.
Secondo Piergiorgio Odifreddi, il paradosso di Curry rappresenterebbe “una vera e propria dimostrazione della non esistenza di Dio”... in quanto esso proverebbe che “l'assunzione di un essere necessario, o di una causa prima, è incompatibile con la logica”...
Comunemente per causa prima si intende un ente che esiste necessariamente solo grazie ad alcune sue proprietà e da cui deriva ogni altra realtà.
Volendo tradurre questo concetto in termini logici, ci si accorge facilmente che esso viene a coincidere con l'enunciato paradossale di Curry:
infatti è vero esclusivamente per come è costruito e, data l'equivalenza tra nesso causale nel linguaggio ordinario e implicazione materiale nel linguaggio formale, è la premessa di ogni conseguenza.
Come osservato, però, tale espressione è impropria e viene rigettata da qualunque sistema formale al fine di non cadere nell'inconsistenza.
Risulta quindi impossibile costruire un ragionamento che si avvalga di una logica formalizzata corretta e non contraddittoria e che al tempo stesso includa al suo interno l'idea di una causa prima.
Così il paradosso di Curry diventa una confutazione dell'impostazione razionalista tipica, ad esempio, di Cartesio, Spinoza e Leibniz, secondo la quale sarebbe possibile affrontare razionalmente problemi metafisici e fornire con la pura ragione prove definitive dell'esistenza di Dio.
D'altro canto conferma l'argomentazione di Tommaso d'Aquino che nega la possibilità di una causa prima sullo stesso piano delle cause seconde e di conseguenza nega l'autoconsistenza del mondo, dimostrando così la necessità di una causa che sia al di sopra della catena dei fenomeni
Link 
Tutti costoro hanno affrontato - senza memoria e senza il necessario atteggiamento by la “formula” e consapevolezza della realtà a caratteristica frattale espansa - la realtà del/nel Sistema operativo frattale espanso (la necessità di una causa che sia al di sopra della catena dei fenomeni), nella configurazione “qua, così (dominante, ragione fondamentale)”, senza per/con questo essere Dio, ma rispettivamente una tecnologia e una compresenza seppure immanifesta.
Tutt3 è sondabile “logicamente”, sempre (a patto che la propria espansione sia dello stesso tipo e sulla stesa frequenza del fenomeno da decodificare, giungendo a ricavare spazio anche per la ragione fondamentale e… oltre).
Si viene dunque ingannati
quando il gioco ci viene presentato
ci viene detto che si tratta di triangoli
e viene veramente da crederci
perché queste figure sembrano effettivamente dei triangoli
quindi, uno ci crede con una certa facilità…

  
Bce, Praet: inflazione troppo bassa, necessaria politica espansiva
Link 
Inflazione, Codacons: si conferma stangata, +480 euro a famiglia
Link
 "Il lavoro ci dà dignità e i responsabili dei popoli, i dirigenti, hanno l'obbligo di fare del tutto perché ogni uomo e ogni donna possa lavorare, e così avere la fronte alta, guardare in faccia gli altri, con dignità.
Chi per manovre economiche, per fare negoziati non del tutto chiari chiude fabbriche, chiude imprese e toglie lavoro a uomini, questa persona fa un peccato gravissimo…".
Papa Francesco 
Il “lavoro” è una maledizione “qua, così”:
crea e provoca dipendenza, in commistione (senso) con la necessità ambientale, convenzionale, di denaro.
Risparmio, Visco: è cambiato, 55% investito in strumenti rischio
Link 
Il “risparmio” non è cambiato:
è la strategia che è mutata. 
Se lasci denaro sul conto, o lo investi in Bot o in buoni fruttiferi postali (la “tradizione del risparmio”), che cosa ti danno “da qualche anno a questa parte”? 
Zero.
Per cui… è un ricatto, non un cambiamento.
Quale tipo di economia muove tutto “qua, così”?
Un missile Patriot - che solitamente ha un prezzo di tre milioni di dollari, 2,8 milioni di euro - è stato utilizzato per abbattere un mini drone quadricottero…
"Il drone, costato 200 dollari (188 euro) su Amazon.com, non ha avuto una chance contro il Patriot"…
Una strategia… più che discutibile dal punto di vista economico.
Link 
Una strategia… più che discutibile dal punto di vista economico (assolutamente, no. Perché una “fonte sullo sfondo ci guadagna sempre”. È da quel punto di vista, interesse, che le cose funzionano perfettamente per come sono destinate a funzionare, dopo che sono state progettate sin nei minimi dettagli)…
Agenzia chimica europea: erbicida Glifosato non è cancerogeno
Il Comitato "ha concluso, sulla base delle prove scientifiche disponibili, che il Glifosato non rientra nei criteri per classificarlo come sostanza cancerogena, mutagena o tossica per la riproduzione"…
Nel suo comunicato di oggi, comunque, l'Echa nota che la classificazione del Glifosato come sostanza non cancerogena "è basata unicamente sulle sue proprietà pericolose... e... non prende in conto la probabilità di esposizione... alla sostanza stessa".
Il parere dell'Echa, quindi, "non si occupa del rischio dovuto all'esposizione", che invece deve essere preso in considerazione nel processo di autorizzazione Ue del Glifosato come pesticida, conclude l'Agenzia di Helsinki.
Link 
sulla base delle prove scientifiche disponibili
non si occupa del rischio dovuto all'esposizione
Allo stesso modo:
Israele dichiara "terrorista" il Fondo nazionale palestinese
Link 
Inquadra, allora, tutt3 da questa “spigolatura (o angolo della memoria frattale espansa).
Voucher, Furlan: confronto per riportarli allo spirito Legge Biagi
Link 
Riportarti… allo spirito “originale”:
lascia perdere i “valori spirituali alla moda, sempre, commerciale”
concentrati sulla “fisica” e sulla “fisica apparenza”
sulla sostanza
su/in quello che succede e continua a succedere, non visto che “è già successo ‘qua, così’”…
Hai la “formula” esatta e puoi condividerla attraverso la relativa frequenza (frequentazione del luogo comune).
“Qua, così” sei in una concreta illusione:
 allora, di conseguenza
“Fai…” concretamente.

  
Vai al sodo. 
La giustizia di parte “è” concreta, seppure apparentemente “giustizia”.
Dalla “dima (che serve per la celebrazione massiva e per l’auto intrattenimento incantevole)”, la dominante – attraverso i contini cicli sottodominanti – ricava spazio fisico, modello, luogo comune, in grado di fagocitare la Massa, suddividendola in compartimenti sempre più “stagni”.

  
Tu puoi “stare ferm3 e/a non fare niente” ma (e) allo stesso tempo, funzionare by la “formula”, emanando lo stesso tipo di frequenza tutto attorno a te…
“Fai…”.
     
Davide Nebuloni
SacroProfanoSacro (SPS) 2017
Bollettino numero 2027

  

2 commenti:

  1. Ciao Davide:-)
    Leggendoti e incontrando passaggi come, ad esempio, questo:
    (ma, del tutto impotente, a livello di disinnesco del reale potenziale) o molti altri, percepisco la tua forza, ( e quondi anche la mia e la nostra) fermezza, sicurezza. È come se tu vedessi già come andrà/com'è andata. Come se, da lì, già da ora, puoi agire giurisdizionalmente.
    Questa illusione solida e concreta dominante (il gigante con i piedi d'argilla) sta iniziando a vacillare?

    E, se "tutto è compiuto" a livello di dominante e di dominio, perché non può esserlo, almeno in potenza - in attesa della famosa goccia - anche per l'umanit3?

    Un abbraccio

    Fabio :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Fabio, non vacilla proprio nulla "qua, così". Anzi.

      Il "è già successo" non toglie nulla a niente e a nessun3, in termini di potenziale. Tuttavia, senza che accada nulla di alternativo sostanziale, non si muoverà foglia che...

      Non scorgo nessuna grande concentrazione di massa, giurisdizionale, che nel "qua, così" abbia una tale consistenza. Ed il feedback che riceve questo spazio (potenziale) parla la stessa lingua e mostra lo stesso risultato...

      Purtroppo.

      Hai presente la scena, in Matrix, nella quale Neo si sveglia nella "cella"... e vede miliardi di esseri viventi in quello stato? Ecco... "è già così".

      Il potenziale è inalterato, ma (ma) come lo agganci?

      Non ci crede più nessun3. Le eccezioni confermano solo la regola...

      Credo che questo spazio (potenziale) sia alternativa sostanziale: il feedback me lo dimostra. L'indifferenza è grande.

      Ottimo, quindi. No?

      Il giorno che celebrerà SPS con milioni di contatti, sarà il giorno del disinnesco - anche - di SPS. A meno che...

      Ti ringrazio, Fabio.

      Un caro abbraccione.

      Serenità


      Elimina

Lascia, se lo gradisci, un segno di te...

Per favore, non lasciare commenti senza firma. Non voglio Spam. Grazie.
Please, don't leave comments without signature. I don't want Spam. Thanks.