giovedì 16 gennaio 2014

Del vero nuovo.




La filosofia ermetica, nell’epoca moderna, è mal compresa o ignorata. Ma questo, dicono i Tre Iniziati, è comprensibile:
avendo perse le chiavi di interpretazione dei “Libri di Hermes”, se ne è smarrito il filo logico e non ci si rende conto di approdare, a poco a poco, alle più macroscopiche assurdità…
II – Il Principio di Corrispondenza.

“Com’è al di sopra, così è al di sotto; com’è sotto, così è sopra”.

Tra le leggi e i fenomeni dei diversi piani di vita, c’è sempre una corrispondenza. Comprendere questa regola, significa risolvere molti dei tanti paradossi e dei segreti della natura…
Il Kybalion
Vi è, in questi giorni e per i miei Tempi, l’emersione di un potenziale “nuovo” (per me); qualcosa al/sul quale “lavoro da qualche anno, perlomeno da quando ho iniziato a scrivere con coerente continuità in SPS”…

È di ieri la consapevolezza dell’esistenza, di marca “Oltre Orizzonte”, dello stato contemporaneo “1 e 0”; ho scritto “consapevolezza” e, bada bene, non “conoscenza”. Un conto è sapere che esiste una nozione ed un conto è saperla “interpretare, meglio se… a livello multi prospettico”.
Che cosa significa “stato contemporaneo”? Significa che una singola “posizione” è in grado di "ricoprire più valori/ruoli", allo stesso Tempo (onda e particella, insieme).
Ciò, tradotto dal linguaggio umano deviato 3d, significa ancora più profondamente che:
non solo il fotone è riguardato da questa verità.
Il fotone è, in definitiva, “luce”. L’umano è “luce sotto ad altra densità".
La luce è energia. L’energia è luce (allo stesso Tempo).
 
Gli "stati sovrapposti" permettono di avere e rendere disponibili informazioni di classi diverse. E, citando la “sovrapposizione” (multi livello), è persino logico che la classificazione delle informazioni sia di tipo gerarchico e, pertanto, che colui che “consulta/legge”... esegue un download di dati diversi in funzione del proprio livello, stato, ciclicità
caratteristica d’insieme, questa, che permette di scaricare informazioni relative, anche a livelli differenti, e di memorizzarle in maniera caotica, sequenziale 3d, disordinata rispetto all’ordinamento superiore multi livello di origine.
Il “caos” discende da questa consultazione funzionale al proprio stato complessivo.
Per cui, il “caos” o la “nuova verità” (verità ordinata gerarchicamente) delineano, nella sotto dimensione di lettura/appartenenza… un nuovo ordine di realtà (capacità di incisione nel livello di download).
La struttura frattale dell’informazione energetica (tutto), rimane però inalterata, essendo relativa al “timbro originale” (livello superiore), e non risente – se non nell’apparente utilizzo delle informazioni, dalle quali possono sorgere anche delle intere e complete “civiltà” – della ricombinazione/riconfigurazione che il “lettore/usufruitore” considera, calcola, elabora, progetta, intende, immagina, etc., nella dimensione da cui esegue il consulto (frattale dell'oracolo)...

La struttura frattale dell’informazione energetica (tutto), rimasta completamente inalterata ma, solo celata apparentemente dall’interpretazione di “parte” (calcare/filtro del canale di download), costituisce quel ponte “non manifesto” (potenziale), che unisce le dimensioni in maniera contemporanea, ubiqua e non locale (invisibile ai sensi rimasti agli umani nelle 3d attuali).

Il Nucleo Primo è quanto di umano (a Filtro di Semplificazione attivo) è rimasto, in grado di risolvere questa mancanza, che nel reame 3d Temporale ha provveduto a “lasciar che accadesse”…

La multi struttura contemporanea frattale dell’informazione (osservata alla luce della scoperta quantistica degli stati sovrapposti 1 e 0) permette di aggiungere il "nuovo stato" (un nuovo stato d'insieme) agli altri due, che attualmente sembrano incarnare le sole possibilità di scelta esistenti e disponibili per la singolarità umana e per la società, che ne deriva e che, ovviamente, se ne discosta, essendo la società il prodotto derivato di tutte le singolarità (scarto d’esistenza, come il fumo che esce dalle fabbriche. Fumo che va ad alimentare l’aria e ricade sugli stessi che lo hanno indirettamente generato. Fumo che è l’equivalente della “trasformazione per corrosione” di altre sostanze, evidentemente, che non erano fumo ma lo erano nel potenziale, allo stesso Tempo). 
Questa MSCFI (multi struttura contemporanea frattale dell’informazione), deve essere agganciata alla solida realtà 3d, perché questo vettore permette di decodificare i loop, i paradigmi, le domande senza risposta, che il genere umano ha scolpito dentro di sé, da quando ha dimenticato quello che già sapeva, allo stesso modo della scomparsa ultrasecolare dei geroglifici egizi, della loro (ri)scoperta e della loro (ri)decodifica filtrata/deviata (disarmante il loro più autentico “valore”).
Come si piò rendere stabile e solido questo nuovo stato dell’essere incarnato? 
Andando al di là di qualunque livello di convenzione, legge, codice, abitudine, paradigma, convinzione, credo, dogma, ricatto sottile, monito, storia deviata, tradizione, mito, leggenda, educazione, paura, apparenza, stato di appartenenza, etc.
  • ciò, non si traduce in un inno alla "illegalità", benintesi
  • ciò, si traduce in "onorare senza appartenenza"
  • ciò, è "rispetto ed auto determinazione" (Sovranità di un Creatore)...
L’Oltre Orizzonte è questa condensazione dello stato “01”: "vero e falso pari son".
Com’è possibile che "destra e sinistra" siano unite nella loro specifica di valore (quintessenza)?

Com’è possibile eseguire delle scelte, giunti ad un bivio, se si applica il “terzo stato quantico dell’essere”?

Ci arriveremo, in SPS: in un modo che rispetterà i Tempi propri.
Mi accorgo solo ora che l’Analogia Frattale è un modo per decodificare la scissione dell’1 dallo 0 (e viceversa), (re)inquadrandoli in maniera tale da (ri)considerare la loro specifica d’origine d’insieme (0 e 1 = terzo stato quantico)...
Oggi sono come "un collo di bottiglia troppo pieno di informazioni per poter continuare a scrivere". Devo risolvere qualche “nodo”, prima.

Mi sento “scoppiare dentro”; l’informazione deve uscire ma nel modo “migliore” per quello che intendo. Devo riuscire ad ordinarla il più possibile e per fare questo occorre che la mia Coerenza sia la più simile con quella del piano di riferimento superiore (armonia vibrazionale).

Leggendo le informazioni, ad un simile livello, il rischio è di eseguire un download parziale, disordinato, saltando di "palo in frasca" ed estraendo altri significati dal “cubo/sfera” di totalità.
Il rischio è che “tutto” si polarizzi, nelle 3d (anche nelle “nuove” 3d) di conseguenza, dando origine, o continuità, a quel piano di contenimento che, in definitiva, difende se stesso dalla presenza altrui, a sua volta decodificata in maniera altra/negativa (paura, sopravvivenza… aloni respirati dai propri Creatori immemori, che danno luogo ed alimentano allo stesso Tempo).
Dipendente dalla chiave di lettura (come per “Enigma”, la macchina utilizzata dai tedeschi nella seconda guerra mondiale, per criptare i messaggi segreti delle forze militari) è la relativa decodifica ed applicazione della “verità conseguente”. 

Sempre di una verità si tratta, ma di ordine diverso.

Chi "non appare"... ha la possibilità di ordinare le 3d, lasciando chi è nelle 3d (soggetto al principio di corrosione 3d) nelle convinzioni (auto)limitanti, che lo mantengono lontano dall’utilizzo in “chiave altra” della propria capacità di decodifica, di quello che lo circonda e che lo descrive, in quanto densità singolare in un determinato stato, tra gli infiniti che può assumere/ricoprire.
Questo vettore è la chiave interpretativa per estrarsi fuori dai loop, senza distruggere nulla ma, solo, prendendone finalmente atto, cambiando prospettiva e capacità di Presenza (consapevolezza derivante anche dal semplice “accorgersi”).
Chi cerca trova? No… “chi cerca… cerca”.
È “chi trova… che trova”. Ok?
Un esempio? In SPS ce ne sono a migliaia. Tuttavia, in questo primo scorcio del 2014, mi sono “accorto” che quello che scrivevo era vero ma “vuoto, nella sua esauriente spiegazione, avversa al proprio utilizzo”. Ciò che ho chiesto è che il 2014 collabori alla funzione di concretezza, che incarno Io, giunto a questo punto del cammino:
una densa praticabilità di ciò che è “sfuggevole seppure autentico”.
Si può rispondere “si e no” allo stesso Tempo? Certo:
in SPS è da anni che concludo i miei articoli con “dipende da me”.
Dipende è la risposta quantica.
Dipende. Da chi/cosa? Ecco la scissione del terzo stato quantico, in “si” o “no”.
È di un altro processo “logico” che si abbisogna. E ciò va scaricato, acquisito e radicato anche nelle 3d, visto che ci identifichiamo “qua”, per ora. La “radicalizzazione” della verità quantica, richiede del Tempo ed in questo lasso Temporale… “può accadere di tutto”; anche che accadano “cose” ribaltate, rispetto alla direzione praticata. Le leggi lo permettono, no?
È in questo “delta”, in questa “terra di nessuno”… che si deve maturare le capacità di “firma 3d”.
Certo, lo si può manifestare anche più facilmente… (tutto è possibile), ma le singolarità non hanno – più che mediamente – la forza per attuare questa “scorciatoia”: un cammino più “robusto” è ciò che nella circuiteria elettrica si chiama “corto circuito” (la via più breve). È un paradosso, ovvio, ma la logica invertita nelle attuali 3d, è riuscita a confondere in maniera totale ogni solida verità di ordine superiore, insabbiando tutto; persino la suprema esistenza della frattalità (che attende solo di essere ri-scoperta), in quanto ordine energetico insopprimibile
La risposta “dipende”, prende in causa tutto. Qualcuno obietterà che “dipende” non è una risposta né una scelta in grado di fornire l’input al fine di “scegliere” e, di conseguenza… “muoversi e muovere”.
Allora, inizia a fare così (è un primo schema di massima, molto semplificato ed “ingenuo”):
  • mantieniti nello stato di “dipende”
  • scegli “teoricamente” una direzione (sotto stato)
  • deriva ciò che ti può accadere
  • scegli “praticamente” la direzione “migliore” (stato)
  • ma non ti identificare per intero con la tua decisione (“scelta/non scelta”). Perchè hai scelto in un modo? Che cosa hai seguito? Quale ragionamento? Ti sei adattato alla "meno peggio"? Mantieniti sempre la possibilità di tornare indietro nello stato 0 e 1...

È come il programma che gioca a scacchi, che prima di eseguire una mossa, vaglia ogni possibilità conosciuta a propria disposizione.

Ad un certo punto, ti accorgerai, nella fase di “scelta teorica”, che “non sai, non conosci”, cioè… ti mancano le informazioni/esperienza. Per questo motivo piombi in uno stato di “dipendenza”:
ed incarni nella “disperazione/senza alternativa” la tua scelta, che diventa definitiva (debito), in maniera tale da non poter più apparentemente tornare indietro (firma del contratto).
Le attuali 3d convincono che “non c’è alternativa”, causando indirettamente, in ogni singolarità, un calo energetico, a cui sussegue quel mesto seguire il gregge, che alimenta la consuetudine attuale:
mode, tendenze, ricatti sociali, etc.
Questo nuovo esempio è sin troppo scontato, ma tant’è. Lo riporto perché è una frase che ho letto, per “caso”, da un lembo di giornale che stavo per bruciare:
le banche devono agire a supporto dell’economia reale… serve una legge che stabilisca la distinzione tra banche commerciali e banche di investimento…
Stati; distinzione tra:
0 banche commerciali
1 banche d’investimento
1 e 0 banche.
Capisci? Non c’è scelta, in realtà: "o questo o… questo".
Addirittura:
le banche devono agire a supporto dell’economia reale.
Questa frase è lo stato 0 e 1 del livello appena descritto (ordinamento gerarchico).

Segui bene (stiamo imparando l’Analogia Frattale):
  • nel livello superiore, questa frase è in uno stato 0 o 1 (in alternativa con un'altra polarità): le banche devono agire a supporto dell’economia reale
  • nel livello inferiore, di questo stato, abbiamo tre stati ma... nessuna scelta:
  1. 0 e 1 "banche"
  2. 0 "banche commerciali"
  3. 1 "banche d’investimento".
Spero che si capisca. È come guardare il panorama dal buco della serratura di casa, ma con la fotografia del panorama disponibile “dentro”. Ok?
La filosofia ermetica, nell’epoca moderna, è mal compresa o ignorata. Ma questo, dicono i Tre Iniziati, è comprensibile:
avendo perse le chiavi di interpretazione dei “Libri di Hermes”, se ne è smarrito il filo logico e non ci si rende conto di approdare, a poco a poco, alle più macroscopiche assurdità…
Il Kybalion

Le prime prove ufficiali della manipolazione dei mercati...
Link 

II – Il Principio di Corrispondenza.

“Com’è al di sopra, così è al di sotto; com’è sotto, così è sopra”.

Tra le leggi e i fenomeni dei diversi piani di vita, c’è sempre una corrispondenza. Comprendere questa regola, significa risolvere molti dei tanti paradossi e dei segreti della natura…
Il Kybalion
Quale corrispondenza ci sarà mai tra il "potere bancario e la propria ombra"? E tra i "diversi piani di vita"? Leggi: 3d e Nucleo Primo. Tanto per rimanere allo stesso piano di Vita ma, separato come se fossero due distinti e diversi (in realtà pienamente incarnanti il "nuovo stato" di 0 e 1, che si traduce nelle attuali 3d in una assoluta mancanza di alternativa/scelta). 
Siamo agli inizi del livello della “pratica”… ma si procede bene.
Se il livello superiore (non apparente) ordisce in maniera tale, che lo stato complessivo venga tradotto nei due stati del “possibile”, caratterizzati entrambi dalla medesima soluzione in chiave strategica… significa che la Massa si troverà in realtà a “non scegliere”, bensì a subire passivamente quello che è stato già deciso per lei. La libertà di cui gode (apparentemente), non è reale ma “serve” solo ad illudere la Massa di "poter scegliere in perfetta libertà, democrazia, etc.".

Le tracce frattali lasciate dal Nucleo Primo non sono cancellabili. 

Occorre però saperle “esaltare” (osservare). Ed, in definitiva, non è il Nucleo Primo che occorre inquadrare centralmente (ciò può solo... aiutare il proprio processo di auto conoscenza), ma se stessi alle prese con delle "preferenze/interferenze interiori", che insistono ormai a “restare/intrattenere sulla strada sicura… perché del doman non v’è certezza”. No?
Una volta recuperata la propria maestria, il Nucleo Primo diventa "altro", essendo uno stato 0 o 1 (e non lo stato 0 e1) del livello superiore. Non importa che nel sotto livello 3d, esso corrisponda allo stato 0 e 1.
È del tutto insufficiente a convincere un “Maestro di Se Stesso”, a "rimanere", se costui desidera altro.

Mi fermo qua, per oggi: l’ultima serie di articoli è “valida” al fine di trovare del “vero nuovo”.
Ci ritorneremo… (promemoria: 991888-008/800-888166).
Sono ripartito da me stesso.

Dipende da me. 

Davide Nebuloni 
SacroProfanoSacro 2014/Prospettivavita@gmail.com