lunedì 19 agosto 2013

SPS: l'arte della provocazione.


Photo Susanne Hakub


È lì per un breve momento e poi la nuvola svanisce. Si tratta del potenziale dell'idea.
Berndnaut Smilde

Ade (dal greco Ἅιδης) identifica il regno degli Inferi greco e romano... In realtà, è solo una trasposizione del nome del dio: 

si voleva identificare il regno col suo stesso re.

Il regno dei morti greco/latino era, al contrario di quello ebraico e cristiano, un vero e proprio luogo fisico, al quale si poteva persino accedere in terra da alcuni luoghi impervi, difficilmente raggiungibili o comunque segreti e inaccessibili ai mortali…

Link 
 
L’etimologia del nome è controversa: già in antico lo si derivava da un ἀ-privativo e dalla radice ἰδ-“vedere”: 

Ade sarebbe dunque l’”oscuro”
Link 
 
Di queste citazioni ognuno può cogliere aspetti relativi alla propria "altezza o latitudine" ed esprimerli attraverso la propria “sensibilità”, utilizzando le svariate interfacce disponibili (linguaggio parlato, scritto, visuale), ossia:
da un unico contesto di riferimento pubblico, vengono prodotte tante versioni quanti sono gli osservatori individuali all’opera (biodiversità).

Per cui, perché esiste una versione maggiormente diffusa? Perché l'attuale "luogo comune" (paradigma) ha trovato vasta accoglienza? Perché non potrebbe essere “di parte e tendenzioso”?

Per vivere la cosiddetta “socialità” occorre scendere a patti, a compromessi… e bandire dallo scenario 3d la propria unicità? Guardati le mani e pensa che le tue impronte digitali sono uniche tra gli oltre 7 miliardi di esseri umani viventi in questo momento sul Pianeta.
È possibile che la tua unica diversità risieda solo ed esclusivamente nella definizione delle tue impronte digitali?
Perché dovresti cambiare il tuo modo di vedere la realtà 3d, per adottare quello di riferimento pubblico? È, questa, una caratteristica richiesta sottilmente al fine di evolvere e progredire? Di quale “sviluppo” si parla, usualmente, quando ci si riferisce al “bene” di una Nazione? A quello economico! 

È corretto affrontare un simile tema accostandolo solo ed unicamente alla sfera del tornaconto pecuniario? Non viene a mancare qualcosa, restringendo in una simile maniera il campo di osservazione?
La consuetudine, la convenzione, l’abitudine, la prassi sociale, la tradizione… che cosa raccontano? Te lo sei mai chiesto?

Utilizzando l’Analogia Frattale, proviamo velocemente a trarre informazione sincronico istintiva dalle due citazioni soprariportate:
  • Ade… identifica il regno degli Inferi greco e romano (il termine indica un qualcosa genericamente da evitare e temere, associato alla Morte ed al post Morte)
  • in realtà, è solo una trasposizione del nome del dio: si voleva identificare il regno col suo stesso re (si “colora” il luogo comune con un nome di riferimento, come se… quel nome corrispondesse ad una figura da mantenere distante e separata dal genere umano)
  • il regno dei morti greco/latino era, al contrario di quello ebraico e cristiano, un vero e proprio luogo fisico, al quale si poteva persino accedere in terra da alcuni luoghi impervi, difficilmente raggiungibili o comunque segreti e inaccessibili ai mortali (un vero e proprio luogo fisico al quale si poteva persino accedere in Terra, ossia… un luogo reale, popolato da esseri reali ed al quale uno di loro – il Re – aveva esteso il proprio nome al luogo stesso, perfettamente unito alle 3d e raggiungibile in Vita attraverso accessi impervi. Un luogo sotterraneo).
  • l’etimologia del nome è controversa: già in antico lo si derivava da un ἀ-privativo e dalla radice ἰδ-“vedere”: Ade sarebbe dunque l’”oscuro” (che cosa si può definire “oscuro”? Ciò che non si conosce o che difficilmente si può raggiungere fisicamente o attraverso la comprensione).

Se “unisci i puntini” che cosa puoi desumere?
  • che già millenni fa esisteva il Nucleo Primo
  • che era già celato sottoterra
  • che era già protetto da barriere d’ogni tipo (non da ultima, la leggenda della Morte).


Però, perché questo luogo era ritenuto il ricettacolo delle Anime dopo che il corpo fisico smetteva di vivere? Per il semplice motivo che il Nucleo Primo conosce molto bene la tua “Natura di ritornante” e ha messo a punto dei sistemi di contenimento e controllo che vanno al di là della Morte fisica, per cui la tua Anima è sotto al suo controllo indiretto (è un senso figurato della tua possessione, come taluni simboli rappresentano un animale feroce o immaginario che brandisce coi propri artigli un umano o un gruppo di umani.

È il sottolineare la funzione energetica di una certa presenza, allo stesso modo della funzione di un archetipo).

Ma, come si percepisce ciò che si vede? Come lo si interpreta? Ad esempio, il simbolo della famiglia Sforza, esprime il serpente che mangia o che genera l’essere umano? O, ancora, rappresenta l’unione di due Nature?
Tutto ciò corrisponde a fantasia fine a se stessa?

Che senso ha? Cerca di farti un’idea tua della questione. Evita di approfondire ciò che viene riportato dalle varie fonti disponibili, già trascritte…

Secondo te e per te… che cosa significa? Ti senti parte in causa, oppure… no? Percepisci qualcosa che, in un certo senso, ti sa sempre raggiungere e che ti riguarda?

Leggi con attenzione questa espressione:

il regno dei morti greco/latino era, al contrario di quello ebraico e cristiano, un vero e proprio luogo fisico…
 
ciò corrisponde ad un fenomeno di "volatilizzazione" dovuto alla non osservabilità di una presenza. Il Mondo ebraico/cristiano "viene dopo" e per forza di abitudine (nel non vedere) rende immateriale l’Ade (è l’atto umano che lavora indirettamente ad un simile processo alchemico). Ciò significa che il Nucleo Primo non si manifesta da almeno un paio di millenni e una simile “strategia” ha comportato, nel Tempo, la sua “vaporizzazione” o diluizione, ma non della sua portata, funzione e senso, quanto della sola componente visiva/fisica.

Analogamente, tutti i processi evolutivi del genere umano, hanno risentito di questa dinamica impressa a cappella dal suo “cielo”. Ogni passo intrapreso va in questo senso. Ogni step reca al proprio interno l’ispirazione del Nucleo Primo, il suo “marchio”.
Il Nucleo Primo è una funzione dell’Universo ed in tal senso opera nella piena giurisdizione, derivante dal grado assunto dalla propria “presenza” e nel pieno rispetto delle leggi dell’Universo. Egli è dislocato, oggi, tra gli spazi disponibili del tuo “vuoto”.

Un libro è, ad esempio, un ricettacolo di presenza Nucleare, essendo il "diluito" pienamente rappresentato nella disposizione molecolare della densità energetica.
Il libero arbitrio lo consente, essendo una caratteristica che si muove a “raggi”.

Ciò che sai è deviato dalla presenza “non osservata” di qualcosa. La storia stessa è deviata e corrisponde al dissetarsi da una fonte che “non disseta” (loop di mantenimento dello status quo).

Questa “sterilità” di fondo ha la capacità Temporale di ribaltare l’orizzonte di riferimento a qualunque latitudine; fenomeno ben riprodotto in tutto quello che ne consegue. Ad esempio:

ci sono tanti falsi miti sulla tavola… convincimenti che non hanno valenza scientifica, e che andrebbero quindi scardinati… Dobbiamo scardinare quei comportamenti sbagliati, ma di cui noi tuttora siamo convinti siano giusti. Vediamo quali sono questi falsi miti alimentari…
Mozzarella cibo dell’estate. È rinfrescante, ci piace e non ci fa male, Anzi è abbastanza leggera, e arricchisce molti piatti freschi dell'estate, diventando un must. Invece si tratta di un formaggio molto calorico, 100 grammi apportano in media 320 kilocalorie…

Appartiene alla categoria dei falsi miti legati ai formaggi, che molti pensano essere leggeri
Link 
 
Come mai esistono “convincimenti che non hanno valenza scientifica… comportamenti sbagliati, ma di cui noi tuttora siamo convinti siano giusti”?

Gli “esperti” non hanno insegnato nulla a tal riguardo?
Sei tu che non ci senti, oppure è il “modello di riferimento” che non cambia a prescindere da quello che “vuoi” tu?

Qual è la forza maggiore tra le due?

Come ti consideri all’interno di questa realtà?

Sembra che nel continente nordamericano (il “Nuovo Mondo”) esistano moltissimi nomi di località “straniere”, applicati/replicati ad infrastrutture locali. A ben cercare c’è proprio di tutto. Ad esempio, c’è anche una Waterloo in Ontario. Ciò riporta alla memoria ciò che fecero gli antichi egizi, quando replicarono un’ampia “fetta di cielo” sulla piana di Giza. Le origini del “Nuovo Mondo” sono europee. Una rifondazione che ha cancellato quello che esisteva prima ma che ha mantenuto, in molti casi, i nomi delle località pre esistenti. 

Uno strano gergo che al giorno d’oggi passa come inosservato ma la cui valenza contiene ancora la magia della parola dei nativi.

C’è una intelligenza all’opera, che  è senza paragoni.
  • una forma di conoscenza che travalica lo scorrere del Tempo
  • una barriera che separa qualcosa da qualcos’altro
  • una interfaccia o una membrana che divide e permette una certa “respirazione” della storia deviata
  • una colte di oblio, una mancanza di memoria collettiva derivante direttamente dalla più grande storia
  • un qualcosa che evidentemente era necessario, al fine di poterti talmente schiacciare da indurti, in ogni modo, a “saltare come una molla al tuo Tempo più opportuno”.
Va tanto di moda, in questo modello di realtà, utilizzare il “leverage buyout” (acquisizione a debito). Che cosa significa frattalmente? Che esiste sempre un debito, preferito ad ogni altra possibilità, alla base della tua ragione d’essere nella ruota della reincarnazione.
Appena nasci contrai subito un debito economico. La religione te ne aggancia un altro, spirituale.
La "gabbia" si chiude non appena emetti il primo vagito e vieni battezzato.

Patto parasociale per le sapa dei Moratti.
Prosegue il riassetto in casa Moratti. Gian Marco, Massimo, Angelo, Gabriele, Angelomario e Giovanni Emanuele Moratti hanno sottoscritto un patto parasociale di blocco relativo alla Gian Marco Moratti sapa e alla Massimo Moratti sapa, società che saranno costituite all'atto di scissione della Angelo Moratti sapa, l'accomandita che controlla Saras.

Il patto era previsto nell'ambito della scissione, che avrà efficacia dal 1° ottobre, al fine di garantire la continuità del controllo. Operazione in seguito alla quale Gian Marco e Massimo saranno titolari soltanto dello 0,001% del capitale delle rispettive sapa, ma saranno usufruttuari di gran parte delle azioni

Link 
 
Ecco la sostanza più “superficiale” del Nucleo Primo:
  • sottoscritto un patto parasociale di blocco
  • al fine di garantire la continuità del controllo.
Ecco l’apparenza alla quale sei sottoposto:
  • titolari soltanto dello 0,001% del capitale delle rispettive sapa
  • usufruttuari di gran parte delle azioni.

Se giudichi per quello che vedi, rischi di essere sempre nella "scia" (controtendenza reale), in ritardo ed alle prese con le ombre (apparenza).

Cerca di assumere questa prospettiva, per variare il tuo attuale sistema di “mappe concettuali”; non perché questa prospettiva sia “migliore”, quanto perché corrisponde al creare un’alternativa all’univocità che ha polarizzato il tuo campo visivo e d’azione (palude).

Pensa all’analogia che esiste tra l’infrastruttura che sottintende il Mondo degli “smartphone e tablet” e quella del Mondo della tua realtà:
  • nella prima rete esistono e sono state sviluppate delle “app”, le quali svolgono le funzioni più disparate
  • nella seconda rete esistono e sono state sviluppate le arti e i mestieri, i quali svolgono le funzioni più disparate.

Ciò che fai/rappresenti è paragonabile alla specializzazione di una “app”.
Cioè, sei “proprietario” di una rete che “ti ha”. Trovi funzione e funzioni (senso apparente) all’interno di una rete di riferimento.

Tu sei veramente questo? O, solo questo?

La tua specializzazione è artificiale e ti svia da qualcosa di molto più completo. Il tuo ingranaggio è parte di un qualcosa di più grande, nel quale sei come “incastrato, limitato e controllato”.

App assurde, il cellulare da lanciare in cielo.
Avete comprato un nuovo telefonino e non sapete come liberarvi di quello vecchio? Per voi c’è un’idea facile da mettere in pratica, anche se a dir poco bizzarra. Vi basterà scaricare l’applicazione Send Me To Heaven (S.M.T.H), lanciare in aria il vostro dispositivo elettronico ormai da abbandonare e…provare a riprenderlo al volo nelle vostre mani

Se proprio non doveste riuscirvi, almeno non avrete nessun rimpianto. In ogni caso sarà registrata l’altezza raggiunta dal vostro “lancio” e potrete sfidare altri giocatori. Magari in futuro parteciperete anche a veri e proprio tornei nazionali. Ma state attenti a non farvi prendere troppo la mano…
Link 
 
Cosa cova sotto alla “cenere”?

Si vendono obbligazioni americane come se non ci fosse un domani.
Scopriamo che gli investitori non americani a Giugno 2013 hanno venduto una quantità enorme di titoli e debito americano, al punto da stabilire un record a cui non si assisteva da un decennio…

Link

Amianto, elemento vivo e naturale.
Solo una male-dizione per nascondere il “Sacro” ed il “Puro”?

Link 
 
Scopri come SPS evolve, esattamente come qualsiasi entità sovrana dotata di maggiore consapevolezza. Il punto di vista di un anno e mezzo fa non è superato, ma il livello da cui si osserva espande la capacità di fare surf tra le varie dimensioni del fluire energetico:
Ciò che è stato scritto, rimane valido ma… risulta come espanso, in funzione di una maggiore capacità di estensione dell’osservato.

Non esiste, dunque, vero o falso. Esistono Mondi dimensionali in cui tutto è presente sotto varie angolazioni, che vengono raggiunte e raggiungono.

Ad esempio:

Dobbiamo tornare a una vita più sana, ad un'alimentazione leggera ed equilibrata. Tanta frutta, tanta verdura
Link 
 
Questo suggerimento è certamente valido (tradizione, paradigma) ma hai mai pensato che, nel frattempo, lo stato energetico relativo a frutta e verdura si è modificato strutturalmente

Tutti gli inquinanti presenti nel terreno, nell'acqua e nell’aria hanno trasformato l’energia e la valenza di questi prodotti della terra. 

Per cui, potresti ingurgitare alte dosi di “quello che non credi” al posto di “quello che credi”. E, ricorda bene, che con queste condizioni inerenti alla condizione del terreno, dell’aria e dell’acqua… non esiste una grande differenza tra prodotti biologici e non biologici. La differenza, semmai, è tutta nel lato apparente relativo al gusto ed al sapore, ma l’impatto energetico è purtroppo ormai allineato verso il basso.
Al giorno d’oggi, il biologico è divenuto quasi esclusivamente una questione d’interesse economico (vedi la grande differenza di prezzo esistente).

Muoviti con il tuo “punto di vista”. Se rimani ancorato a quello che passa la convenzione, vivrai intrappolato come una mummia nel sarcofago all’interno di un museo, col visitatore di turno che scatta fotografie alle tue ragnatele.
Non esiste la versione ufficiale

Esiste ciò che vedi oggi e ciò che potrai vedere fra qualche secondo. A volte, questo fluire rende instabile la prosecuzione esistenziale fondata sulla continuità, tuttavia… ciò serve per sensibilizzare l’insieme umano dell’individuo a convincersi che tutto dipende dal grado prospettico con il quale si affronta e si attrezza lo scenario 3d:

il proprio "filtro" fa la differenza (il Nucleo Primo insegna).

Per questo motivo sei bloccato ed obbligato a vivere quello che non vorresti vivere. Perché non c’è peggior sordo di colui che non vuole sentire.

Tu sei un essere Sovrano (individuo). Tu sei il Creatore (non una sua scheggia).
La specie umana (tutto il resto) è una spiegazione Antisistemica imbastita al fine di farti "lavorare fuori giri” e per una causa che Cervantes, in altro contesto, definiva come “una lotta coi mulini a vento”.

Oltre al miraggio… Riparti da te stesso.

Dipende da te.

Davide Nebuloni 
SacroProfanoSacro 2013/Prospettivavita@gmail.com