lunedì 29 luglio 2013

L’ordine naturale.

  
 

- Hai ricordi di prima della missione… di prima della cancellazione della memoria?
- Ricordare non è nostro compito. L’hai dimenticato?

Oblivion

C’è un ordine naturale a questo mondo e coloro che tentano di capovolgerlo non finiscono bene…
Cloud Atlas
Perché in un film dovrebbe annidarsi un altro tipo di verità, in grado di bucare il velo abitudinario della realtà 3d emersa? Perché il potere centrale lo dovrebbe permettere? Perché?
Ma, innanzitutto, comprendi a cosa alludo? Riesci minimamente anche solo ad immaginare a cosa SPS cerchi di esporre il tuo campo energetico, il tuo vortice con te al centro del suo occhio?

L’asse, il punto attorno al quale tutto ruota.

Com’è la visione dal tuo asse centrale? Pensa a come "giudichi" la tua Vita.

Conferiscile un “colore”. Ecco, quel "colore" è il livello in cui stanzi (il risultato che desumi, vivendo).

Il “vortice” è qualcosa che crei e che, al contempo, ti ha, ti possiede. Il vortice è qualcosa che nasce da te, si alimenta di te e, se non lo fermi, di tutto quello che esiste al di fuori di te.
Tu ne sei responsabile.

L’ordine naturale dipende da te, per quanto riguarda la tua parte. La tua parte è centrale, perché è solo attraverso un gioco di riduzioni, di riflessi, di prospettive distorte, che tu sei portato a pensare di essere solo una piccola parte e, di conseguenza, di non poter fare niente di diverso per “cambiare”.

Ma “cambiare cosa” in definitiva?

Che cosa cambieresti a/di questo Mondo?

Metteresti te alla sua testa? Metteresti il “reddito di cittadinanza”? Cancelleresti tutte le guerre? Aboliresti ogni tipo di ingiustizia?
Che cosa faresti? Forse hai una minima parvenza sensata di "quello che faresti nel Tempo", ma certamente non ne hai minimamente per quanto riguarda "che cosa diventeresti nel Tempo"...

"Essere Dio non è facile" e comporta molte conseguenze e responsabilità. Tu senti pronto per un simile compito?

Dio non può mai essere stanco. Dio deve sempre essere presente. Dio lavora sempre.

Nel bene o nel male, Dio è sempre al lavoro!

Ciò non si interfaccia molto bene con la tua atavica “stanchezza psicofisica”, che ti porti dietro ogni santo giorno. Un tipo di stanchezza che ne cela un’altra, ben più grave… quella relativa al Mondo dello Spirito.
La noia, lo “Spleen”, l’oblio, il vuoto, che genera magnetismo ed attira principi opposti per essere dunque ricolmato d’altro. 

Puoi mantenere il potere sulle persone sin che dai loro qualcosa. Deruba un uomo di ogni cosa e quell’uomo non sarà più in tuo potere.
Aleksandr Solgenitsin citato in "Cloud Atlas"

Dipende. Se derubi di tutto un individuo e lo rinchiudi in una cella, togliendogli anche la speranza, beh… non rimane altro da fare che gareggiare con la Morte a chi “arriva prima”… dove?
Al proprio disincanto, al comprendere che il corpo può essere trasceso, cambiando completamente il punto prospettico dal quale si assume l’esperienza della Vita (tu vivi questa possibilità come un "darsi alla fuga"?).

Se non ce la fai, arriverà prima un altro giro di giostra (una nuova incarnazione). Altrimenti, il tuo “oltre orizzonte” si espanderà a tal punto da toglierti ogni cardine e, con sé, anche ogni limite.
È una conquista molto pericolosa, se ottenuta attraverso una "scorciatoia", attraverso un sotterfugio come, ad esempio, il travestirti da “chi non sei”. L’ordine naturale non si farà ingannare da te, mentre ti svendi al tuo lato oscuro per noia, comodità e insensatezza.

I Docenti Carnefici esistono proprio per amministrare il loro reame e se nel loro reame sei ricompreso anche tu, allora anche tu verrai amministrato, mentre nel Tempo correrai il rischio (come è avvenuto) di sentirti come una vittima o l’ultima ruota del carro quando, invece, tu sei il perno attorno al quale ogni ruota gira.
Come trovare qualcuno che cancella le proprie tracce da una vita? Cominciando dalle leggende metropolitane sbocciate sul suo cammino…
L’uomo d’acciaio

Sei nella più grande storia, nel ramo artificiale e deviato caratterizzato dalla propria storia, nel quale il Nucleo Primo, per Semplificazione, ha intessuto la sua zona di competenza (dove vive la sua proiezione fisica).
  • tu sei sotto al suo controllo, perché lo hai creduto e perché era necessario che accadesse.
  • tu sei come un bimbo bizzarro e dispettoso, che ascolta solo la voce più tonante.
Non importa se, ora, hai attirato l’attenzione di un potere altro, che preme su di te per mantenerti stabile nella tua disattenzione. Importa solo che tu riesca a riprenderti ciò che è solo tuo:

il tuo controllo, la tua centralità, la tua auto conoscenza.

Qualcosa che, evidentemente, non hai mai avuto e, per questo, non ricordi.

Qualcosa che, logicamente, ti ha convinto a vivere l’esperienza 3d al fine di raggiungere quello stadio di te, che percepisci senza però avere idea del come stabilizzarlo.

Rendere stabile un processo equivale al viverlo per intero, al misurarne le fattezze attraverso l’emanazione delle loro proiezioni e la relativa transcodifica interfacciata ad un grado di comprensione adatto alla realtà da te descritta e da te descrivibile. È come agganciare lo status quo al suo livello futuro, più vicino, per qualità energetica:

piccole mosse.

Questo “non fare il passo più lungo della gamba” è solo e sempre saggezza e lungimiranza.

A chi profetizza “balzi quantici”, è meglio non prestare molta attenzione.

Ogni processo gocciola secondo una scansione non Temporale ma inerente alla sfera dell’individuo (Tempo Proprio). L’assenza di un Tempo artificiale misurato con strumentazione artificiale è la garanzia che nessun tipo di controllo è attivo, oltre a quello interiore che prevede step direttamente proporzionali al livello di accumulo energetico/esperienziale raggiunto.

Quando sei pronto, potrà avvenire lo step successivo.
Una “memoria” molto simile ad una “scatola nera”.
Se alla fine della tua giornata sei "stanco", allora leggi ciò che necessita della tua presenza, quando hai ancora l’energia sufficiente per farlo.

Ti sei spogliato di tutto ma qualcosa ti ha rivestito completamente, invertendo la polarità del tuo centro d’attenzione. Nulla che vada al di là di quello che avevi preventivato, benintesi.

Purtuttavia, ora, esiste un "potenziale fisico" con il quale interfacciarsi. Cosa che, prima, gravitava solo nel campo delle possibilità. Per cui… adesso puoi veramente misurarti, mentre prima eseguivi solo dei calcoli per approssimazione e probabilità.

Misura ciò che è misurabile, e rendi misurabile ciò che non lo è.
Galileo Galilei

Hai tanta necessità di mettere in evidenza l’esistenza del Nucleo Primo?

No, vero? Per te, non esiste nessun centro di controllo, che vada oltre a quella serie di “avidi poteri” che evidenzia il tuo centro periferico, ossia, di quella serie di poteri che usualmente si velano dietro ad "ordini segreti" d’ogni tipo, atti a generare "cassa" dalla presenza del genere umano.
Ogni ordine di potere descrive una coppia di valori in compensazione, che ruotano attorno ad un nucleo polarizzato con una delle due cariche.

Come a dire che:
il + e il – esistono sempre allo stesso Tempo, ma una delle due cariche caratterizza il centro di attrazione (terzo stato quantico dell'essere)
Questa “maggioranza” decreta lo sbilanciamento verso un modello o l’altro, in funzione di una gradazione di contesti compresi nel mezzo.
Questa è la “speranza”; la fiamma che è l’ultima a spegnersi o che “non muore mai”.

Dal centro dell’occhio del ciclone, tutto appare diverso rispetto a ciò che accade nella sua “periferia”. Appena metti fuori la testa, accadono molte cose e la velocità aumenta. Quando esci da casa tua, alla mattina, per recarti al lavoro, ti esponi al vento che spazza la periferia e la autorizzi a lavorarti, utilizzando le parti attraverso un sottile gioco alchemico chimico di possibilità.

Nulla che vada al di là del caso.
Ciò che, allora, esperimenti… diventa quello che dovevi esperimentare al fine di… trarre qualcosa dalla tua presunta ed apparente routine.

Il senso che può sfuggire per innumerevoli Vite, può essere trovato anche lasciandosi trovare, abbandonandosi allo scorrere della Vita:

una “pazienza” di questo tipo, tuttavia, non fa per te nell’immediato. Lo hai già fatto per molto Tempo.

Dunque?
 
La Natura è una tecnologia programmata da una civiltà precedente. È ciò che è rimasto di quella programmazione. La moderna scienza genetica sta tornando progressivamente a quel livello “padre/madre”, che era stato in grado di “terraformare” lo scenario 3d disponibile.

La tua “pazienza” ha la Natura di un qualcosa che è solo un lascito, ormai, di una lontana strategia che ha funzionato per quanto riguarda l’aspetto sottile della speranza consolidata dell’avere guadagnato Tempo, per maturare esperienza e conoscenza relativamente a te stesso.

Ora vivi uno stato diverso (ma, non tutti allo stesso Tempo)

Per questo, il Mondo è variopinto, biodiverso, paradossale, etc.

Quando uno scatto vale milioni di euro… La foto record è di Andreas Gursky, un artista tedesco noto in tutto il mondo per i suoi lavori di grandi dimensioni. È stata venduta nel 2011 per 4,3 milioni di dollari…
Link 
 
Zynga rinuncia al gioco d'azzardo negli USA, il titolo crolla.
Link 
 
Halliburton ha accettato di dichiararsi colpevole di distruzione di prove in relazione al disastro causato dalla fuoriuscita di petrolio nel Golfo del Messico nel 2010. Lo ha comunicato il Dipartimento di Giustizia degli USA…
Link

Inps: Ugl, restituzione pensioni d'oro è sentenza beffa.
''Assume i contorni della beffa la sentenza della Corte costituzionale che da un lato impone la restituzione da parte dell'Inps del contributo di solidarietà ai pensionati d'oro e dall'altra precedentemente aveva bloccato, per due anni, la rivalutazione delle pensioni sopra i 1.200 euro''. 

Lo dichiara in una nota il segretario nazionale dell'Ugl Pensionati, Geremia Mancini, che commenta la restituzione da parte dell'Inps del contributo di solidarietà per le pensioni d'oro, spiegando che ''è evidente che questo Paese ha perso ogni orientamento sociale, tutelando le classi ricche e da sempre più privilegiate e continuando a penalizzare i pensionati e lavoratori in difficoltà, e rischiando davvero di portare all'esasperazione una intera popolazione di gente che davvero non sa più come sbarcare il lunario''.

 ''Qualche mese fa il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano aveva tuonato: 

'il rigore parta dai ceti più abbienti', ma ancora oggi questa nobile enunciazione sembra malauguratamente caduta nel vuoto. Il Governo - conclude il sindacalista - inverta questa tendenza e lo faccia nell'immediato, perchè lavoratori, pensionati e giovani senza occupazione non possono essere più penalizzati''.
Link 
 
Cinque righe appena. È quanto basta per togliere il carcere a chi si renderà autore di finanziamento illecito ai partiti

La depenalizzazione arriva a fine luglio, quando la soglia d’attenzione dell’opinione pubblica è più bassa, ma sembra essere, soprattutto, un paracadute per bilanciare il processo che dovrebbe portare, con tutti i rallentamenti del caso, all’abolizione del finanziamento pubblico ai partiti…

L’emendamento al disegno di legge del Governo Letta cancella il finanziamento pubblico dei partiti istituito con la legge 195 del 1974. E cancella l’ultimo dei tre pilastri che resero possibile la stagione di Mani Pulite. Interpellato da Repubblica, Rodolfo Sabelli, presidente dell’Associazione nazionale magistrati si dice “meravigliato di come si possa fare una proposta del genere”…

Link 

Era stato organizzato per giovare all'immagine e alla casse degli Scavi di Pompei e si è rivelato un mezzo disastro, grazie ai soliti "furbetti". Lo spettacolo che il comico Alessandro Siani avrebbe dovuto tenere ieri sera nell'area archeologica di Pompei e i cui incassi dovevano andare in larga parte alla Sovrintendenza e agli operai degli Scavi è stato annullato. 

Il motivo? Chi aveva pagato il biglietto ha trovato i posti occupati da parenti e amici degli amici (spesso - secondo testimoni ed organizzatori- riusciti ad entrare proprio perchè legati al personale degli Scavi)

Ne sono nate discussioni e vere e proprie zuffe, tanto che gli organizzatori di fronte ad una situazione "esplosiva" della platea, hanno deciso di non far tenere più lo spettacolo…
Link

Compresa l’entità dell’incantesimo… compresa l’intelligenza evolutiva in gioco.

L’influsso virale, proveniente dal centro di controllo del Nucleo Primo, si scontra con la tua presenza e con il tuo stato, e…

“lo scherzo è bello quando dura poco”
.
Il perdurare di una situazione, per quanto questa situazione sia ben “camuffata”, non può protrarsi al di là della tua attivazione.

Di quale "ordine naturale" fai parte?

Una fortissima ventata d’aria induce a credere che sia ora di terminare di scrivere...

Riparti da te stesso.

Dipende da te. 

Davide Nebuloni 
SacroProfanoSacro 2013/Prospettivavita@gmail.com 
 

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia, se lo gradisci, un segno di te...

Per favore, non lasciare commenti senza firma. Non voglio Spam. Grazie.
Please, don't leave comments without signature. I don't want Spam. Thanks.