venerdì 21 giugno 2013

Quello “che sei” per contrasto.





Nel processo apparente e posteriore, di trovare e dare una spiegazione alle vicissitudini accadute, si percepisce il “gioco di ruolo” a cui la società e gli individui prestano la propria attenzione.

Ognuno recita un copione, all’interno di una “parte”… prevista da chi?

Se, ad esempio, prendiamo i Mercati finanziari internazionali e tentiamo quotidianamente, in differita, di dettagliare i motivi che hanno fatto salire o scendere i corsi azionari, ebbene… ogni analisi – anche la più referenziata, lascia il Tempo che trova, in presenza di “misure anticonvenzionali” impiegate dalle grandi Banche Centrali. 

Infatti, ogni analisi perde di senso, di fronte ad un simile tipo di controllo palese, perchè annunciato pubblicamente dai vari esponenti autorizzati.

Le politiche della Fed, della Bce e della Boj (tra le più influenti istituzioni bancarie al Mondo), hanno ampiamente dimostrato, nel corso degli ultimi anni, che il potere derivante dalla loro presenza, è in grado - anche da “solo” - di “destabilizzare” il normale corso dell’evoluzione della domanda e dell’offerta.

Infatti, la cosiddetta “crisi”, che stava annichilendo i valori delle Borse dei rispettivi Paesi, è stata del tutto arrestata, portando i corsi addirittura a superare i precedenti record storici, in molti casi.
Ciò, dimostra che ogni “spiegazione del giorno dopo”, serve solo a riempire pagine e pagine di notizie vacue ed a indottrinare la Massa, mantenendola saldamente nelle mani di un “futuro” sempre più fosco e “prevedibile”, ma in maniera tendente all’autodistruzione.
Ciò, dimostra - anche - che la "crisi" è allo stesso modo, l'opera di un simile strapotere centrale.

Ci sono perlomeno due diverse “realtà”:
  1. l’economia virtuale (numerica), che registra record storici e vive d’altro, rispetto a tutto ciò che spira al di fuori della propria cerchia
  2. l’economia reale, che sta ancora conoscendo gli effetti tangibili della crisi.
Le due "realtà economiche" sussistono allo stesso Tempo, ora, adesso, in questo momento.

L’una schiaccia l’altra. L’una è artificiale, l’altra è una conseguenza.

E la Massa vive divisa in due, essendo preda sia in un caso che nell’altro:
  • vivendo la crisi reale, in termini di mancanze d’ogni tipo
  • non essendo “invitata” nell’altra dimensione, in cui la crisi non esiste.
Ossia:
  • se perdi il lavoro, lo perdi e basta
  • se “giochi in Borsa”, perdi e basta.
Cioè:

sia che vivi in una realtà, che nell’altra, in quanto partecipante Massivo, tu “perdi”.
  • chi, infatti, ha potuto godere del poderoso rialzo dei corsi azionari Usa, ad esempio?
  • chi se ne è anche solo accorto, di questo grande rialzo?
  • chi ha partecipato?
Il filo intessuto di “successo” è sottile e, come una cima gettata in mare a chi sta per affogare, è determinato da una intenzione altrui


Ciò avviene perché l’individuo si è smarrito ed ha aperto una "voragine", un vuoto, al proprio interno. Un’area che è stata subito invasa da altro, secondo le leggi che regolano non solo le 3d. Nelle 3d, le leggi fisiche, replicano frattalmente ciò che avviene a livelli diversi della percezione. 

Se si viene a creare una “depressione”, significa che è venuto a mancare qualcosa. Significa che si è creato un “vuoto”. Significa, altresì, che molto presto, questa area di vuoto verrà riempita da qualcos’altro.

Ogni rinuncia determina un vuoto.

Tu, in qualità di Creatore del tuo “Spazio” o “Universo”… quante rinunce hai compiuto?

E, dunque, quanto vuoto hai creato? E, quanto “altro” hai attirato in te?
La rinuncia più grande che hai compiuto è quella indiretta, dell’esserti incarnato ad un livello 3d, sapendo molto bene che – da una simile prospettiva – avresti perduto l’orizzonte degli eventi dell’essere un Creatore.

Lo stazionamento ciclico abitudinario nelle 3d, ti ha “lavorato ai fianchi” e, nel durante, ha estratto da te moltissimo “materiale” per alimentare l’intera infrastruttura in cui ti trovi. Il vuoto conseguente ha generato attrazione per altre parti di te in rapido avvicinamento, come una improvvisa “corsa all’oro” o una maggiore intensificazione gravitazionale.

Se, da un certo livello, ciò era voluto, da un altro livello in cui più ti focalizzi, ciò ha significato “perdere la memoria”…

Sei nella più grande storia. La storia è riferita a te. Individuo per Individuo.

Per ognuno, vale a pieno questa prospettiva. Perché non lo capisci? Perché sei racchiuso in una bolla d’abitudine, che sembra preservarti facendoti compagnia, ma che allo stesso Tempo, ti mantiene in uno stato di perpetua rinuncia rispetto alla tua missione e alla tua più vasta presenza.
Questo tuo “stato” è una "immagine fissa", come se in un’area fosse presente un accumulatore di energia, carico e disponibile solo per chi “ricorda”. 

Il frattale è il Sole del Sistema Solare o una centrale elettrica, nucleare, oppure la batteria dell’automobile o del cellulare o di qualsiasi apparecchio elettronico, etc.
  • chi “ricorda” non sei tu, per cui tu offri solo l’energia che mantiene “in piedi” lo Scenario 3d
  • chi “ricorda” è, per semplificazione, il Nucleo Primo.
Ti è stato messo sempre più davanti agli occhi, lo Spazio, il Cosmo, l’Universo. Ebbene, l’idea che ti è nata dentro è che tu sei “piccolo” rispetto a simili scenari. Vero?
 
Per cui, tu non riesci a ritenerti l’artefice di tutto questo. Schiacciato, come sei, non ce la fai a sostenere l’idea, la percezione, che tu sia il Creatore.
Non una scheggia divina, ma il Divino stesso.

Ebbene, l’immagine dell’Universo che la tecnologia polarizzata scopre e rimanda a te, è una illusione che ti mantiene scollato dalla tua essenza. Come possono essere tutti gli individui, il Creatore? Ogni individuo, un Creatore? Sì.

Ecco, come:

semplicemente, convincendo la Massa, costituita da individui, che il “tutto” sia infinito, vastissimo, inesplorato, lontano, freddo, vuoto, oscuro, temibile, etc.; che cosa nasce in te? Paura e limitazione o, meglio, auto delimitazione:

appari, di conseguenza, in un sotto luogo, ti definisci come finito

Ciò che ti hanno insegnato a pensare in riferimento al Creato, è un modo auto avvolgente della tua capacità nativa di “essere”. La Creazione non è quella che hai davanti agli occhi, non è lo Spazio vuoto o la Natura:

questi sono scenari nello Scenario 3d, approntati dalle “conseguenze” del tuo intrattenimento.

È come se tutto ciò fosse un effetto collaterale della tua presenza o della tua proiezione mentale.

Ogni individuo è un Creatore che è in uno stato di convergenza verso le 3d. 3d che, dunque, sono solo un luogo virtuale di esperienza del sé. Il frattale è lo spazio web o le aree di memoria di una chiavetta Usb o di un Hard Disk:

che cos’è lo spazio delimitato dalla capacità di memoria fissato dal Costruttore?
Riesci a dargli una spiegazione fisi(c)o-logica?

Lo Scenario 3d è un’area comune e virtuale, sul modello di una “terra di nessuno” o di una “palestra”, molto simile allo spazio racchiuso dall’area capacitiva di una chiavetta Usb. Un simile scenario è del tutto deviante se… viene scambiato per quello che davvero “non è”, ossia:

la Creazione.
 
Non esiste la Creazione: esiste il Creatore, ossia, esisti Tu. Il tuo “spazio” è la Creazione e corrisponde a te stesso. Tu crei in continuazione, quello che ti serve. Non crei “tutto” ciò che non ti serve. Lo stato di potenziale è infinito, non la sua manifestazione 3d.

Cambia, pertanto, "coordinate" (ascolta un'altra "radio"); allorquando non comprendi come ognuno possa essere un Creatore, ricorda che l’Universo è un concetto sterile e fuorviante, che ti trascina in continue rinunce per cercare di capirlo, per cui, dentro di te si genera in continuazione del “vuoto” che attira “materia di riempimento” (impoverente).

Ciò che usufruisce di questa tua “latitanza da te” è un potere simile al tuo, un potere Creatore, ma direzionato lungo un altro asse dell’esperienza. Ciò apre le porte ad una espansione della tipologia di Creatori. Ma, il discorso diventa estremamente sfuggevole per la tua attuale configurazione, per cui, è meglio limitarsi ancora a circoscrivere anse del percorso più accomodantie progressive.

L’abitudine ti ha reso “piccolo piccolo”. Ti sei costruito un corpo e ci sei entrato, certamente “non a caso”.

Sei ancora un bimbo, per cui sei soggetto alla voglia di divertimento.
L’area comune delle 3d è attrezzata per gestire la multipla presenza dei Creatori, conferendo illusoriamente l’idea di divenire “ciò che non sono”, come una casa degli specchi deformanti.
La Regia del Nucleo Primo ha, in questo, competenza e responsabilità.

Poco importa che – una parte di esso - sia parte di te, che sia una tua parte. Perché, il Nucleo Primo ha mantenuto una capacità di “memoria”, per cui – nel Tempo – ha potuto godere del Sole della tua presenza, senza per questo rimanerne “bruciato”, anzi, maturando potere e disposizione a trattare con te, anche se indirettamente. 

Il frattale è… la Vita sulla Terra 3d; al posto giusto nel momento giusto.
Le 3d, per ora, sono agganciate allo spazio virtuale disponibile sulla/nella/della Terra3d, un essere vivente in evoluzione, il cui Tempo è simbolicamente incarnato dalla/nella presenza della Pietra Codificata, ossia, il Karma dell’essere di classe Planetaria denominato dagli umani: Terra.

Non una madre, quanto una possibilità d'esperienza.

La tua libertà termina dove inizia quella di un altro individuo.

Tu sei il Creatore della tua condizione; quello è il tuo Universo. Lascia perdere le distanze siderali di quello che pensi di vedere da incarnato. Quello è solo attaccamento. La tua Creazione sei te stesso. Di cos’altro hai bisogno?
  
Poi, esperimenti la tua Creazione - te stesso – lungo il piano 3d di contenimento comune.

Da questo “luogo” generi effetti e sondi possibilità. Provi te stesso. Questa è la tua missione. Quando la dimentichi, generi allora dei “vuoti”, delle “zone a valenza particolare” in cui viene risucchiata energia, che si condensa in forme e sotto scenari ad immagine e somiglianza di te.

In Golfo Messico la più grande 'zona morta'.
Ricercatori del National Oceanic and Atmospheric Administration (Noaa) statunitense lanciano l'allarme per il Golfo del Messico dove è prevista la formazione della più grande ''zona morta'', con bassissimi livelli di ossigeno nell'acqua, mai registrata finora.

I modelli computerizzati creati dall'equipe di ricerca prevedono che la ''dead-zone'' coprirà entro agosto una superficie stimata che supererà i 22.000 chilometri quadrati.

Secondo gli esperti del Noaa, le condizioni per la creazione di una tale area sono mature grazie alle forti piogge che hanno colpito il Midwest americano durante la primavera, che hanno causato il deflusso nelle acque di fertilizzanti e scarichi agricoli

In questo modo, spiegano i ricercatori su Live Science, i nutrienti in eccesso hanno raggiunto l'oceano e sono diventati ''carburante'' per una fioritura extra di alghe che poi una volta morte si decomporranno consumando ossigeno alle altre creature acquatiche…
Link 
 
Il tuo “sonno” genera in continuazione aree di possibilità, utilizzate dal Nucleo Primo per “modellare il proprio percorso”. Ciò, si traduce in una corsa al consumo della tua presenza, di cui il petrolio è il frattale diretto.

Crollo consumi petrolio.
In Italia la domanda di energia è tornata indietro di 20 anni. Lo ha rilevato l'Unione petrolifera in occasione della sua assemblea annuale…

Nel 2012 la bolletta energetica italiana è stata la più alta di sempre superando i 64 miliardi. A determinare l'aumento, nonostante il calo della domanda, è stato l'Euro debole. L'incidenza del petrolio è scesa al 53% rispetto al 90% del 1980…

Link 
 
Il consumo è opera Massiva, nelle 3d. Lo svuotamento della Terra è il tuo svuotamento. 

Se il consumo diminuisce, tu inizi il processo di risveglio.
  • il Nucleo Primo ha una funzione: ti toglie quello che gli puoi dare.
  • il Nucleo Primo ti ricorda, alla sua maniera, ciò che “non sei” e, dunque, quello “che sei” per contrasto.

Nestlé: prima azienda in Italia ad ottenere certificazione Family Audit.
Nestle è la prima azienda nel settore alimentare in Italia ad aver ottenuto la certificazione base Family Audit, un nuovo e importante riconoscimento all'attenzione che da sempre il Gruppo dedica al benessere dei propri collaboratori e delle loro famiglie, grazie ad una innovativa politica di welfare portata avanti negli anni attraverso numerose iniziative. 

Lo comunica una nota della società. Nestlé è stata selezionata dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri-Dipartimento per le Politiche per la Famiglia tra le organizzazioni chiamate a sperimentare, su base nazionale, lo standard ''Family Audit'', la certificazione base destinata a contraddistinguere e a valorizzare le aziende che adottino politiche volte a facilitare la conciliazione tra le esigenze della vita privata e gli impegni professionali

A determinare la riuscita del progetto presentato da Nestlé è stata la partecipazione diretta di oltre 50 collaboratori appartenenti a diverse aree funzionali del Gruppo. Proprio loro, attraverso un'approfondita indagine, hanno individuato i principali obiettivi da raggiungere e definito le iniziative da mettere in atto per migliorare il benessere dei dipendenti e delle loro famiglie, contribuendo al contempo alla crescita aziendale.
Link

Migliorare il benessere dei dipendenti e delle loro famiglie, contribuendo al contempo alla crescita aziendale…
 
È un “dare ed avere”. Il Nucleo Primo ragiona in questa maniera, utilizzando ancora il “baratto” come forma di scambio; Il famoso “Patto col Diavolo”.

Papa: alla Fao, scandalo milioni di persone che muoiono di fame.
''Le iniziative e le soluzioni possibili'' per sconfiggere la malnutrizione sul pianeta ''sono tante e non si limitano all'aumento della produzione

È risaputo che quella attuale è sufficiente, eppure ci sono milioni di persone che soffrono e muoiono di fame: questo costituisce un vero scandalo''. 

Lo ha detto oggi Papa Francesco incontrando in Vaticano i partecipanti alla 38ma Sessione dell'Organizzazione delle Nazioni Unite per l'Alimentazione e l'Agricoltura (Fao), in corso a Roma guidati dal presidente dell'organizzazione dell'Onu, Mohammad Asef Rahimi

“È necessario, allora, - ha subito aggiunto il Papa - trovare i modi perché tutti possano beneficiare dei frutti della terra, non soltanto per evitare che si allarghi il divario tra chi più ha e chi deve accontentarsi delle briciole, ma anche e soprattutto per un'esigenza di giustizia e di equità e di rispetto verso ogni essere umano”…
Link 

Il modello paradossale, incarnato dal Papa, esprime alla perfezione il tuo “sonno”.

Simili affermazioni hanno l’intenzione di colpirti nel sensibile, come se fossi sottoposto a precise sedute di agopuntura.

Nulla è per caso.
 
Ciò che il complesso umano genera, allorquando viene “colpito” dalle espressioni rimbalzate dai Media, ad esempio, è energia Creativa indiretta, simile al secernere sostanze organiche a livello del corpo fisico.

L’Amministratore delle 3d è il Nucleo Primo, che si avvale della tua presenza indiretta, ibernata.

Abituati, allora, ad uscire da ogni schema imposto, per abitudine e logica, derivante da teoria.

Incarna valori che derivano solo da te stesso, dalla tua esperienza/conoscenza.

Tu sei un "Gigante" addormentato, che serve per alimentare l’infrastruttura che ti contiene.

Stai completando dei livelli non manifesti e il tuo Tempo nelle 3d…

Dipende da te.

Davide Nebuloni/SacroProfanoSacro 2013
Prospettivavita@gmail.com