domenica 21 marzo 2010

La quadratura sociale.




Nuvole come se bruciassero
nello spazio
          di un giro di memoria,
      di un volo dello sguardo
         distolto dalla strada.
Al bivio
mi divido
curioso
considerando
 il destino
  allo stesso modo
   di una rimessa in libertà
    per decorrenza dei termini;
ciò che ero
un minuto fa
ora
è solo un ricordo da stendere al sole.