sabato 13 marzo 2010

Appello alla "Rete"; unione e determinazione.





Per completare l’opera serve determinazione.
Una qualità che Gesù richiede ai suoi discepoli e ritroviamo in una delle “espressioni difficili” del Vangelo.
Matteo 11:12 “Or dai giorni di Giovanni Battista fino ad ora, il regno de’ cieli è preso a forza ed i violenti se ne impadroniscono”
Che potrebbe essere anche tradotto “si conquista con decisione e i risoluti se ne impadroniscono

Fonte: http://www.torraccia.net/Studivari/Nehemia/Nehemia4bis.htm


Sono stato colpito da questa “frase” oggi. Cercavo qualcosa per esprimere al meglio il concetto di “unione” e invece sono stato catalizzato da questa espressione. In virtù di quello che “sento”, so che della “verità” è cosparso a pioggia molto fine l’intero creato, per cui a me non serve cercare in un certo ambito o classificazione dettata dalla psiche umana per “trovare”; serve bensì lasciar fare al sincrodestino, dopo avere formulato la “domanda” o il “desiderio”. Credere ed avere passione, lasciare andare, attendere la risposta con fiducia sentendola già presente. Appunto… con determinazione!

Questa espressione, a ragion veduta, viene definita “difficile”; perché è tanto "semplice" stravolgerla nel proprio senso ultimo. 
Ecco perché mi è giunta proprio in questo momento particolare, per dare conferma di un qualcosa, di uno “spessore” che ancora latita, in gran parte, sia in me che nell’umanità. Di uno “spessore” umano che fa la differenza in ambito di crescita spirituale, perché di determinazione fine a se stessa il mondo è persino troppo pieno, completamente deragliata in ambiti di appropriazione e di accumulazione di beni terreni. Questa determinazione è proprio quella espressa dall’Antisistema ed, a cascata, dalle "famiglie" e classi che seguono a ruota scendendo lungo le dorsali della “piramide”. 
Ossia si descrive quel “potere” che, autorizzato dalle nostre paure, dalla nostra ritrosia ad aprire gli occhi, ha preso “forza” con estrema determinazione, perseguendo una delle leggi dell’Universo: la legge d’attrazione.
È una constatazione e anche una critica.
Il linguaggio si presta a fraintendimento. Per cui non approfondiamo troppo con le parole taluni costrutti; lasciamo andare la comprensione intuitiva a livello del cuore.

L’unione fa la forza; lancio un appello alla “rete”. Dove sta tutta questa determinazione oggi? non è forse interamente utilizzata in ambito di acquisizione di ricchezze? Mi rendo conto che stiamo vivendo un processo che è ben lungi dal definirsi completato, tuttavia occorre un forte sprone per accendere le coscienze distratte…

L’unione fa la forza; in internet si sono creati infiniti gruppi “bagnati” della nuova energia; nuovi “guru” sono emersi anche in Italia. Ognuno di loro fa “trend”; alcuni si conoscono, anzi probabilmente c’è già un modello di “frattale” già in azione. Una clonazione nella modalità di fare, porsi, agire verso il grande pubblico che, progressivamente, si riversa nella “rete” globale…

Queste persone già in grado di fare tendenza con quale tipo di determinazione sono scese in “campo”?

È  ciò che mi preme sapere, non conoscendo personalmente nessuno di loro…

L’unione fa la forza; costoro come si pongono nei confronti dell’Unità? Essi sono i “fari”, i ponti per la massa che prende spunto da loro. Le nuove opportunità di business come sono? Come saranno? Sono diverse da quelle classiche della vecchia economia, oppure sono nuovi polpettoni filo vecchi polpettoni? Io le risposte le ho già, ma mi piacerebbe avere qualche "riflesso" altrui…

L’unione fa la forza; ci stiamo unendo? Progressivamente, lentamente ci stiamo unendo? Qual è il trend?

Cosa si sta perseguendo con fine e nuova determinazione sul web? I fatti propri o qualcosa di diverso finalmente? I propri interessi oppure quelli della comunità riflessi nei propri che, in tal caso, diventano estremamente “leciti”?

Qual’è il fine ultimo di coloro che macinano già decine di migliaia di euro al mese, anche in Italia? A che pro?

Vi siete fatti una idea in tal proposito? C’è in Voi spazio per questa domanda?

Vi chiedo tutto ciò perché vorrei delineare dove si trova l’Antisistema in internet, quanto egli sia presente e quanto riesca a “sporcare” il libero movimento della spiritualità sussurrata dall’onda quantica di probabilità proveniente dal Cosmo.

Davanti a tutte queste domande non “sentite” di dover esprimere il vostro pensiero? Questo blog ormai ha numeri giornalieri sufficienti per chiedere pubblicamente un apporto critico/costruttivo tale da “unire le forze”…

Forse sono stato “fumoso”, non so… spero di avere reso chiaro il mio pensiero… non avete altro da fare che "farmelo sapere" :)

Grazie di cuore; un abbraccione a voi tutti…

Una buona Vita…

Serenità
 

13 commenti:

  1. Vincenzo (itvian58)14 marzo 2010 00:41

    Caro Amico Davide, innanzi tutto desidero ancora esprimerti la mia gratitudine per il tempo che dedichi a questo importante “Blog” e di riflesso a tutti noi che possiamo attingere tanta sapienza, da te messa a nostra disposizione! Grazie di cuore!
    Come seconda cosa desidero esprimere con molta umiltà, un pensiero su questo tuo ultimo e ritengo molto importante articolo, visto che gentilmente mi offri l'opportunità!
    Questo tema da te posto in campo, è uno dei temi su cui molti siamo indotti a fare delle riflessioni, trattandosi di “unione”e determinazione in ambito di “crescita spirituale”, temi di importanza universale che meritano, specie da chi è impegnato nella ricerca interiore, molta attenzione e considerazione.
    Una mia opinione personale, anch'io mi sono fatto un'idea circa la determinazione che tanta gente ha nell'impegno di unirsi con i propri simili, nei buoni propositi, nel creare un nuovo mondo, improntato sulla condivisione, sul rispetto reciproco, sulla sinergia, il rispetto della vita. Questa gente, in numero sempre crescente, sta percependo come un richiamo verso questi propositi di “Unione” e per questo veloce processo, molto è dovuto al grande mezzo di comunicazione quale è “internet”. Ma come è risaputo anche questo meraviglioso mezzo è soggetto alle leggi di questa realtà relativa, pertanto in termini di relatività, oltre alle cose positive in esso si insidiano anche quelle negative. In questa ottica “l'antisistema”, con l'avvento di questo mezzo di comunicazione, e visto l'uso massiccio dello stesso da parte delle “masse”, si stà infiltrando sempre di più, in modo sottile e come una piovra, usando espedienti molto insidiosi cercando di attuare in larga scala il piano di separazione globale. Il modo più insidioso di attuare il loro piano di separazione che io reputo è quello di mimetizzarsi in mezzo a questi numerosi “network” (non in tutti) che stanno continuamente spuntando come i funghi, network che spesso si presentano a promozione della “spiritualità e l'amore universale”!
    Mi rendo conto che molte sono le persone che cadono nelle loro reti, per lo più si tratta di persone che sono ancora in uno stato di assopimento spirituale e facilmente manipolabili a livello di coscienza. Alla lunga queste organizzazioni vengono fiutate e scoperte, poi non è tanto difficile capire che la loro determinazione è rivolta ad unico intento “acquisizione di ricchezze” anche se l'intento è camuffato da azioni che apparentemente sono promotrici di spiritualità!
    Comunque io sono molto ottimista e credo in quella grande spinta “Cosmica” che coinvolge sempre più un numero elevato di persone che convergono verso “L'Unità” e la creazione di un nuovo Mondo d'amore!
    Buona vita a tutti e “UNIAMOCI”!

    RispondiElimina
  2. ci stiamo unendo? bella domanda. la risposta più onesta e vera che ti posso dare è quella di parlarti di me.intanto la cosa più difficile per tutti è riuscire ad ascoltarsi in tutto questo grande rumore dentro e fuori di noi che disturba come disturba un sasso gettato nell'acqua la quiete del mare . è il rumore del contrasto di quello che sei con con quello che sei diventato . Quando dentro di te sei calmo , ti leggi e prendi un certo comportamento , quando sei turbato , ne prendi un'altro. Resta da vedere quale è la parte preponderante sull'altra , se quella positiva o quella negativa
    Questo sucede a me e da quanto vedo intorno anche . Per es oggi vedo una tv sempre più incalzante nel voler dare la possibilità di esprimere il proprio pensiero , ma dall'altra puntualmente il tentativo di manipolazione a favore della sovrapposizione del proprio pensiero , vedi in politca. Insomma in questo momento storico in cui tutto è in tutto, si sta cercando di trovare , non potendone piu di questa altalena un equilibrio che ti dia un po' di pace. Chi non ne può più di questo caos cerca un oasi di serenità. questo luoho è un oasi di serenità. spazio sacro è un altro tentativo di non sentirsi dilaniati dentro per ridare con urgenza un senso alla vita troppo bistrattata da eventi inqualificabili nela loro bruttezza.
    Ecco . per me l'unione nasce da un urgente bisogno di pace , e di dare un senso alla propria esistenza più credibile . Poi di Guru che si qualificano tali ce ne sono a bizzeffe. ma anche al tempo di Gesù lessi una volta che nella sua vita fiorirono tanti che si qualificavano come Lui, ma erano funghi velenosi.
    perchè scrivo qui? è quel senso di libertà che provo che me lo permette , come in spazio sacro, e che mi fa prendere il gusto di essere me stessa con gratitudine , perchè se riesco ad essere vera è perchè gli anelli che qui sono legati sono lucidi , persino trasparenti a volte.
    Io spero che ovunque ci siano o si formino oasi di serenità perchè la mia la tua la sua alla fine abbracciano l'intero pianeta .
    Uniamoci si caro Vincennzo Davide e tutti colori che condividono questo spazio di luce. Loredana

    RispondiElimina
  3. però , una rete non ti cambia la vita. E' sempre la riflessione che poi muove le nostre idee. questo luogo ha il grande merito di farti riflettere e quindi stimolare o far nascere idee
    Internet è sempre un riflettente che mostra le tue facce. e sitorna sempre a ciò che siamo o vogliamo essere .Entrare qui è come depositare la propria firma che può essere buona o meno tutto dipende sempre da noi. forse ora è più chiatro quello che volevo dire , lo spero .

    RispondiElimina
  4. Si sente una rinato desiderio di fratellanza per questo è un fiorire di siti, guru ...
    La sensibilità, l'intuito e il cuore da sempre ci aiutano a comprendere dove fermarsi e comunque gli errori per l'umano da sempre fanno parte del processo di crescita.

    RispondiElimina
  5. Caro Vicenzo,
    grazie per l'apporto prezioso.
    Coloro che reggono il "gioco" dell'Antisistema lo fanno per "inerzia", per "furbizia", a ruota di un "mondo" preconfezionato e che ben si presta ad essere "sfruttato". Mentre l'Antisistema interviene, prepara, utilizza i "canali" al fine di mantenere il "controllo" e non per questioni relative alla ricchezza. E' proprio questo il punto: il "nuovo" che avanza su internet in quale parte è "fatto" da "furbi" piuttosto che da "energie nuove"? E' un tiro alla fune quello che l'umanità fa con l'Antisistena e, quest'ultimo sa che non ce la può fare contro tutti. Per cui tende a scivolare e concedere terreno, per cause di forza maggiore, ma procrastinando al massimo i tempi della sua caduta. In questa maniera si spiega il benessere dell'Occidente. Concede da una parte per togliere dall'altra con la complicità di una parte dell'umanità. E' una tattica più grande, di quello che ha sempre fatto. E' un frattale, per dirla alla maniera dell'Amico Gabriel :)
    Se tutti noi veramente lo vorremo, non ci sarà nessun Antisistema che si potrà opporre e, l'unità sarà "cosa fatta"...
    Un grande grazie per ogni tua parola e pensiero.
    Un abbraccio...
    Serenità

    RispondiElimina
  6. Cara Loredana,
    si, hai ragione; noi ci riflettiamo in internet. L'immagine che ci torna è sempre qualcosa che deve fare a sua volta riflettere, perchè il cammino dello spirito lo richiede di continuo. I nuovi tempi, i nostri tempi, sono proprio caratterizzati dal fatto che non giungerà nessun "salvatore"; saremo chiamati a fare da soli. E' opportuno che il genere umano si "salvi" con le proprie forze. L'aiuto l'avremo sicuramente, ma deve essere richiesto espressamente all'Universo. E per esprimere una richiesta di aiuto, bisogna capire che se ne ha bisogno. La "gabbia" che ci contiene è senza sbarre, per cui noi abbiamo la parveza di essere liberi e, per questo, non chiediamo nessun aiuto. Il gioco degli specchi messo in atto è senza precedenti. E' totale e serve proprio a farci risvegliare. Questi nuovi guru che parte hanno nel "gioco"? Non ho fatto nomi, ma penso che siano abbastanza lampanti...
    Grazie di cuore Loredana, sei preziosissima come solitamente.
    Un abbraccione...
    Serenità

    RispondiElimina
  7. Benvenuto Caro Gabriel,
    ho visto che ti interessi di frattali; non so se hai trovato le sezioni, in questo blog, dove ne parlo. Sono forse un po' nascoste ma ci sono. Io utilizzo spesso il termine frattale per investigare nel piano divino. Una volta compreso il processso nel piccolo, lo si può applicare al grande... come ad esempio la frase "Conosci te stesso" spinge sottilmente a comprendere.
    Hai ragione, gli errori fanno parte del percorso; però troppi errori fanno talmente allungare i "tempi" che è opportuno limitarli al minimo. Questi nuovi Guru, come si inquadrano nel movimento globale di internet? Secondo il mondo dei frattali, è probabile che i vecchi modi di fare business possano essersi replicati/clonati anche nella new economy e dunque in internet, dove c'è un oceano di persone da "conquistare" nuovamente. E' vero che i "nuovi" insegnano anche molto alle persone, però "cosa insegnano"? Quale modello portano avanti?
    Vero; ascoltiamo secondo cuore e sensibilità!
    Grazie di cuore del tuo intervento.
    Un grande abbraccio...
    A presto...
    Serenità

    RispondiElimina
  8. 2000 anni fa Gesù Cristo venne sulla Terra per aiutarci ad interpretare il nostro destino.
    Lo fece col corpo e con lo spirito, con le parole
    e con il silenzio. tutto questo tempo doveva servirci per sperimentare in prima persona il suo messaggio . Già allora con " il mio regno non è di questo mondo" ci mise in allarme sottolineandoci i pericoli cui potevamo andare incontro; e ci siamo puntualmente andati. Ci ha permesso di sperimentare e prendere coscienza di dove ci hanno portato le nostre idee i nostri pensieri. Il nostro regno, molti lo sanno ormai,
    sanno cosa significa,lo abbiamo perso nelle scel
    te sbagliate , lo abbiamo sgretolato in sogni non nobili . Dovevamo restare dove ora siamo ma con la gioia di essere consapevoli di quale appartenenza siamo veramente. Il polverone che si sta sollevando siamo stati noi stessi a volerlo. Gesù ha lasciato che fossimo noi stessi a rendercene conto e noi stessi a vestirci dell'abito più bello che è giusto avere
    perchè come suoi figli , si puo' immaginare solo oggi la bellezza del Suo Regno che tanti sentono nel loro cuore . E' giusto che siamo noi a tornare dal Padre. E' nostra la volontà , la determinazione di investirsi di ciò che è proprio. Lui non puo fare piu nulla . puo solo aspettarci a braccia aperte così come un amorevole padre abbraccia il proprio figlio così il Regno potrà scendere sulla Terra dopo tanto penare . Ne saremo capaci? o abbiamo biso
    gno ancora di essere bastonati? è questo il mio senso , scusate la lungaggine del pensiero.

    RispondiElimina
  9. Cara Loredana,
    hai detto bene secondo me.

    Noi siamo la vittima ed il carnefice!

    Siamo Dio ed il Diavolo...

    Noi facciamo la differenza; nessuna colpa o giudizio!

    E secondo me siamo pronti questa volta...

    Molto onorato...
    Una buona Vita Cara Sorella...

    RispondiElimina
  10. Siamo uniti tutti e proprio perchè siamo tutti uniti le azioni di uno ricadono sull'altro e viceversa...
    Se i piu' prendono una direzione distruttiva i meno possono resistere... e come?
    Cercando non solo di mantenerci centrati nell'amore ma aiutando sempre piu' persone a prendere un'altra direzione, che sia piu' costruttiva.
    Si spera che alla fine una parte sempre piu' grande delll'unità viri verso la rotta felice di un mondo piu' amorevole e giusto. Chi ha compreso ha il compito urgente di provare a sanare le parti del tutto malate. Ognuno di noi ha il suo campo d'azione...la sua piccola onda d'urto... con il semplice intento. C'è chi per fare questo si fa pagare molto, c'è chi lo fa gratuitamente, ecc...
    Chi si dedica a questa missione tutto il giorno trovo giusto che riceva un compenso... lavora attivamente per tutti noi... ma se il suo farsi pagare è così oneroso che solo poche persone possono accedere a questo servizio, diventa quasi un ostacolo allo sviluppo generale e genera diffidenza, perchè ha mercificato troppo messaggi divini o abilità particolari.
    So di alcuni che hanno perso il dono ricevuto quando l'energia denaro gli ha fatto perdere di vista il vero scopo: lavorare per alzare il livello di coscienza di tante piu' persone possibile.
    Un abbraccio a tutti Voi fratelli di Luce

    RispondiElimina
  11. Cara Amica,
    ho visto questa sera a "Striscia la notizia" quel filmato sullo "sciamano" che riceve in Hotel e chiede 100000 euro per guarire da un tumore (50000 solo a malattia debellata). Ebbene, persone così distruggono intere schiere di Anime illuminate. Il lavoro di "Striscia" è importante, ma a volte l'Antisistema ci si infila alla perfezione. In questo modo si raggiungono decine di milioni di persone che sicuramente si faranno una idea del tutto negativa sul tema della guarigione spirituale. Trovo tutto ciò perlomeno pericoloso in termini di consapevolezza. Era da molto tempo che non vedevo Striscia, ma il copione è sempre quello. Smascherare massivamente facendo di tutta l'erba un fascio. E anche così non va bene... Nel mezzo c'è la virtù!
    Grazie di cuore Amica mia...
    Un abbraccione...
    Serenità

    RispondiElimina
  12. e però Davide , tanto esistono i falsi sciamani
    i falsi guaritori , i falsi spiritualisti , i falsi pranoterapeuti , in quanto si imbattono negli allocchi che credono in loro, diversamente non esisterebbero. Non è mai apparsa una notizia che un pranoterapeuta faccia guarire dalla malat
    tia ,o abbia potere di arricchirli o trovargli lavoro eppure la gente accorre a loro numerosa, e si vende persino casa o si impoverisce per loro. Uno si chiede come è possibile. Intanto è possibile, e purtroppo l'ignoranza è senza limiti
    e la credenza è più forte dell'evidenza , pensate un po'.

    RispondiElimina
  13. Sono le persone che dovrebbero imparare qualcosa dai propri errori o dagli altrui errori, e invece sembra davvero difficile poterlo affermare. Di fronte ai problemi ed alle necessità si forma come un corto circuito nella testa della gente...
    Ed esiste semrpe una certa classe di uomini pronta a "bastonare" subito il bisognoso...
    Ne esistono anche di "buoni", ma quest'ultimi vengono sempre confusi nella massa. Dovremmo imparare a "sentire" di più con la nostra parte istintiva e meno ai richiami per allodole che fischiano tutto il giorno nei più svariati modi...
    Grazie Cara Amica...
    Serenità

    RispondiElimina

Lascia, se lo gradisci, un segno di te...

Per favore, non lasciare commenti senza firma. Non voglio Spam. Grazie.
Please, don't leave comments without signature. I don't want Spam. Thanks.