mercoledì 10 febbraio 2010

V 4 Verità.




È da ritenersi normale un mondo nel quale ci si deve difendere o si deve temere lo Stato, le leggi, le istituzioni, gli organi di controllo. Un luogo che premia modelli senza senso; che vede al governo persone perlomeno sui generis, che alimenta il dubbio, la rabbia, l’ipocrisia, il malcontento? È normale una società che snobba gli “altri”, che legifera schiacciando l’individuo, che prevede il potere secondo il soldo? 

Vi chiedo è normale questo modello di Vita? 

Sempre più stressato, agitato, consumistico, egoico, lontano dallo spirito, nuvoloso quanto un cielo oscurato dalle masse vorticanti delle nubi. È normale? Non c’è qualcosa che non va? 

Niente che valga la pena di commentare questo "pezzo"? 

Eppure siamo sempre tutti così scontenti, arrabbiati, dubbiosi, nervosi… ma allora perché? Se va tutto bene, perché si è tanto alterati? 

P e r c h è ? 

Come dice il “nostro”  buon e tondo Virginio “Gerry” Scotti: ditemelo!

Sono il vostro Pirata dell’etere: a me potete dirlo… :)