venerdì 8 novembre 2013

La felicità sociale del popolo.


 
 
L'errore non diventa verità solo perché si propaga e si moltiplica. E la verità non diventa errore solo perché nessuno la vede.
Gandhi
È un gioco delle parti da cui togliersi (non fuggire), dove “errore e verità” (i due poli) sono solo i limiti previsti dalle regole attuali; le regole comprendono ciò che la mente configurata riesce a/può raggiungere.
Applicando l’Analogia Frattale, la frase di Gandhi afferma sottilmente che:
qualsiasi “f(atto)” è allo stesso Tempo “errore e verità”. La differenza di “spin” è determinata dal “vedere”. Qualsiasi cosa l’umano (massivamente) “vede”, la trasforma in errore, pur essendo verità.
Lo strumento è dunque l’umano o per meglio dire:
  • lo strumento è l’individuo
  • mentre la Massa è ciò che trasforma in errore la verità.
È l’insieme che distorce, non l’unità che, presa nel proprio contesto… “conosce anche senza conoscere” (sa).

L’insieme, la Massa, produce distorsione perché nel grande numero vi si rispecchia la media e la media, nelle 3d, è necessariamente polarizzata negativamente, essendo questo piano auto educativo. È come andare in un luogo caratterizzato da una certa funzione, ad esempio, le terme. Chi pensi di trovare alle terme? Molto probabilmente una persona che ha “problemi di salute o di stress”.
 
Se vai in Spagna, trovi gli spagnoli.

Non solo. Chi trovi, anche se in minoranza? Altre persone di altre nazionalità. Non solo:
altre specie viventi.
Questo frattale è più che sufficiente, “a casa mia”, per affermare che:
esistono livelli di appartenenza diversi, pur essendo le manifestazioni contenute apparentemente/concretamente nel medesimo ambiente (contenitore).
 
È un meccanismo a "scatole cinesi". Ci si perde, come la legge permette a quelle proprietà che mischiano a tal punto le carte in tavola, che… un’azienda non si sa più a chi appartenga veramente. I rapporti di forza non appaiono nitidamente, così come l’iceberg emerge per una percentuale piccola in relazione al resto del proprio “edificio”.
Ciò che si vede diventa errore, quando interpretato/seguito dalla Massa. Una moda, dunque, è un “errore” (ma esiste sempre la multi struttura gerarchica di riferimento, per cui l'errore, ad un certo livello "non è più errore" e potenzialmente anche viceversa)...
Come confutare ciò, quando le mode cambiano velocemente nel Tempo, permettendo ragionevolmente di capire che “esse sono comandate a distanza per ovvi scopi non apparenti ma, comunque, molto bene intuibili”.
Uno Stato di Potere ha sempre un vertice (generando un vortice). Qualcuno/qualcosa che comanda.

È evidente, no? La democrazia è una elegante forma di raggiro, allo stesso modo del concetto di libero arbitrio (per come lo si intende usualmente. Il libero arbitrio è anch’esso una “forma” stratificata, multilivello, che si allarga come cerchi concentrici sull’acqua, man mano che l’individuo è in grado di procedere senza fare del male e senza farsi del male).
È l’attuale mente, riconfigurata attraverso i cardini della paura, che polarizza l’insieme. Un fenomeno che parte dagli individui, ma disegnando "forme" quasi estranee rispetto al punto di partenza. Cioè:
l’individuo preso nel suo insieme è “qualcosa” (sa in Cuor proprio ma non conosce se stesso a sufficienza, per interagire in altro modo con ciò che “sa”)
l’insieme degli individui è “qualcosa d’altro” (conoscono nella Mente ciò che pensano di sapere a livello di Cuore).
Per questo motivo la verità si trasforma sempre in errore se la Massa la “vede”.
È la strumentalizzazione della verità che la rende inversa.

Ora, conoscendo le regole (ciò che è stato drenato nel Tempo dalla Massa) è persino semplice, logico ed inerziale, per il Vertice, architettare un tracciato che fornisca nel Tempo il risultato dell’intento.

Quale intento? C’è ancora una stratificazione della funzionalità dell’organo di potere, ovviamente, ricompreso anch’esso tra altri due limiti/cerchi di contenimento…

L’intento di pensare a sé è anche quello di seguire una funzione che lo prevede, per cui… l’egoismo diventa anche protezione, come ad esempio il castello del Signore era anche il rifugio popolano, tra solide mura, in caso di attacco nemico o invasione esterna.

Esistono allo stesso Tempo entrambe le facce della medaglia. Quella che appare maggiormente è quella corrispondente all’errore che, comunque, utilizzando solo lo strumento del giudizio porta a creare scompensi nella Massa auto osservante:
  • perché la Massa, se unita, potrebbe mettere all’istante fine al gioco di potere nel quale sta male
  • perché la Massa, non unita, subisce l’angheria del potente a causa della paura che lo stesso insuffla in ogni modo nell’ambiente
  • perché la Massa, unita, a giochi fatti non è in grado di auto amministrarsi e dunque necessita di “libere elezioni” al fine di ordinare una struttura di controllo ed, in questo, apre nuovamente la via al medesimo tipo di dominio trasversale che ha appena pensato di avere eliminato.
È un loop.

È lo stare nelle 3d che lo prevede. Il programma è strutturato in questo modo, così come il Sole sorge e tramonta ogni dì, o come quel “buco” si accende e si spegne con grande regolarità, tendendo conto delle diverse situazioni di luce che deve rispettare, allo stesso modo di una cella fotosensibile.

La cosa certa è che il Vertice (Nucleo Primo) è composto da umani nella sua linea di demarcazione (interfaccia) verso gli umani. Chi può meglio amministrare una specie, se non:
i “costruttori”, attraverso i simili della specie stessa.
Questa è l’elite, il lignaggio, gli insiemi di sottostrutture che si alternano al posto di "sotto comando". Lo possiamo vedere molto bene in ambito europeo, dove ogni sei mesi una Nazione diversa si alterna al comando delle operazioni (sempre a livello apparente).
È tutto presente nelle 3d anche se non si vede.
Il non vedere è più un “non credere”, però.
E allora… la Massa viene interpretata, prevista, anticipata sempre. È come gridare “al lupo” senza che nessuno ci creda più. Non serve nemmeno mentire, ormai. Gli scandali che emergono sono tutti pre (e)leggibili tra le righe, ma ciò non equivale al titolo di “prova”. Ciò che emerge (l’emersione di uno scandalo) serve solo ed esclusivamente per rafforzare lo stesso tipo di potere che permette, solo a tratti, di ipotizzare una forma di giustizia all’opera nello Stato. La Massa è “soddisfatta” di un simile trattamento, a quanto pare.

Perché? Perché "gode" nel vedere finalmente un proprio simile cadere nella “disgrazia”…


La Massa segue il solco lasciato dall’aratro, così come ben testimonia l'acqua seguendo la pendenza.
L’individuo non è però la Massa. Questo concetto è “non locale” e va “non capito” perchè… “è”.
Se cerchi di capirlo, svanisce. Ok?

Quante volte ti è capitata una sensazione simile? Quante volte eri vicino a qualcosa, a livello interiore, ed un attimo dopo ti sei ritrovato a pensare a… ai fiori?


Molto belli i fiori. Sì. Ma in quel momento erano inerenti al tuo ambito così come il prezzo delle seppie al mercato rionale.

Io non sono la Massa. Non mi riconosco nella Massa.

Però è la Massa che “decide”. È l’organo decisionale del genere umano. Uno strumento nelle evidenti mani di un altro fattore sfuggevole, che strategicamente si limita ad “ispirare”. Quale metodo migliore per mantenere quel riserbo che persino il Garante della privacy approverebbe? 
Il potente, anche se “potente”, può sempre cadere in disgrazia, nelle 3d. Quando una cupola va in pezzi (sacrificata dal sistema di potere superiore al fine di auto garantirsi quella continuità che giunge per mezzo di una Massa convinta di essere in un ambiente in cui regnano organi di giustizia) il potente di turno può anche rimetterci del proprio (ci sono innumerevoli casi di “dittatori” che ne hanno pagato le conseguenze, al “momento giusto”, così come la storia deviata è lì a ricordare con evidente e disarmante inascoltata precisione).
Per cui, il Nucleo Primo (in qualità di massima carica in auge nelle 3d, ma non di massima carica senza “Filtro di semplificazione”) ha saggiamente preferito questa forma di “non apparenza”, in luogo della piena manifestazione faraonica, relativa ad epoche di un passato da cartolina scolastica.

In questa maniera, i propri esponenti possono anche permettersi di vivere concretamente nelle città degli umani, come se fossero il buon vicino di casa o il ricco possidente terriero oppure... di, semplicemente, essere liberi di scegliersi anche una facciata sociale.

Le “decisioni” non vengono prese mentre essi vivono nei panni esteriori, che la propria voglia di "giocare" li spinge a ricoprire. Le decisioni sono prese nelle circostante asettiche e sterilizzate, in cui gli umani sono tagliati fuori da ogni possibilità di “ascolto”. Nella dorsale oceanica esiste il Mondo sotterraneo, che il mito dipinge ad ogni latitudine della “cultura” globale (memoria).

Così come si ricorda molto bene, nel caso del Nazismo, di quell’efficiente “apparato di propaganda” del Partito, in grado di effettuare il lavaggio del cervello e delle coscienze a livello di Massa (frattale), nello stesso modo la stessa strategia viene perpetrata "oggi" ad opera del Nucleo Primo… è solo che, nessuno ci crede perché nessuno “vede”…

È un modello auto esistente e funzionale. Se qualcuno lo “vede”, questo qualcuno viene subito modificato nelle proprie coordinate esistenziali (esperienza di Vita). Il “vedere” prima del Tempo comporta il proprio annichilimento, la propria cancellazione dalla realtà 3d, la morte… ma quella morte che prevede una nuova nascita, perché dal loop non se ne esce se non si è dotati di una sufficiente energia di spinta (per "evaporare, però). È possibile capire molto bene tutto ciò, osservando i Pianeti, le loro orbite, la loro massa, la loro forza d’attrazione magnetica su tutto quello che entra nel proprio campo d’azione (presenza)…
È tutto magnetico, magnetizzato, polarizzato.
Perché gli umani e tutto quello che “fanno”, dovrebbe funzionare in maniera diversa?

Venezuela: festività natalizie in anticipo per la felicità del popolo.
Il presidente della Repubblica, Nicolas Maduro, ha deciso di anticipare le festività natalizie in nome della “felicità sociale del popolo
Celebrare il Natale in anticipo “è come un vaccino contro chi vuole inventare situazioni di confusione o di violenza nel Paese”, ha detto. 
Ma per l'opposizione si tratta di una mossa per “coprire il fallimento nella gestione dell'economia del paese”, con un tasso dell'inflazione pari a 50%.
Link 
 
Siria, Iran, Arabia Saudita. Nuovo ordine geo-strategico.
La rotazione americana verso l’Asia implica la distensione delle tensioni nel Vicino e Medio Oriente, risolvendo la crisi siriana e quella iraniana e mettendo fine agli scontri fra sciiti e sunniti, strumentalizzati per fini strategici

Link 
 
Atac, maxi truffa con biglietti clonati.
Le indagini della Finanza coincidono con quelle degli investigatori e parlano di un sistema ben oleato, una truffa "raffinata", una vera e propria associazione a delinquere, protetta, "alla quale nessuno finora ha saputo dare un nome"

Link 
 
Suvvia. Che cosa "difende" la Massa neanche tanto indirettamente?

Scambia la propria paura con qualcosa d’altro; con qualcosa di accomodante. Del resto la Massa gode nel ricordare che “una volta le condizioni di Vita erano molto più dure” (eppure, si stava meglio quando si stava peggio)...

Questo vero e proprio “patto” tra due parti, ha sempre previsto che una delle due parti non apparisse al tavolo delle trattative. È come se la Massa avesse firmato qualcosa senza la necessità di “vedere” la propria controparte (indirettamente, inconsciamente).
Il patto è indiretto. La paura non si vede. La Natura è frattale.

Le “prove” ci sono ma non vengono prese in considerazione. E vorrei anche vedere il contrario:
la paura tornerebbe a ruggire clamorosamente (guerra).
Il fatto inenarrabile è, però, che… la Massa vive costantemente ed ugualmente nella paura, perché la paura è una costante prevista dal “contratto”. 

Perché se la paura “svampasse”, la Massa nel Tempo risolverebbe il contratto. Perché la Massa è “animale”, egoica, immatura, non mantiene volontariamente i patti, etc.
È a livello individuale che l’inconscio è stato invaso e conquistato, proiettando l’immagine della Massa. L’individuo, bloccato in se stesso (paradossalmente, “sapendo ma essendo impotente, di fatto”) genera forme esterne di partecipazione sociale “in atmosfera controllata all’origine”.
È come se un turista non fosse più certissimo di essere un turista (oblio) ed accettasse di lavare i piatti in cucina, perché la vacanza era stata pagata per quindici giorni e, dal sedicesimo, il Tempo di soggiorno iniziava a necessitare di essere pagato “live”.

Più in generale, si vive una differita della propria Vita. Basta osservare anche quel piccolo delta Temporale che esiste tra la formulazione di un pensiero e la relativa parola pronunciata. La Fisica ha spiegato questa evidenza attraverso l’esistenza di leggi d’attrito:
Aristotele non isolò il fenomeno dell'attrito, legandolo inscindibilmente alla dinamica di un corpo:

nel suo modello per principio un corpo tenderebbe naturalmente a fermarsi se non mosso da qualche forza, in accordo con le proprie osservazioni del mondo quotidiano
Fu invece Galilei a rendersi conto grazie agli esperimenti sul piano inclinato che era un fenomeno variabile in base al tipo di contatto tra i corpi, e che non era quindi "proprio" dei corpi stessi
Link 
  • mosso da qualche forza, in accordo con le proprie osservazioni del mondo quotidiano
  • un fenomeno variabile in base al tipo di contatto tra i corpi, e che non era quindi "proprio" dei corpi stessi…
Ancora il loop dell'apparente "dubbio":
  • le proprie osservazioni
  • non era quindi "proprio" dei corpi stessi…
È un loop. Lo vedi? Non se ne esce. Perlomeno continuando a rimanere configurati in questa conformazione di “funzionamento”.

Basterebbe, per-"mutare", fare un esercizio tutti i giorni, alla stessa ora, per tutta la Vita (o il Tempo che serve). Che cosa? Qualsiasi "cosa" atta a generare un altro livello di realtà. Tipo?

In Rete, qualche Tempo fa, c’erano le immagini di uno spagnolo che aveva il braccio più grosso al Mondo. Lo aveva talmente allenato da essersi nel complesso “sfigurato”.

Ecco. Questa esagerazione comporta una distorsione della “realtà pre configurata”, molto spesso passante per il lato estetico della vicenda (moda – errore).
Quindi… fare qualcosa “sempre” rafforza quella parte che viene costantemente allenata.
Che cosa si può fare, allora?

Esercitare se stessi. Ci sono ad esempio i 6 esercizi di Rudolf Steiner.

Lo sai che cosa succede se cerchi di praticarli con costanza?
 
Ti posso già (de)scrivere sin da ora quale tipo di pensiero ti si formerà nella mente, dopo qualche giorno. Pronto? Eccolo:
che due palle!
Che ci vuoi fare? Si è magnetizzati e non solo magnetici

La gerarchia “ti ha” sino a quando fai parte della gerarchia o, almeno, di una certa gerarchia. E per quanto immaginabile, si sia sempre parte di qualcosa, c’è “qualcosa e qualcosa”, c’è livello e livello,  consapevolezza di ordini diversi, etc.

Ad esempio, i Mercati finanziari mondiali sono evidentemente una sol cosa, così come in ambito europeo si inizia a vedere con sufficiente nitidezza, a partire proprio dalla terminologia applicata alla questione, e cioè, quel “Mercato Unico” di rinomata ed attuale “fama”.

Quando un trader esegue delle operazioni, non ha la forza per modificare la traccia globale giornaliera. Nessuno ha una simile forza, perché l’operatore unico ha risorse illimitate a sua disposizione (Bce e Fed lo hanno ampiamente dimostrato in questi anni).
Le “risorse” sono convenzionali per tutti, tranne che per queste “entità centrali”, per le quali la Fisica non vale (paradosso del paradigma). Chiediti, allora, da questo punto prospettico, che cosa sia la "crisi"! Perchè avviene, se le risorse di queste "Autorità" sono infinite? Perchè? Perchè semplicemente... è previsto che accada.

Altrimenti ci si "fermerebbe" per mancanza di "attrito".
Osservando in Rete il sito che riporta in real time tutte le nascite e le morti che avvengono nel Mondo, si capisce molto chiaramente che:
trattasi di una differita.
Perché? Pensa solo al Tempo che intercorre tra quando un bimbo nasce e quando viene “registrato”.

Anche nel pieno dell’efficienza tecnologica, c’è sempre un delta Temporale che autorizza a non poter mai parlare di autentico real time.
Per Analogia Frattale è semplice constatare che, allora, l’intera umanità viva in una differita la propria esistenza. 
Pensa, allora, a quanto un trader sia sotto controllo quando opera. Per questo e solo per questo… perdono praticamente “tutti”.

È come sparare sulla Croce Rossa.

Che cosa rimane da fare? “Essere”…
Essere il prezzo obiettivo, il trading stesso, il terminale che trasporta il segnale, l’elaboratore che incrocia i prezzi, la compravendita, colui che siede dall’altra parte della trattativa, il broker, la piattaforma, la “mano forte”, il suo intento, la sua strategia, l’idea che la muove, la sua… ispirazione.
Ad esempio, potresti essere questo! Essere... Ispirazione.

Riparto da me stesso, è la mia legge. Tutto il resto "non esiste". Il tubo che perde acqua in casa mia, perde acqua perché “io perdo qualcosa”, per cui, il fatto è real(mente) accaduto ma autorizzato da una realtà sottile, che non si vuole proprio prendere in considerazione.

E allora chiamo l’idraulico, invece, di cercare di conoscermi meglio (e di riparare comunque il tubo, perché ormai nelle 3d è emerso il sintomo concreto).
Se vado in Spagna... trovo gli spagnoli (ma non solo). La verità è tale, prima che si trasformi in errore...


Dipende da me.
Davide Nebuloni 
SacroProfanoSacro 2013/Prospettivavita@gmail.com