venerdì 29 aprile 2016

Il “sogno” dominante (3)




È in grado di trasferire la memoria da un mammifero morto a uno vivo?
Sì.
Che cosa le serve?
Le mie apparecchiature, il mio staff ed un soggettoricevente”.
Criminal
Le informazioni sono ovunque, a qualsiasi livello “sei” e ad ogni grado di “preparazione/attitudine”.
Te ne puoi accorgere, ad esempio, anche per mezzo dello sviluppo tecnologico wireless, grazie al quale le comunicazioni sono diventate telecomunicazioni, digitale, multimediale, virtuale, etc.
Insomma, ti gira “tutto attorno, dentro e fuori”. Tutto ti “attraversa”, nella tua indifferenza più completa.
Anche la codifica più segreta è “nell’aria”, perché non esiste segreto... se te ne accorgi e riesci a connetterti ad un simile livello.
Infatti, chi/cosa più di te… è un dispositivo adatto all’interfacciare, ricevere, codificare, decodificare, trasmettere, etc. “informazione”?
Tu sei alla stessa stregua del sistema operativo frattale espanso:
  • sei fatto/a della stessa “sostanza”.
Di fatto, la sostanza è una, che si divide in ambiti specializzati
 
Come puoi notare, ad esempio, le cellule staminali sono “stampi universali”, che possono ricevere l’informazione (imprinting), per poi “decidere di perdere la propria ‘neutralità’, al fine di interpretare una sola parte, specifica”.
È, questo, un processo che ricorda da vicino, anche il “tuo” dimenticare “qua, così”. Ciò significa, a livello frattale espanso (potenziale), che tu puoi (sei) essere tutto, se solo lo intendi e ricordi di poterlo fare/essere.
  
Quando, dal tuo livello di potenziale assoluto, “decidi, ti convinci” di assumere taluni “panni”, è come se perdi la capacità di ritornare “indietro”. Come se imbeccassi una via, in un labirinto, dimenticandoti di memorizzare i passi per ritrovare l’uscita.
Comprendi, anche da te, che un simile “motivo (trama)”, ha tutte le caratteristiche della “possessione” e non ha per nulla affatto, i crismi della “naturalità originale ‘lato tuo, centrale’”.
Infatti, se tu fossi libero/a disceglieresti, da tein te, una simile modalità di “dimenticanza inconscia”? No (come minimo, ti manterresti sempre aperta, una possibilità di... ritornare indietro)...
Non è un "errore": il tempo sta scandendo (scandisce, essendo... il segnale di clock "qua, così").
 
Quello che ti succede, è... come se ti “capita”, come se “ti casca addosso”, oppure, come se “ci caschi dentro (modello 'Alice, nel paese delle meraviglie')”.

 
Immagina la tua più autentica decisione (intento), nel momento in cui sei alle prese con un simile bivio infinito:
ti riconosci, “ora, ‘qua così’”?
Riesci a percepire se, questa “tua” interpretazione, ti appartiene?
Se, sì… non ti lamentare, poi.
Se, no… cosa pensi di “fare”, sostanzialmente?
Se pensi di “no” e poi non fai nulla di totale, assoluto, radicale, profondo, alternativo sostanziale, etc. allora, ti adatterai, nuovamente, persino ad un simile livello di consapevolezza, status, modello di vita, etc.
"Ciò che lasci, viene ripreso...".
E la “cosa” è, probabilmente, ancora peggiore, rispetto al non accorgersene.
Perché “sbagliare è umano ma perseverare è diabolico”.
Ma:
Non si può punire qualcuno che non sa di aver sbagliato…”. Criminal
Per cui, anche se rispondi “no (questa vita, che conduco, non deriva da una mia decisione e non mi rappresenta, non riconoscendomi pienamente)”, il firewall ambientale AntiSistemico esiste ugualmente e prontamente interviene a “sedarti”.
Così… “dimentichi, da ricordante (un loop ad incanto)”.
Seppure, una parte di te “lo sa”, le altre parti “non ti ascoltano”, con il risultato manifesto di farti continuare a vivere... come se niente fosse, macon un cruccio interiore che, a quanto pare, “serve anch’esso”.
Perché? Per farti generare una forma d’onda (prodotto) di una certa “caratteristica”. Sì, perché (ricordi?) tu sei un dispositivo adatto ed adattato per:
  • ricevere
  • decodificare
  • "lavorare (elaborare)"
  • codificare
  • trasmettere.
Sei come una sorta di “super conduttore”. Una “antenna”.
Il meccanismo completo, ma utilizzato in una modalità “server/client… lato dipendenza”.
Tu puoi funzionare, anche (e soprattutto) in altro modo, in altra frequenza
Trova il modo di “ascoltare, ‘lato tuo, centrale’”. È una forma di “attrazione gravitazionale, dal tuo centro, centralmente, con te al tuo centro, centrale, etc.”:
  • è… Ego?
  • è… egoismo?
  • è… essere di parte?
  • è… interesse di parte?
Lo può essere, ma lo può essere a molti livelli… per cui dipende, da quale configurazione assumi.

C’è perlomeno un livello “centrale, lato tuo”, che... se lo riesci ad incarnare (essere da “lì”), allora… tutto si polarizza di te, ma senza “calpestare” nessuno.
E, comunque, anche questa “radioattività (potenza)”, dipende da te.
Quando, invece, non dipende da te, bensì, dalla dominante?
Quando sei in un centro, decentrato “lato dominante, con essa al suo/tuo centro”.
Quando sei stato/a già invaso/a, conquistato/a ed occupato/a, senza che nemmeno te ne accorgi.
Come te ne accorgi? Il modo più immediato è quello, frattale espanso, di osservare la “forma sociale” del mondo, della realtà manifesta “qua, così” e tutta attorno e dentro a/di te.
Com’è?
Non come ti sembra, ma… “come è”.
Filtra tutto attraverso la tua “sensibilità”.
Lo senti. Lo percepisci… “come è”. Non hai necessità di pensare… la risultante è molto ma molto più immediata ed ha il tuo “colore, calore, sapore, gusto, tatto, odore, etc.”.
Accorgitia partire da “tutto”.



Svelati i segreti della dieta di Lionel Messi: "Niente zucchero e poca carne"
"Acqua, un buon olio di oliva, cereali integrali, frutta fresca e verdura biologica non contaminata da pesticidi perché creano danno al corpo. Noci e semi sono anche molto buoni".
È questa la dieta seguita da Leo Messi, superstar del Barcellona, nelle parole del suo medico di fiducia l'italiano Giuliano Poser. Il fuoriclasse argentino si reca spesso a Salice, in Friuli, proprio per incontrare il medico italiano esperto di kinesiologia applicata.
"Bandito lo zucchero: è la cosa peggiore per i muscoli".
"Consiste in uno studio della forza dei muscoli dell'atleta e dai risultati di questo studio decidere il trattamento, che è specifico per ogni persona, anche se la base è sempre una buona dieta", ha spiegato Poser a Mundo Deportivo.
E proprio tornando all'alimentazione del campione argentino, Poser ha spiegato che l'alimento bandito "è lo zucchero. È la cosa peggiore per i muscoli. Anche le farine raffinate sono un grosso problema, fondamentalmente perché oggi è molto difficile trovare un chicco di grano sano, incontaminato".
"Poca carne, meno di quanto accade di solito agli argentini".
Per Messi il medico italiano ha previsto anche un consumo ridotto di sale "perché i muscoli e il corpo ne ha bisogno in generale".
Poser ha detto che il campione argentino mangia carne "in misura equa. Molto meno di quella che in genere mangiano argentini e uruguaiani perché è difficile da digerire per l'organismo".
"Infortuni? Non deve essere una medicina a lenire il dolore".
Solo la dieta però non basta e così il medico friulano ha spiegato che per curare malanni o infortuni sono utilizzate "alcune medicine naturali, un po' di omeopatia o kinesiologia.
Ma la cosa importante è trovare la causa del disturbo.
Se è una posizione particolare del corpo a far male al paziente, non deve essere una medicina a lenire il dolore.
Determinante è avere sempre una energia positiva, ha molto a che fare".
Link
  • l'alimento bandito… è lo zucchero. È la cosa peggiore per i muscoli (l’esatto opposto di quello che ti dicono “qua, così”. Gli zuccheri naturali, non sono “lo zucchero)
  • anche le farine raffinate sono un grosso problema, fondamentalmente perché oggi è molto difficile trovare un chicco di grano sano, incontaminato (ricorda)
  • (la) carneè difficile da digerire per l'organismo (ricorda)
  • la cosa importante è trovare la causa del disturbo (ricorda)
  • decidere il trattamento, che è specifico per ogni persona, anche se la base è sempre una (una “base” comune, nella/sulla quale poter “crescere la specificità”).
Ergo: la singolarità non èla Massa.
La Massa è un insieme disordinato, deviato, asservito, vinto e modulato in frequenza e lunghezza d’onda, etc.
Tu non sei la Massa. Tu sei “a massa (come nella circuiteria elettrica).
Nella dieta “segreta” di Messi, l’esperto non menziona il “bere”.
Ora, c’è esperto ed esperto:
  • il professionista, pagato lautamente da Messi (Messi... che dipende dalla prestazione, dalla “forma”, del proprio complesso psicofisico), si trova al di là del filtro di parte “lobbystico”, tanto da non dover difendere nessuna “tradizione/interesse” auto esistente in loco (al limite, aderisce ad una "linea medica", che guarda non caso... non è esattamente quella tradizionale/allopatica)
  • il professionista lobbysta, pagato lautamente dai detentori dell’interesse, di parte (professionista, che dipende dalla “forma” del proprio lavoro), si trova completamente nell’amplesso di parte, giungendo ad emettere “sentenze”, sottilmente, sempre “interessate a mantenere sostanzialmente lo status quo”.
  
 
Ad esempio:
"Con rammarico assistiamo alla diminuzione dei consumi all'interno del mercato nazionale italiano, ma soprattutto alla perdita di cultura dei valori legati al vino che questo implica...
Meno consumatori da una parte quindi, ma anche minore conoscenza del settore nel complesso e anche minore conoscenza del valore che il settore vinicolo e la filiera allargata hanno nella storia, nel valore ambientale, sociale ed economico del nostro Paese
Occorre pertanto riflettere a livello di filiera allargata e di Sistema Paese ad azioni ed interventi mirati che portino a risollevare i consumi nazionali, promuovendo in maniera puntuale e sistematica lo stile mediterraneo associato ad un bere responsabile, moderato e di qualità"…
Sandro Boscaini - presidente di Federvini
  • Occorre pertanto riflettere a livello di filiera allargata e di Sistema Paese ad azioni ed interventi mirati che portino a risollevare i consumi nazionali, promuovendo in maniera puntuale e sistematica lo stile mediterraneo associato ad un bere responsabile, moderato e di qualità (“qua, così” le persone non riescono, complessivamente, nel “bere responsabile, moderato e di qualità”. Infatti, sono troppe le variabili costanti, che le interessano sempre più a fondo e che ciclicamente/continuamente le bersagliano, attraverso un modello decentrato e dominato di… vita).
Così, l’alcol diventa più una via d’evasione (sempre temporale e “con la catena al collo”), piuttosto che… altro (una vana speranza, fine a se stessa).
Risollevare i consumi nazionali…”?
Federvini “parla per sé”, ma illude sempre “te”.
Come qualsiasi altra “categoria professionale, ‘qua così’”
Il vino è tossico e te lo dice il Governo:
L’alcol è uno dei principali fattori di rischio per la salute ed il benessere degli individui.
È una sostanza tossica, potenzialmente cancerogena, che può indurre dipendenza e provocare seri danni alle cellule di molti organi tra cui fegato e sistema nervoso centrale.
Nell’Unione Europea ogni anno l’alcol è responsabile della morte di 195.000 persone per malattie alcol-correlate (tra cui cirrosi epatica, patologie neuropsichiatriche, depressione e cancro) e per incidenti stradali, altri incidenti, suicidi e omicidi.
In Italia si stima che la mortalità alcol-correlata rappresenti il 6,23% del totale di tutte le morti maschili e il 2,45% del totale di quelle femminili nella popolazione superiore ai 20 anni.
Il consumo di alcol può incidere anche sull’aumento di peso perché, sebbene vino, birra e superalcolici non siano nutrienti (come lo sono ad esempio le proteine, i carboidrati o i grassi alimentari), apportano 7 calorie per grammo.
L’abuso di alcol è dannoso per tutti.
Ma i giovani (al di sotto dei 16 anni di età), le donne e gli anziani sono in genere più vulnerabili agli effetti delle bevande alcoliche dell’uomo adulto, a causa di una ridotta capacità del loro organismo di metabolizzare l’alcol
Attraversa la placenta ed arriva al feto…
Arriva al bambino attraverso il latte materno
Link
Link
Il vino è “una sostanza tossica. Punto.
L’abuso di alcol è dannoso per tutti... (tranne che per... "Federvini - parte interessata" e, a quanto pare, "senza figli a cui badare).
Puoi nasconderti dietro al solito “dipende da quanto ne bevi”. Vero?
Ma, l’unica certezza – in un simile dipendere di parte – è che “è meglio se ne fai a meno (meglio per tutti)”…
L’alcol è una droga. Come mai, però, viene addirittura “promosso a livello nazionale, mondiale”? Come mai, succede, persino dopo che lo Stato, stesso, ti ha “avvisato”?
È una questione frattale espansa.
Il fatto che l’informazione non si perde mai del tutto.
Anche quella che riguarda te, dalla prospettiva del “è già successo”.
Così, cosa c’è di meglio, tra l’altro, anche dell’offuscarti la “visuale”, per mezzo degli strumenti alcolici?
È una dipendenza e tu sei… dipendente “qua, così”…

Sei uno/a schiavo/a, ma non lo puoi nemmeno dimostrare, perché ci vogliono le “prove” e sino a prova contraria “qua , così” vivono tutti nella stessa identica maniera:
“lavorando per la dominante (convinti di... sopravvivere)”.
Ergo: tutto, essendo di parte, concretizza gli interessi della parte dominante.
E la “lobby” è uno di tanti simboli frattali espansi, che testimoniano a favore dell’esistenza di un “tuo” simile… stato sempre attuale.
Tu “chiederesti all’oste, se è buono il vino che vende”?
Non sei mica… “fesso/a”. No?
Eppure, succede, sempre, comunque, ovunque, quantunque, etc.
La tradizionale espressione “ognuno tira l’acqua al proprio mulino”, ti dice qualcosa?
Allora, che fai? C’è chi si adegua. E c’è chi non lo fa.
La cosa “diabolica” è che:
  • in qualsiasi caso (poco sopra ammessi) c’è sempre lo stesso “errore di fondo”
ossia
  • se ti adegui, ti adegui allo status quo
  • se non ti adegui, eviti di utilizzare questa “modalità nativa (attrazione)”, che dunque – in assenza di alternativa sostanziale manifesta, percorribile concretamente – ti riconduce all’univocità manifesta “qua, così”, costringendoti ad adeguarti per altri versi, sempre identici nella sostanza (esci dalla porta, per ritornare dalla finestra, sempre dimenticata aperta. Uno dei principi della infestazione, dei Pc, per opera dei cosiddetti "virus").
La modalità “altra” è quella “lato tuo, centrale”:
  • una forma di “Ego”
ma
  • ripulita dalla dominante.
Se la ignori, gettando tutto assieme nel “cestino”allora, rinunci a percorre la “via già percorsa dal Dominio e da… Dio”.
Sei come in una partita a scacchi. E c’è una “intelligenza”, all’opera, davvero disarmante…
Dombrovskis vede Visco: "Bene riforme Italia su sistema bancario".
La Commissione europea "accoglie con favore i progressi in atto nella riforma del sistema bancario italiano".
Lo ha affermato il vicepresidente Valdis Dombrovskis, con un messaggio dal suo profilo Twitter a seguito di un incontro alla Banca d'Italia, con il governatore Ignazio Visco, durante una visita a Roma.
Link
Ecco il grossista oste, affermante che il proprio vino, che vende, è buono”.
Che cosa avrebbe dovuto dire? Che altro, se non la versione a “lui” più comoda?
E tu, quale “spazio” hai sostanzialmente “libero”, per manifestare il “tuo” pensiero e la “tua” sovranità?
Semplicemente, non ne hai, essendo “rappresentato/a” al Governo, da “esponenti altri, rispetto a te che, probabilmente, nemmeno hai votato tu, personalmente e consciamente, nè volutamente 'di tuo'”
In Radio Rai 1, ieri, nel programma “Bianco e Nero”, è andata in onda una trasmissione incentrata su :
lobby… dopo lo scandalo Tempa Rossa la Camera si è affrettata a varare un Regolamento che disciplini l'accesso e il lavoro a Montecitorio dei lobbisti mentre si attende da 40 anni una vera legge sul settore.
Come andrebbe regolamentato?
Ne parliamo con Danilo Toninelli (Deputato M5s) e Gabriele Cirieco (Strategic Advice)…
Link
Come si può considerare un “settore” quello dell’attività di lobby?
Si attende da 40 anni una vera legge sul settore…”. Certamente ("squadra che vince, non si cambia")...
È, perlomeno, “da sempre, ‘qua così’” che “si attende… una vera legge….
La lobby la elimini solo, eliminando la dominante, poiché, la lobby è infrastrutturale nell’attuale paradigma, perché inquadrata e manifestata a livello di frattalità espansa "ad immagine e somiglianza":
sino a quando esiste la lobby, significa che esiste la dominante (metodo indiretto).
Nella trasmissione, andata in onda ieri, ad un certo punto, il conduttore ha espresso la seguente personale opinione (riassunta e non letterale):
se il tal politico deve legiferare in merito al tal ambito, è corretto informarsi presso chi si occupa del tal ambito... Non vedo che cosa ci sia di male”.
Certo; non fa una piega. Vero?
Ma lo sanno anche i sassi, che l’attività lobbistica riguarda solo l’interesse del tal “ambito”, rappresentato presso il tal politico. La Massa viene sempre dopo. Lo sanno tutti, ma… ognuno recita la “propria” parte.
Che cosa può dire l’anchorman (il "mediatore") di un programma trasmesso su Radio Rai?
Se ha a cuore quello che è “solo” il proprio lavoro, dovrà esprimersi secondo una certa “policy aziendale”, che prende in considerazione 1) la Massa, come riferimento proprio, al fine di poter sopravvivere (ascolto) e 2) l’interesse “industriale”, di parte, come riferimento proprio, al fine di poter sopravvivere (dipendenza).
Tra le due “sfere”, il conduttore ha come “il piede in due scarpe”, che deve farsi andare per forza di cose, bene. Ne va della propria carriera e, così, del “proprio” futuro.
Tutto funziona in questa modalità “vedo/non vedo… simulo/tanto non cambia niente”.
Ormai, multi mediaticamente, ti dicono di tutto e di più.
Ti dicono, spesso, anche la verità. Perché è diventato persino “alla moda”. Ma, evidenziando sempre la formula “vincente”:
  • la trama è basata su una storia reale”.
La “firma autografa” del… dubbio e della confusione organizzata.
Ora… se la dominante invade e pervade il mondo, con la verità (relativa ad essa, ma per quanto riguarda solamente gli inconsci “Punti di Riunione AntiSistemici” o… sotto domini), il mondo si saturerà in/di questa verità indiretta.
E cosa accadrà, nel tempo?
Che la Massa, crederà che non sia vera… la verità.
Al massimo, quindi, potrà succedere qualche “ristrutturazione dell’intonaco, della facciata pubblica del sottopotere dominante”, alias:
 un gran, bel, nulla di fatto.
E, avendoti detto, anche e persino, la verità (il “come stanno le cose”)… che cos’altro ti potrà dire la dominante, se non delle falsità (che a quel punto scambierai per delle verità, alle quale crederai, dando luogo ad una ulteriore auto divisione e separazione tra te e “te”)?
Ok?
Il suo lobo frontale non si è sviluppato. È un focolaio di cellule staminali neuronali. Le stimoliamo con onde theta, duplicando la rete neuronale…”.
Criminal

Il sito della Kinder è, forse, pericoloso? A livello frattale espanso, questo comportamento, indirettamente, afferma di sì.
Osserva questa strategia sottile (che permette di ideare la legge, che sembra tutelarti):
la Coca cola (le bevande gassate) ha una dichiarazione di “zero grassi (in etichetta). Ma, bevendola... con tutto lo zucchero che contiene, va a stimolare il fegato che, per un tale eccesso, è indotto a secernere insulina, che trasforma in grasso tutta l’eccedenza; grasso, che viene accumulato nel corpo (alias: l’etichetta dice la verità, ma mente in relazione alle conseguenze, essendo "di parte" poichè descritta "dalle parti interessate").
Riesci ad eseguire una “analisi frattale espansa” di un simile significato sostanziale?
È semplice.
E, ancora:
come mai, lo spazio che ospita le frequenze del palinsesto Radio/Tv, è stato suddiviso in una simile maniera? Certo: per permettere che possano esistere tutte queste “diversità di scelta”.
Ma… in questa maniera, ti puoi connettere ad una sola frequenza alla volta (a meno che, tu accenda più radio o tv, allo stesso tempo, sintonizzandole su frequenze diverse. Ma con uno scarso risultato, relativamente al tuo grado di “ascolto”).
Nota bene, però, che allo stesso tempo… se una determinata trasmissione (frequenza) venisse – in real time – tradotta in tutte le lingue del mondo (allargando la prospettiva, da "buon/a cittadino/a del mondo"), allora, rientreresti in una modalità espansa, del contenuto della tal comunicazione.
Questo può portare a due vie:
  • all’imposizione assoluta della dominante (concetto di “raccolto”)
    oppure
  • al mantenimento intatto, del tuo potenziale, seppure all’interno della dominante (concetto di “seme”).
Nella tri-unità, i “poli” sono tre:
  1. più
  2. meno
  3. più e meno.
Il terzo stato è quello auto centralizzante, che “qua, così” sembra sempre mancare. Ciò che corrisponde al “lato tuo, centrale”.
Per cui, anche in ogni dipolo, c’è sempre il terzo stato, che puoi incarnare se te ne accorgi. In maniera tale da trarre sempre informazione “lato tuo, centrale”, seppure l’informazione sembra (o non sembra) solo di parte.

Questo avviene perché è possibile, perché è espressione della memoria frattale espansa…
Emettere tutte le frequenze di cui necessita il corpo, parte per parte, è come tradurre la stessa frase in tutte le lingue del mondo… (è, come recita, ad esempio, il Papa, quando annunzia gli auguri di "buon Natale", in maniera tale che “ognuno li possa capire”).
Lakhovsky, per questo motivo sostanziale, aveva messo a punto i suoi “circuiti polimetallici” e i suoi “circuiti oscillanti a frequenza multipla”. Qualcosa che, “oggi”, non sai più nemmeno cosa siano, perché ogni punto d’interconnessione nel reale manifesto “qua, così”, è scomparso…

Punto fisico (1958). Link

Osserva quello “che credi sapere”, da una prospettiva altra, ad esempio, relativamente all’età media "storica" delle persone, in Terra:
  1. dalla testimonianza della “generazione biblica” (centinaia di anni)
  2. a quella “storico medioevale” (35-40 anni)
  3. a quella “moderna” (80 anni)…
Non ti sembra, forse, che sia successo qualcosa tra 1 e 2 e tra 2 e 3?
Certo, ti verrà da focalizzarti su cosa sia successo tra 1 e 2 (dicendoti, alla fine, che la Bibbia rappresenta un codice, una simbologia e che, pertanto, quelle "età" non possono essere prese alla lettera, come riferimento).
Però, forse, la cosa che ti sfugge è proprio quello che è successo tra 2 e 3
Ossia:
  • il fatto, certo (questa volta), che la vita media può (è) anche aumentare e non solo diminuire.
Ora, anche in questo caso, sarai portato/a a pensare che “è grazie alla ‘tecnologia’ ed allo sviluppo della ‘medicina’”, che è potuto accadere. Vero?
Se è vero, da questa prospettiva, allora pensa a quanto sia “ancora più vero”, orientando il tutto “lato potenziale”:
percepisci, allora, il tuo autentico potenziale (che il racconto biblico testimonia, seppure “alla propria maniera”). Ok?
Accorgiti… del potenziale e della "deviazione (correzione angolare)... a monte di te".

 
L’aumento della vita media è un dato di fatto (qualcosa che “serve” nell’AntiSistema, per poterti sfruttare più a lungo “qua, così”). Ma, allo stesso tempo, la testimonianza, frattale espansa, della tua “capacità potenziale”
L’attuale forma, del reale manifesto, è deviata all’origine, a monte (dalla dominante, per mezzo del sistema operativo frattale espanso “neutro”).
E questa verità vive ovunque e sotto ad ogni “forma”.
Il concetto di caloria è incompleto ed ingannevole
Le calorie vengono misurate facendo bruciare gli alimenti in laboratorio.
Questa misura, pertanto, non prende affatto in considerazione l'energia che il corpo deve utilizzare per digerire ed assimilare gli alimenti.
In altre parole la dieta ufficiale ci dice quante calorie vengono fornite da un certo alimento ma non ci informa affatto di quante calorie il corpo deve consumare per poterlo digerire, assimilare e liberarsi dalle tossine derivate da tali processi.
Pertanto il concetto di caloria è incompleto e molto ingannevole.
Un pezzo di carne, ad esempio, che teoricamente fornisce circa 4,5 calorie al grammo, ne consuma probabilmente altrettante nelle tre ore necessarie per la sua digestione ed assimilazione.
Questo spiega perché alcune diete si basano sulla carne per far dimagrire.
Il Dr. Wilson, ha verificato che un alimento introdotto nel corpo umano, si trova in un ambiente assai diverso da quello in cui viene "bruciato" per valutarne le calorie. Questa verifica è stata fatta misurando il flusso di energia nervosa nel corpo prima e dopo pasti composti di vari tipi di alimenti.
Si è così riscontrato che certi alimenti... costringono il corpo ad un grande dispendio di energia per poterli utilizzare.
Questa manifestazione energetica ha portato a credere che gli alimenti in oggetto accrescano l'energia corporea, mentre è vero il contrario:
terminati i processi digestivi ed assimilativi il corpo si ritrova con le riserve energetiche diminuite
Link
Allo stesso modo del, più che tradizionale (alla moda), caffè:
che toglie, invece di dare (prendendosi dei pregi, solo perchè "ruba delle risorse che sono già in te e che sono tue". Un gran bell'esempio frattale espanso, che identifica la dominante).
Questa manifestazione energetica ha portato a credere che gli alimenti in oggetto accrescano l'energia corporea, mentre è vero il contrario:
terminati i processi digestivi ed assimilativi il corpo si ritrova con le riserve energetiche diminuite
Ok?
(In) radiofrequenza… le lunghezze d'onda variano da 100 km (da 3 kHz) a 1 mm (a 300 GHz)…
Link
Le tue “componenti” lavorano/vivono su determinate frequenze (una per una). Come puoi raggiungerle tutte e, così, sincronizzarle d’assieme “lato tuo,centrale”?
Emanandoti, allo stesso tempo, su tutte le frequenze e, così, “augurando a tutte le tue parti, centralmente, una buona vita”.
A quel punto, tu diventi il tuo/loro segnale di clock.

Le "onde" modellano la forma, a loro "immagine e somiglianza". Un segnale che, tuttavia, ne ha  "dentro" molti altri, compresa la dominante (che è, così, compresente ma non manifesta, se non indirettamente o frattalmente)...
Lakhovsky aveva “inteso” in tal senso, quando aveva creato i proprio strumenti "In Comunione"…


In fisica, la lunghezza d'onda di un'onda periodica è la distanza tra due creste o fra due ventri della sua forma d'onda, e viene comunemente indicata dalla lettera greca λ…
Quando le onde, solitamente quelle elettromagnetiche, passano attraverso un materiale, la loro lunghezza d'onda viene ridotta da un fattore pari all'indice di rifrazione n del materiale, mentre la frequenza non cambia
Le lunghezze d'onda della radiazione elettromagnetica sono normalmente riferite al vuoto come mezzo di propagazione (anche se questo non è sempre dichiarato esplicitamente).
La velocitàdelle onde elettromagnetiche è pari alla velocità della luce, cioè circa 3×108 m/s…
Link
  • Quando le onde... passano attraverso un materiale, la loro lunghezza d'onda viene ridotta... mentre la frequenza non cambia (ciò che non cambia è, quindi, la dominante… che è, di conseguenza, una frequenza o, meglio, trasmette su una certa frequenza, ma irraggiata ovunque, non localmente, in leva frattale espansa).
Gli apparecchi sono costruiti e tarati (resi sensibili), in base alle teorie vigenti a livello planetario.
Ergo, i calcoli, anche se “errati (di parte)”, ma univocamente accettati, in toto, garantiscono la perpetuazione di un modello, al di là della veridicità sovra esistente.
È come il creare un reame, all’interno di “qualcosa di più grande”.
I calcoli, se fatti da tutti allo stesso modo (ed osservati, implementati nelle “macchine”), rendono possibile e “naturale”, ciò che è “solo” una materializzazione di realtà manifesta, di parte (dominante). Il "bias di conferma" della scienza deviata...
La velocità… delle onde elettromagnetiche è pari alla velocità della luce, cioè circa 3×108 m/s…
Gli strumenti di controllo, sono costruiti anch’essi proprio per funzionare secondo cardini convenzionali, ad hoc, “ad immagine e somiglianza” dell’intenzione dominante “qua, così”.

A livello di frattalità espansa, ciò, ti dice tutto.
 
Anche se l'immagine è sbagliata (nella dimensione fra diametro della Terra, di 12.700 Km, e lunghezza d'onda della dominante, di 10.000 Km) nulla cambia nella sostanza...
Lunghezza d’onda; se una lunghezza d’onda è di 12000 km, ad una certa frequenza “F”, è il pianeta intero ad esserci dentro e, così, ad essere caratterizzato

Infatti:
Super low frequency (Slf)...
  • da 30 a 300 Hz...
  • da 10.000 km a 1.000 km...
Distribuzione di energia elettrica (50 hertz e 60 hertz)...
Link

Cliccaci sopra, per ingrandire.
Le frequenze più alte sono meno pericolose, perché essendo più alte hanno anche uno smorzamento maggiore e perché corrispondono a modi di vibrare più complessi quindi meno facilmente eccitabili
Link
Infatti:
Extremely high frequency (Ehf)...
  • da 30 a 300 GHz...
  • da 10 mm a 1 mm...
Microonde data links, radioastronomia, remote sensing, sistemi d'arma avanzati, security scanning...
Link

 
La Terra è il terzo pianeta in ordine di distanza dal Sole e il più grande dei pianeti terrestri del sistema solare, sia per massa sia per diametro... 
Distanza dal sole: 149.600.000 km
Raggio: 6.371 km
Età: 4,543 × 10^9 anni
Densità: 5,51 g/cm³
Popolazione: 7,125 miliardi (2013)…

Link
Il diametro della Terra è, quindi, di circa 12.700 Km e la lunghezza d’onda del “sogno dominante” è, dunque, di almeno 10.000 Km (fascia dei 50 Hertz). Rimane "fuori" solo la parte non abitata, dagli umani, che è ricoperta da acqua (che memorizza, comunque, la dominante, per sua "natura").
La Terra è, però, un geoide imperfetto. Non è una sfera perfetta.
E buona parte della superficie è coperta da acqua (apparenza).
Le condizioni atmosferiche primordiali sono state alterate in maniera preponderante dalla presenza di forme di vita, le quali hanno creato un diverso equilibrio ecologico plasmando la superficie del pianeta.
Circa il 71% della superficie è coperta da oceani di acqua salata, mentre il restante 29% è rappresentato dai continenti e dalle isole…
Link
Il Sistema operativo della Terra è frattale espanso (probabilmente "raffreddato ad acqua"; viene da aggiungere, desumendo dalla grande quantità liquida di "energia")...
Slf è la sigla dell'inglese Super Low Frequency ("frequenza superbassa") e indica, nella designazione Itu, la parte dello spettro delle onde radio compresa tra 30 e 300 Hz.
Questa gamma di frequenza include quella utilizzata dalla corrente alternata per uso civile (50 Hz)…
Link
Perchè il modello elettrico civile, domestico globale, lavora alla frequenza di 50/60 Hertz?
Non è casuale.
Le frequenze più alte sono meno pericolose, perché essendo più alte hanno anche uno smorzamento maggiore e perché corrispondono a modi di vibrare più complessi quindi meno facilmente eccitabili

 "Più e Meno"... pari son (la differenza la fa il "terzo stato" d'interconnessione, "il centro al centro").

I 50 Hertz sono una frequenza “super bassa”, ossia, “facilmente eccitabile:
  • vulnerabile, lato dominante.
Tu abiti in una gabbia di Faraday, che ti condiziona e che mantiene all’interno “la carica depressiva ambientale”, che respiri - "qua, così" - usualmente. E anche al lavoro, non fa differenza
Per oggi, SPS, termina.
C’è molta sostanza, per mezzo della quale “immaginarti diverso/a, dal tuo potenziale ancora del tutto intatto, oltre ad ogni apparenza e forma di deviazione, auto contenimento 'qua, così'”.

Accorgiti…


Davide Nebuloni
SacroProfanoSacro 2016/Prospettivavita@gmail.com
Bollettino SPS numero 1809
  
 

2 commenti:

  1. Ciao Davide.
    Tout simplement, Merci.
    Fabio

    Anzi:Merci! Thank you! Obrigado Спасибо! Gracias 谢谢!ありがう!ARIGATOU!Danke! Dziękuję! Dank je / u! Mulţumesc! Teşekkür ederim! Tack!Tack så mycket Grazie! Kiitos! תודה לך! Takk! ďakujem, ďakujem vám ; Hvala! شكراً!shokran Ευχαριστώ! 감사합니다 Děkuji! Tak skal du have! Dankon! Hvala, Hvala lepa, Najlepša hvala Gràcies! Faleminderit Hvala! Ačiū, De’koju, Labai ačiū ขอบคุณ ; ขอบคุณมาก(khàwp khun) ; (khàwp khun mâak) shukrīya (بہت) شكريه (bahut) Cảm ơn cô ; Cảm ơn cô nhiều; Благодаря!Благодаря! Obrigado!” Gracias Þakka þér! baie dankie ; Takk fyri! Sipas dekem متشکرم! Благодарам! Hvala Vam! V Təşəkkür Paldies!Pateicos! / Tencinu! Terima kasih Дуже дякую ;Дякую ; Спасибі! Баярлалаа ; Гялайлаа ; Танд их баярлалаа Terima kasih ধন্যবাদ (dhonyobād) Salamat! Trugarez ! Mersi !Trugarez Danke!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grande Fabio! E... grazie :)

      Sono soddisfazioni.

      Un abbraccione. Serenità.

      Smile

      Elimina

Lascia, se lo gradisci, un segno di te...

Per favore, non lasciare commenti senza firma. Non voglio Spam. Grazie.
Please, don't leave comments without signature. I don't want Spam. Thanks.