lunedì 11 aprile 2016

Non puoi non sapere.



Le sette eccellenze del vino made in Italy a Verona...
Link
Questa pubblicità multimediale, al vino (ad una "droga" legalizzata, "in deroga" ed incentivata pubblicamente) è un grande "biglietto da visita" AntiSistemico.
La deroga è conseguenza dell'operare del principio espresso dal brocardo "lex specialis derogat generali" (la legge speciale deroga quella generale), uno dei principi, presente nella generalità degli ordinamenti...
Link
"Bevi (scommetti) con moderazione". Vero? Perchè? Perchè altrimenti "ti fa male (ti 'sdoppia')". Un comportamento che, evidentemente, non riesci a tenere e/o a mantenere, per via della "dipendenza" che il vino crea, sempre.
"Bevi con moderazione". No. Perchè?
  
Perchè dalle vendite, dipende anche il futuro di molte aziende e, quindi, di molti posti di lavoro ed, in definitiva, del Pil...
Quanta “invenzione/creatività/fantasia (intelligente)” ti attornia e caratterizza? Secondo te, esiste solo “vero e falso”? Ossia, la “scelta” è così limpida e lapidaria? La possibilità è solo questa?
Assolutamente, no.
Infatti, esistono “gradazioni di vero e di falso”, derivanti dalla prospettiva per mezzo della quale s’inquadra tutto (dettaglio per dettaglio). Il limitarsi al singolo dettaglio, non permette più di accorgersi del tutto (insieme dei dettagli).
Per questo esiste la “specializzazione”… per confonderti a livello d'assieme.
Al fine di non farti accorgere (di quello che "è già successo" e che, per questo, continua a succedere, nella sostanza, nonostante il “tuo” non renderti conto/avere dimenticato), i sotto poteri dominanti (Punti di Riunione AntiSistemici) si sono letteralmente inventati una “logica (lato loro by legge)”, che rende del tutto dubbio il certo (plausibile, intuibile, percepibile) e che rende del tutto "vero" l’incerto (il “dubbio”, di cui appena trattato).
"Il vero senza menzogna, è certo e verissimo...".
Tavola di smeraldo
   
Cioè, se potessi avvalerti della tua facoltà intuitiva nativa, per comprovare ciò che succede e che "è già successo" (in ogni campo dello scibile), ogni “processo giuridico (qua, così)” potrebbe essere del tutto bypassato (inutile).
 
Infatti, ci sono così tante situazioni “di parte (dominanti/dominate)” – nel sociale – che anche la sola “logica intuitiva”, è capace di evidenziare e così sciogliere.
Il problema della “complessità giuridica” è una necessità “lato status quo ‘qua, così’”, al fine di preservare quanto è emerso e caratterizzato dalla forma piramidale in auge sul pianeta (reale manifesto, paradigma).
Dunque, il vero ed il falso, non hanno più una sola “faccia (versione)”, bensì, si duplicano… sfumando d’intensità diretta e tralasciando il processo intuitivo naturale umano (sensibilità, evidenza sostanziale).
Il che, rende possibile il reiterarsi di situazioni “grottesche”, non più comprovabili direttamente per mezzo della “legge”.

"Normalità"...

 
Di conseguenza, il vero diventa “vero positivo e vero negativo”, mentre il falso diventa “falso negativo e falso positivo”. 


Il vero (di una volta. L’unica faccia della realtà sostanziale, dalla prospettiva “giusta – lato umano”) diventa “vero positivo/negativo”, mentre l’altra faccia della medaglia… colpisce anche la polarità del vero, divenendo “falso positivo/negativo” (ossia, si confuta l’evidenza, anche ma non solo intuitiva, “facendola andare ugualmente bene, in un ambito “negativo”, ossia “di parte”, alias AntiSistemico by Dominio).
Sopra a tutto, il “falso positivo è il falso antico (il “falso” che, una volta, era evidente a tutti, anche senza necessità di comprovazione legale giuridica). Mentre il “falso negativo” è la deviazione, il depistaggio, l'oscurantismo, il sotterramento, l'elusione, etc.
Una volta, il falso era... il falso (così come il vero)”, perchè "di/in mezzo, non c'era nulla di trasversale"... Era tutto chiaro alla luce del sole e del "valore interiore umano, non deteriorato/consumato/corrotto".



Poi, la fuzzy logica, ha sconbussolato tutto, rendendo dubbio tutto ciò che era “netto”.
Ovvio, si tratta di una società che è stata, via via, AntiSistemizzata o, chissà, che non è mai stata realmente caratterizzata da un “prima” (creazione artificiale, unitamente al “proprio” passato, compreso il “già successo” che, in questo caso, si va a sovrapporre al momento della “creazione dell’esperimento/artifizio).
In statistica il falso positivo è il risultato di un test che porta erroneamente ad accettare l'ipotesi sulla quale esso è stato condotto.
Più in generale, in qualunque ambito in cui si presenti una decisione predittiva binaria (positivo o negativo), un falso positivo indica la scelta a torto di "positivo", ovvero un falso allarme.
Un esempio in informatica è un antivirus che considera erroneamente dannoso un programma innocuo.
In statistica questo errore del test è detto errore di primo tipo. L'altro possibile errore è quello di secondo tipo, che genera falsi negativi
Link
Un esempio in informatica è un antivirus che considera erroneamente dannoso un programma innocuo (di più: l'antivirus, stesso, è un "falso d'epoca". Visto che è sorto per difenderti dai virus, che sono stati creati... per venderti l'antivirus che, così, lavora in una modalità di "falso positivo/negativo").

L'industria degli "effetti speciali"...
Tutto questo è “una invenzione (di parte)”.
Qualcosa che mette in ombra la tua capacità nativa/propria (solare) di agire/pensare “cum grano salis” (di tuo, ma secondo una qualità di giustizia innata e inequivocabile, che non necessita di un intervento della legge, né di alcun grado di giudizio, da parte di un tribunale “di parte”).
Tutto questo "infila" tra te e te, la figura normativa, ultra specializzata, dell'esperto di turno (che ti mantiene distante dal tuo grado autonomo di "comprendere").
Se tutto ciò ritornasse vivo “alla memoria, elimineresti subito le gradazioni alternative di vero e falso che “qua così”, invece, assumono valenze “alla pari” con la dualità nitida, limpida, dell’unica possibilità di qualcosa di essere “vero o falso”, non dipendendo più dalla prospettiva di un tessuto sociale suddiviso in parti diverse, seppure il leitmotiv  - alla moda - reciti sempre, e nonostante tutto, che “la legge è uguale per tutti”.
I “tuoi” diritti si scontrano, così, con quelli di un insieme dominante e dominato (ingiusto “lato  umanità”).
Berlusconi non poteva non sapere...”.
Link 
A volte, i Giudici ritornano ad avvalersi del grado di “vero unico”.
Qualcosa che emerge all’evidenza, dalla prospettiva centrale di una società/individuo… che si avvale, ancora (molto velatamente), della propria facoltà nativa di scindere comportamento da comportamento.
Alla luce del sole”, indica che:
non è necessario nessun grado di giudizio, perché “è ovvio per chiunque (quello che accade e che si reitera 'qua così')”.
Non si tratta, così, di incriminare nessuno, bensì, di allontanarlo da un ambito di “cariche pubbliche” che, evidentemente, ha avuto la meglio sulla relativa “natura individuale”, di una persona che non è in grado di reggere alla continua “tentazione ambientale”, che soffia dalla dominante vs il reale manifesto.
Se proprio deve continuare, il modello delle cariche pubbliche, allora, deve essere sempre centrale che:
  • alla luce del sole (socialità umana evidente, d’assieme)
  • è la Massa a capire da sola
  • la natura deviata della tal personalità, ascesa al potere politico.
Non un "processo alle streghe". Non uno "spettacolo da piazza".
Se la Massa “capisce da sé, filtrando l’evidenza”, che una persona è “corrotta dall’ambiente respirato”, è la Massa che ha il potere di destituirla ma, non per giudicarla e “sbatterla in galera (con soddisfazione, rabbia, abbandono”, ma per osservarla come “intossicata ambientalmente”.
Una condizione di pseudo malattia, che può colpire chiunque e soprattutto coloro che si avvicinano al mondo della politica, ad esempio.
Un “luogo comune” altamenteradioattivo.


 
Il “grado di giudizio” rende tutto “ufficialmente punitivo”. E la "punizione" crea l'esatto effetto opposto...
È come se ti ammalassi di raffreddore e, per questo, venissi accreditato di essere un “delinquente”.
No. Ti sei solo ammalato/a. Qualcosa che può succedere a chiunque “qua, così”.
L’intossicazione necessita di un allontanamento, dal luogo ove è stata contratta.
Il “politico”, ad esempio, deve allora essere ricondotto “tra le fila della Massa”. Senza colpa né giudizio nè "carriera", ma nella comprensione che “può succedere a chiunque”.
È come accettare di addentrarsi in un ambiente “radioattivo”, dalla grande pericolosità.
È il riconoscere che l’ambiente è radioattivo, ossia: dominato.
È come accorgersi della forma dominante e, per questo… ritenerla come una condizione “innaturale”.





 
Tutto il resto è 1) fantasia, di parte (status quo), 2) intelligenza votata al mantenere tutto esattamente com’è diventato “qua, così” e 3) esercitare inconsciamente le veci della dominante (strategia, nella strategia, senza riconoscimento conscio della... strategia dominante).
La forma piramidale è paragonabile ad una malattia. Pur avendo una centralità, un “senso”, tutto lo è “lato proprio” e, quindi, da una prospettiva “non sostenibile (lato umanità)”.
La “malattia” va curata a monte. A partire dalla ragione fondamentale
Quindi, dal rendersi conto della “forma” sociale, ambientale, “qua, così”.
Il Dominio è compresente, ma non manifesto (pur essendo umano, come te).
E questa è la “malattia” che ti interessa, da “sempre nell’attuale forma di reale manifesto”.


Deviazione "ambientale"...
Il continuare a “far finta di nulla”, porta solo nella direzione AntiSistemica, tracciata dal relativo “aratro dominante”.
Qualcosa che c’è, anche se non ci credi e non ne prendi atto (anzi).
Il passaggio delle conclusioni della sentenza di secondo grado riportato nella sentenza della Cassazione non è secondario, perchè esplicita quel concetto a cui la Corte d’appello è pervenuta sulla base delle prove raccolte, secondo cui, in sostanza, Berlusconi non poteva non sapere.
Un passaggio che non spetta alla Cassazione esaminare nel merito, ma solo rispetto alla sua tenuta logica e giuridica
Link
Rispetto alla tenuta logica e giuridica (la Cassazione… ha utilizzato come “prova”, la facoltà solare del “non poter non sapere”, alias, del sapere preventivo/ragionato/interessato. Il "buon senso", persino).
Quindi “è possibile”, anche, eliminare il dubbio di parte, by legge ad arte (status quo).
La Wada accusa la Iaaf: “Non poteva non sapere”.
Per l'Agenzia antidoping i vertici erano responsabili della corruzione.
"Le informazioni sono piuttosto chiare e dimostrano che la corruzione partiva dal vertice della Iaaf, dal presidente Lamine Diack"…
Nella seconda parte del rapporto viene messo in evidenza come la corruzione fosse "parte integrante" della Iaaf e punta il dito contro il Consiglio della stessa Federazione internazionale che "non poteva non essere a conoscenza di quanto fosse diffuso il doping nell'atletica"…
Link
La corruzione (è)… "parte integrante"… del reale manifesto “qua, così”.
Qualcosa (il “segno” frattale espanso) che ti indica chiaramente, senza ombra di dubbio, la compresenza di una ragione fondamentale dominante, sovrapposta a te e, dunque, “nel mondo”.
Chi controlla i controllori”?
Trattamenti illeciti negli allevamenti bovini: i metodi analitici sono inefficaci
I metodi analitici sono inefficaci nel determinare l’uso di sostanze vietate negli allevamenti.
I metodi analitici ufficiali per individuare il trattamento illecito negli allevamenti dei bovini da carne con sostanze vietate per aumentare la massa muscolare sono inefficaci ed è un problema conosciuto dagli operatori del settore.
Nonostante questa grossa lacuna, ogni anno i report ufficiali sembrano sostenere che il settore sia esente da furberie, poiché il 99,5% delle analisi dà esito negativo.
La realtà è leggermente diversa.
A fianco di molti allevatori che operano in modo corretto e puntano a un prodotto di qualità, esiste una percentuale non trascurabile di addetti ai lavori che utilizza sostanze dopanti come avviene negli Usa, dove la legislazione consente questi trattamenti…
Link
  • è un problema conosciuto dagli operatori del settore
  • nonostante questa grossa lacuna, ogni anno i report ufficiali sembrano sostenere che il settore sia esente da furberie, poiché il 99,5% delle analisi dà esito negativo (falso positivo).
Il “falso positivo” è una prospettiva di parte, che si fa andare bene “lato proprio”, quello che non va bene “lato umanità”. Ok?
Il “falso positivo” è una facciata ipocrita, sotto dominante inconscia.
Una invenzione intelligente permessa per legge, nonostante il “buon senso (solarità)” indichi chiaramente una esatta inversione del significato, descritto da una certa situazione (interpretata “di parte”, in maniera tale da preservare la forma piramidale della “giustizia”).
Osserva, poi, come la situazione s’ingarbugli e tutto diventi “falso negativo o falso positivo”.
Ossia, come tutto sia – da qualsiasi parte lo respiri “legalmente, usualmente” – negativo/falso, ma “raddrizzato” per mezzo del firewall ambientale AntiSistemico, che “nega anche l’evidenza più assoluta (lato umanità)”.

Apparenza...
 
Roma, Alemanno: Bertolaso pluri indagato, come può dare giudizi?...
Link
Allo stesso tempo... ("da quale pulpito"), Alemanno non è, poi, molto meglio di Bertolaso (guerra tra impoveriti, dentro).
Tanzi, dopo il suo arresto nel gennaio del 2004, dichiarò di “aver erogato somme di denaro” ad Alemanno, attraverso Enrico La Loggia, all'epoca ministro per gli affari regionali affinché “intervenisse presso di lui”…
Il 23 settembre del 2005, Alemanno viene ascoltato come indagato dal Tribunale dei ministri. Gli inquirenti gli chiesero come mai scelse due consulenti della Parmalat in qualità di esperti per la valutazione del latte microfiltrato, ed Alemanno rispose che “furono selezionati in base a un'istruttoria fatta dagli uffici” e “che fossero consulenti Parmalat noi non sapevamo sicuramente, tutti ignoravamo questa cosa, credo che la contestazione vada rivolta a loro”...
A proposito della visita medica fatta a Parma con l'aereo, Alemanno dichiarò che “rientra negli atteggiamenti amicali” e che “avendo avuto un trauma a una mano, lui si offrì”, e che “non avevo una nozione precisa di chi fosse la proprietà dell'aereo”…
Il 2 dicembre 2014 viene indagato con l'accusa di corruzione aggravata. Tra gli arrestati e tra gli indagati figurano parecchi dirigenti pubblici nominati dallo stesso Alemanno o comunque persone vicine a lui e già coinvolte nello scandalo Parentopoli
Il 18 dicembre 2015 viene rinviato a giudizio per i reati di corruzione e finanziamento illecito ai partiti.
Secondo l'accusa Alemanno avrebbe ricevuto centoventicinquemila euro dal ras delle cooperative Salvatore Buzzi, in accordo con il boss Massimo Carminati, al fine di asservirlo agli interessi di Mafia Capitale
Il 23 marzo 2015 viene rinviato a giudizio insieme ad altre sette persone per la vicenda di un presunto finanziamento illecito ricevuto per le elezioni regionali nel Lazio del 2010 che sarebbe stato mascherato da un falso sondaggio a favore della lista di Renata Polverini.
Al riguardo Alemanno dichiara:
"Io non ho mai sollecitato o ricevuto un finanziamento illecito, questa è una vicenda marginale di cui non potevo verificare gli adempimenti di legge, perché non riguardava una mia campagna elettorale…
Link
Non poteva non sapere”.
All’evidenza solare “lato umanità”, è tutto così evidente.
La persona “sana”, non può cadere in una simile gragnuola di colpi alla propria “facciata pubblica e morale”.
Proprio, non può.
Ergo, la “malattia” è in uno stato avanzato e la tal persona necessita di “cure”, che la società non può far finta di non concedere”.
Ok?
Via questa persona, chi la sostituisce?
Come puoi sostituire qualcuno, se questi viene spedito in una zona “contaminata”?
È troppo "pericoloso, il pericolo" di ulteriore contagio.
Semmai, occorre portare via anche gli altri, da “lì”.

Propaganda "di parte"...

La sostituzione è come il “mandare al macello altre persone (carne da cannone)”.
La sostituzione “non esiste”.
Esiste il progressivo abbandono del “luogo comune”.
Se… veramente… vuoi, d’assieme, “mutare di polarità, una volta per tutte”.
Tutto è possibile”. E lo puoi capire da… tutto.
Contro la siccità: le acque reflue rese potabili in 24 ore.
La siccità è un enorme problema globale, alla cui soluzione stanno lavorando da anni gli scienziati di tutto il mondo.  Una risposta alla preoccupante scarsità delle risorse idriche, potrebbe arrivare proprio dalla California, uno dei Paesi più colpiti da questa piaga...
Link
24 ore. Non una eternità.
E la “piaga” è solo la condizione frattale espansa, che ti indica la compresenza “inaridente (lato umanità)” del Dominio.
Il pianeta, infatti, continui a non esitare a chiamarlo "blu" (condizione di acqua, in gran parte, salata. Imbevibile? No. Cogli le sfumature frattali espanse)...
La “storia si ripete”, se glielo lasci fare. La "storia" è un effetto, però. E non la puoi "afferrare", se non andando a monte... della storia (alla sua "sorgente").
  
Ad esempio, le presunte “ingiustizie” in ambito calcistico (che mettono in evidenza come esista una proliferazione frattale espansa di “ingiustizia” e, anche, come questa sia diffusa nella forma piramidale del potere, che inquadra l’ingiustizia “lato proprio”, ossia, trasformandola in “giustizia”):
  • ingiustizia arbitrale “lato Juventus” (in campo internazionale), in Juventus - Bayern Monaco ed in Bayern Monaco - Juventus (2016)
  • ingiustizia arbitrale “lato Napoli” (in campo nazionale, 2016), in Torino - Juventus (caso Bonucci) e Udinese - Napoli (caso Higuain)
  • ingiustizia arbitrale “lato Verona” (in campo nazionale, 2016), in Napoli - Verona (caso Albiol)…
Dal “grande” al “piccolo”è tutto un ripetersi e ramificarsi della stessa situazione (“musica”).
Allo stesso tempo, puoi notare e renderti conto (accorgerti) che:
  • la forma “ingiusta” cambia giurisdizionalmente
ma
  • è sempre esistente (pur cambiando “di parte”).
Per “doppio specchio/metodo indiretto”, riesci a trarre preziose “evidenze”, come ad esempio, proprio la “forma piramidale ubiqua, compresente ovunque, parte per parte”.
Il che, agli occhi di SPS, equivale al "rappresentare all’opera" la frattalità espansa, nell’attività “in delega (deroga, droga)”, per la grande concentrazione di massa (dominante) che la controlla/usa.
Ergo:
  • riesci a “vedere” la forma dominante
che è, ad ogni effetto
  • “ingiusta lato Massa (umanità)”
e
  • “giusta lato proprio (Dominio)”.
Questa non è una domanda
Questa è una evidente constatazione.
Come, il sapere che ad ogni notte segue il sole (la “luce”).
Ti serve la “prova”, per dimostrare questa verità unitaria e centrale? Ti serve un tribunale?
No.
 
La storia è deviata e la socialità è amministrata da poteri sempre più impersonali, perché spersonalizzati dal gradiente legislativo, che rende macchineprima di esseri umani.
Quando dialoghi con un Giudice, non gli parli ma... t’interfacci, perché la comunicazione non è più nella forma umana solare.
La legge sovraintende il processo intelligente/nativo umano.
Che esiste ancora ma nel “sottobosco”, al di là della legge “di parte” stessa.
La detronizzazione dell’essere umano è quella dell’essere… umani, a pieno, nella propria totalità.
Un “luogo” circostanziato dall’evidenza che... non può essere surclassata dall’evidenza “di parte (interesse)”.
La condizione frattale espansa è la caratteristica dell’infrastruttura reale (sia potenziale che manifesta).
Essa è sia “il braccio che agisce”, sia “la mano che descrive, un simile agire”.
Essa è “legge, strumento… memoria”.

Come, ancora, non te ne accorgi? È tutto fedelmente riportato, anche, nel “qua, così”.
Hai imparato a leggere, a scuola. Ma, nel frattempo, hai dimenticato ciò che già sapevi “di tuo”:
  • il "leggere l'ambiente", decodificando naturalmente, tutto ciò che ti circonda
  • alla luce d’assieme, umana
  • senza interessi di parte
  • né necessità alcuna della “legge (by dominante)”.
Chi non muore, si rivede”, ma… senza memoria, non riconosci nulla (l’unico tuo appiglio naturale è il recupero della tua facoltà di lettura, secondo la lente frattale espansa):
qualcosa che “non puoi, non sapere”, che esiste.
Infatti, te ne devi solo accorgere (e “tutto” te lo rammenta).
 
Ritorna “alla luce del sole”. Non è solo un luogo comune
 
A te, che così tanto piace il… sole.
   
Davide Nebuloni
SacroProfanoSacro 2016/Prospettivavita@gmail.com
Bollettino SPS numero 1796

 

Nessun commento:

Posta un commento

Lascia, se lo gradisci, un segno di te...

Per favore, non lasciare commenti senza firma. Non voglio Spam. Grazie.
Please, don't leave comments without signature. I don't want Spam. Thanks.