martedì 11 agosto 2015

Piramidal(mente) insensibili.


All'ombra dell'ultimo sole
s'era assopito un pescatore
e aveva un solco lungo il viso
come una specie di sorriso...
Il pescatore - Fabrizio De Andrè
La sorveglianza di massa viola i nostri diritti fondamentali e mette a rischio la libertà di parola…
Link
Anche se "tutto è recita" (visto che "è già successo" ciò che temi)... a cosa “punta” colui che “sorveglia” (sotto al Dominio)?

Nella sostanza:
  • a (ri)cavare “utile” da un simile posizione di vantaggio
e, tra le righe…
  • a (man)tenere la propria posizione di vantaggio.
Cioè, lo status quo “non si tocca”. Ergo, ogni tipo di cambiamento fonda(mentale) non avverrà mai, perché impedito – di fatto – dal Punto di Dominio in corso d’opera.
Se il "controllo" è annidato al di là delle persone fisiche e delle persone non fisiche (autorità), che cosa ne (con)segue? Che “tu”, nel tempo, non ti accorgerai più che esiste una simile, unica, origine.
Cioè, perderai la memoria. E a livello genetico, “ti dicono che”… talune caratteristiche si trasmettono, ov(vero)… vengono lasciate in eredità, alle generazioni successive (come una sorta di “debito/credito”).
Quando esiste un Dominio, allora, stai pure certo/a che a "te":
  • è sempre il “debito” a venire passato
in quanto che
  • il “credito” è solo una funzione apparente, perché filtrata ad hoc… per essere (de)potenziata e (dis)innescata a monte.
Che cosa “conta”, dalla prospettiva del “potere” (anche quello relativo ai vari sottolivelli del Dominio, sempre a sua “immagine e somiglianza”)?
Hai già letto, poco sopra:
  1. l’utile
  2. lo status quo.
Ossia, “conta” ciò che (man)tiene l’ordine (pre)visto e che lo rende profittevole “ora e nel tempo”.
Quindi… a livello politico, economico/finanziario, religioso/spirituale, sportivo/educativo, etc. quando si parla di “aiuti/finanziamenti”, che cosa si deve intendere?
Si deve “leggere” (sempre):
  • ti do questo
  • perché “mi è utile” (strategia)
e
  • perché “lascia tutto sostanzial(mente) “qua, così” (paradigma).
    
In questa maniera il Dominio si garantisce il proprio futuro, marchiandolo col proprio “segno frattale” e (ri)agganciado(ti) a livello di “scelta auto invariante”. Ossia, hai sempre l’idea, l’(im)pressione di “fare tutto da solo/a” anche se, in realtà, “tu semplice(mente) sei auto limitato/a nel (con)seguire con... passiva(mente)”.

Perché esistono pochi player inter(nazionali) pre(disposti) ad “aiutare” i sempre più numerosi “bisognosi”?
Perché la realtà manifesta è una (f)orma piramidale, che si assottiglia man mano che si “sale verso il punto cardinale, dal quale si dirama l’ordinamento dell’intero edificio”.
Attraverso, ad esempio, la legge del minimo (effetto leva) è possibile controllare di fatto qualsiasi ambito, a valle, anche rimanendo nell’ombra (non localmente).

Ad un certo “punto”, l’edificio del reale si “inabissa” e non ti per(mette) più di seguire il “giro del fumo”.
Ad un certo “punto”, il denaro appare… (nel mentre)… lasciandoti sempre ad osservare da altra (p)arte.
È la “legge” che lo per(mette) e la “legge”, non a caso, ha una simile f(orma).
La Grecia ha raggiunto accordo con i creditori su avanzo primario.
La Grecia e i creditori internazionali hanno raggiunto un primo accordo sull'avanzo primario greco che dovrà essere dello 0,5% nel 2016 e dell'1% nel 2017.
La Reuters lo apprende da fonti ufficiali, che chiedono l'anonimato.
La trattativa tra la Grecia, la Ue e il Fondo Monetario Internazionale prosegue e l'obiettivo è quello di chiudere entro domani. In ballo c'è un piano di salvataggio da 86 miliardi di euro.
Link
Perchè, in primis, ai “creditori interessa che sia chiaro l’ambito dell’avanzo primario”?

In(tanto), che cos’è l’avanzo primario?
Il saldo primario, nella contabilità nazionale, è la differenza tra le entrate e le spese delle amministrazioni pubbliche, escluse le spese per interessi passivi
Se al saldo primario si sottraggono le spese per gli interessi sul debito pubblico, si ottiene il saldo del conto economico delle amministrazioni pubbliche, detto accreditamento (se positivo) o indebitamento (se negativo) netto, o anche, rispettivamente, surplus o avanzo pubblico, oppure deficit o disavanzo pubblico
Link
Tale differenza è l’utile dello Stato. Poco (im)porta, ai creditori, il discorso sulle “spese per interessi”, che (con)segue ad una simile “formula”. Perché sono loro i depositari attivi (beneficiari) di una simile “spesa”. Quindi:
  • garantire un “avanzo primario”
è
  • garantire che il debito (più interessi) verrà restituito ai creditori (ossia, a se stessi).
Tutto ciò che (ri)guarda "surplus o avanzo pubblico, oppure deficit o disavanzo pubblico"... è ad un livello ombreggiato dalla (com)presenza dei "creditori", i quali sono "fermi/fissi" al di sopra, ossia, a "il saldo primario, nella contabilità nazionale, è la differenza tra le entrate e le spese delle amministrazioni pubbliche".

Ovvio, ti sembrerebbe di poter pensare:
perché... “nessuno regala nulla a nessuno”.
Certa(mente), ma solo “qua, così”. E ciò non significa che “così è, anche , normale”
Ciò apre la via del ricatto a 360 gradi “sferici” (loop, schiavitù).
Scuola, dramma precari: pronti trasferirsi o rinunciare al posto.
Essere disposti a trasferirsi in ogni provincia d'Italia o dover rinunciare al posto.
È la sorpresa che si sono ritrovate le decine di migliaia di insegnanti precari… che saranno assorbiti grazie alla riforma della “Buona scuola”.
La domanda per l'immissione in ruolo scade il 14 agosto.
Il modulo online chiede di selezionare, in ordine di preferenza, le province nelle quali si è disposti a trasferirsi. Peccato che sia obbligatorio sceglierne almeno 100, cioè quasi tutte. Altrimenti il tasto 'prosegui' scompare.
Torna così a infiammarsi la protesta dei docenti, che urlano alla “deportazione forzata”.
"Hanno asfaltato la Costituzione, i diritti dei lavoratori, i sindacati non allineati, la scuola pubblica e i sogni dei giovani"…
Link
Che cosa “passa”, unita(mente) ad altro (invocato a gran voce)… in seguito ad una preparazione ad hoc del “terreno sociale” (crea l’humus ambientale e raccogli i frutti del tuo lavoro)?
Passa tutto ciò che “ancora” (al)lo status quo.
Adobe come Netflix e Microsoft: aumenta settimane di maternità
"Ci uniamo a un movimento del settore per sostenere al meglio i nostri dipendenti proteso ad incrementare una maggiore diversità della forza lavoro", ha dichiarato sul blog aziendale Donna Morris, responsabile delle risorse umane di Adobe…
Link
La Virgin rivoluziona il concetto di lavoro e vacanze: "Ferie illimitate ai dipendenti".
Le vacanze illimitate non sono più un'utopia:
parola di Richard Branson, fondatore della Virgin.
È questa la nuova politica aziendale annunciata nei giorni scorsi:
il datore di lavoro non terrà più il conto dei giorni passati in ferie e i dipendenti della multinazionale britannica potranno decidere di prendere tutti i giorni di vacanza che vogliono (in qualsiasi momento dell’anno...), a patto, però, che non comprometta i progetti ai quali stanno lavorando...
Un indiscusso vantaggio per la compagnia britannica (le ferie non godute non graverebbero più sui bilanci societari) ma anche... per i dipendenti che, secondo Branson, "non abuseranno dell’opportunità offerta":
potendo gestire il tempo come preferiscono, saranno più sereni, creativi, motivati e riconoscenti...
Link
  • un indiscusso vantaggio per la compagnia britannica
  • potendo gestire il tempo come preferiscono, saranno più sereni, creativi, motivati e riconoscenti (un po’ come succede alle “galline felici”, che sono “libere” di razzolare all’aperto in luogo del restare al chiuso. Qualcosa che “odora” di insabbiamento dell’autentica condizione esistenziale, deviando l’attenzione verso il grado di apparente “soddisfazione sensoriale/mentale”, adatto a “far gridare entusiasticamente… evviva la democrazia, la modernità, lo sviluppo, la cultura, il benessere, il rispetto dei proprio diritti, la "propria" azienda, il "proprio" Paese, etc.”).
Arabia Saudita, il re Salman bin Abdulaziz Al Saud regala 28 miliardi di euro alla popolazione. E twitta: "Voi meritate di più"
Il gesto che ha fatto lo renderà non soltanto popolare ma anche indelebile nella memoria dei cittadini sauditi.
Il nuovo monarca dell'Arabia Saudita, re Salman bin Abdulaziz Al Saud, per celebrare la sua incoronazione ha regalato circa 28 miliardi di euro alla popolazione. I soldi verranno donati, tramite un finanziamento di due mesi, a tutti gli impiegati dello Stato, ma anche a soldati, studenti e pensionati…
Anche le associazioni sportive e culturali avrebbero ricevuto fondi finanziari dal re. Ma sarebbero soprattutto gli impiegati e i lavoratori, circa 3 milioni nel paese, ad aver apprezzato maggiormente la notizia. Un uomo ha postato sui social network un video in cui faceva la doccia a suo figlio con le banconote. Alcune aziende, poi, per seguire l'esempio del monarca, avrebbero deciso di loro iniziativa di aumentare lo stipendio dei dipendenti e di aggiungere bonus in busta paga.
Che sia tutto troppo "perfetto"?
Non è raro in Arabia Saudita che i nuovi re si ingegnino per conquistare i cuori delle persone. La generosità che mostrano nei confronti del popolo è spesso solo una tattica. Ma è un piano che funziona.
Anche re Adbullah aveva aumentato i salari del 15%, dopo la sua ascesa al trono, e, una volta tornato al potere dopo un ricovero in ospedale nel 2011, aveva introdotto bonus finanziari per il popolo.
Ma la pioggia di denaro non potrà durare per sempre, avvertono gli esperti:
c'è il rischio che, con il crollo del prezzo del petrolio, ne risenta anche la generosità dei nascenti re.
Si dovranno, allora, inventare nuovi "regali" per i sudditi:
un'idea potrebbe essere quella di allentare la presa sulla vita dei sudditi.
Salman bin Abdulaziz Al Saud non è un riformatore e, secondo gli esperti, nessun passo in avanti verrà fatto per distruggere quelle leggi che impediscono ogni forma di critica al regime.
Link
  • la generosità che mostrano nei confronti del popolo è spesso solo una tattica. Ma è un piano che funziona
  • un'idea potrebbe essere quella di allentare la presa sulla vita dei sudditi
  • Salman bin Abdulaziz Al Saud non è un riformatore e, secondo gli esperti, nessun passo in avanti verrà fatto per distruggere quelle leggi che impediscono ogni forma di critica al regime.
Più chiaro di così. Ma, ora, ecco(ti) più che uno stimolo per la tua (ri)flessione:
perché è, o dovrebbe essere, così… solo “lì/da loro”?

(Ri)percussioni a "catena".
Non trovi che il “potere” sia sempre e solo “Il Potere”? Non trovi che le di(verse) strategie coprano qualcosa, che è sempre lo stesso Principio?
Perché in Italia deve/dovrebbe essere di(verso)?
Perché, forse, ti accorgi di qualcosa, solo quando guardi verso l’esterno?
Perché credi che “da te” le cose siano differenti?
Perché supponi che solo gli altri “vivano ancora nel medioevo”?

Grecia, analisti: Germania ha beneficiato della crisi del debito.
"Il pareggio di bilancio della Germania si deve in gran parte al risparmio sui tassi interesse dovuto alla crisi del debito".
Lo si legge in una ricerca pubblicata dall'istituto tedesco Halle Institute for Economic Research (Iwh). Secondo quanto rilevato, la Germania ha realizzato dal 2010 a oggi risparmi di bilancio pari a 100 miliardi di euro, più del 3% del Pil, parte dei quali correlati in modo diretto alla crisi greca.
Questi risparmi superano i costi della crisi, anche nel caso in cui la Grecia non restituisca completamente il suo debito.
"Di conseguenza, la Germania ha tratto beneficio dalla crisi greca", sostiene l'Iwh.
"Quando gli investitori sono costretti ad affrontare una crisi - si legge nel rapporto - cercano di investire il loro denaro in modo il più sicuro possibile. Durante la crisi del debito europeo, la Germania ha beneficiato in modo sproporzionato di questo effetto".
Link
  • la Germania ha tratto beneficio dalla crisi greca
  • quando gli investitori sono costretti ad affrontare una crisi… cercano di investire il loro denaro in modo il più sicuro possibile (da “qua” il discorso, poco sopra evidenziato, dell’accordo sull’avanzo primario greco; l’assicurazione che il proprio denaro sia restituito con gli interessi, anche se: questi risparmi superano i costi della crisi, anche nel caso in cui la Grecia non restituisca completamente il suo debito).
L’(in)vestimento nella Grecia (il cosiddetto “aiuto”) permette di intervenire in più modalità nell’indotto, creato(si) per mezzo del “buco nero” del debito/crisi, alias, della mancanza progressiva di denaro, creata ad hoc dal modello bancario/politico a forma di “rubinetto (chiusa) per il controllo della circolazione monetaria”.
Le grandi infrastrutture (asset strategici) del Paese "ospite/investito", vengono rese disponibili agli operatori stranieri, che così acquistano “legal(mente)” ciò che mai, prima della “crisi”, sarebbe stato possibile conquistare.
Ovvio, tutto ciò... è quello che succede al di sotto del Dominio. Ciò che per(mette) allo status quo di auto imperare, senza la necessità di manifestazione diretta del Dominio stesso.
E tutto funziona così. Perché “frattale espanso”…
Stipendi d'oro in Cisl, sindacalista veneto fa scoppiare il caso.
Nomi e cifre da capogiro:
nella Cisl scoppia il caso degli stipendi d'oro. Un dossier firmato dal veneto Fausto Scandola…
"I nostri rappresentanti e dirigenti ai massimi livelli nazionali - dice Scandola - si possono ancora considerare rappresentanti sindacali dei soci finanziatori, lavoratori dipendenti e pensionati? I loro comportamenti, lo svolgere dei loro ruoli, come gestiscono il potere, si possono ancora considerare da esempio e guida della nostra associazione che punta a curare gli interessi dei lavoratori?"…
Link
“Qua, così”… non può mai cambiare nulla, nella sostanza.
Nulla. (Ri)corda(telo). È una questione di “legge”:
  • la frattalità espansa (ri)produce il segnale (im)portante del Dominio
  • il quale si (man)tiene in proiezione sul “circuito reale manifesto”
  • opportuna(mente) “scelto” tra gli infiniti ris(volti) possibili a livello di reale potenziale.
Tutto il resto (con)segue, essendo... effetto collaterale (frattale).
Bobbi Kristina avvelenata e abbandonata dal fidanzato Nick Gordon.
Nuovi inquietanti particolari emergono sulla morte della figlia di Whitney Houston, Bobbi Kristina Brown.
Secondo quanto riportato dal settimanale People, il fidanzato di Bobbi Kristina Brown, Nick Gordon, sarebbe accusato di averne causato la morte dopo averle dato un cocktail tossico…
Link

Se non è stato il fidanzato, poco toglie alla sostanza dell'e(vento).
Accadeva, doveva accadere ed è... ac(caduto). Il percorso del singolo è una graticola rovente ed arroventata dalla "legge" (il fidanzato era probabilmente scomodo)...
L’industria della morte, dei “Vip”… è sempre attiva.
Chi si cela “oltre alla cortina di silenzio/assenso”, si mette al sicuro... relativa(mente) al possesso di una “nuova miniera d’oro”, derivante dallo sfruttamento decennale dei “diritti” acquisiti dal defunto Vip (in questo caso, oltre che all’immagine della madre, si aggiunge anche quella della figlia e, probabilmente, anche del fidanzato. Qualcosa che assicura la pubblicazione di libri, di speciali, di documentari, film, raccolte, biografie più o meno autorizzate, etc.).


Ogni ambito “qua, così”  è piramidale. Ossia, l’utile parte e confluisce sempre in un unico “punto”:
il Punto di Dominio (il simbolo dell'infinito)...




Qualcosa che “(col)lega tra le righe” (nella sostanza).
La piramide delle età (o della popolazione) è una rappresentazione grafica usata nella statistica demografica per descrivere la distribuzione per età di una popolazione

Dalla forma di una piramide delle età si può dedurre la storia demografica di oltre mezzo secolo (circa 70-90 anni) di una popolazione e l'andamento demografico a cui sta tendendo:
  • forma prettamente piramidale: popolazione in crescita;
  • piramide tendente a un rettangolo: crescita nulla;
  • piramide tendente a un trapezio: decremento…
Link
Sempre e comunque… “piramidi”.
 
Luigi Perozzo (1856 – 1916)... Piramide tridimensionale della popolazione a partire dei dati dei censimenti svedesi 1750-1875... Link
In statistica si usano le rappresentazioni grafiche come tecnica di presentazione dei dati che affianca la presentazione in forma tabellare, con lo scopo di aiutare l'analisi e il ragionamento
Si ritiene che la nascita di questa tecnica sia dovuta a William Playfair verso la fine del Settecento, quando utilizzò decine di diagrammi (soprattutto serie storiche, ma anche il primo diagramma a barre) nel suo Commercial and Politica Atlas del 1786 e introdusse il diagramma a torta nel Statistical Breviary del 1801.
Chiaramente ciò non nacque all'improvviso e sarebbe impossibile senza l'introduzione del sistema cartesiano e della geometria analitica da parte di Cartesio nel 1637 (appendice La Géometrie in Discours de la Méthode)…
Link
  • Chiaramente ciò non nacque all'improvviso (strategia fondamentale)
  • e sarebbe impossibile senza l'introduzione del (senza “preparazione”).
Allo stesso modo della civiltà sumera, che “appare letteral(mente) dal nulla”… (così ti dicono gli esperti)?
Che cosa manca alla "tua" memoria?
Non al "tuo" processo logico, ma… ai "tuoi" (ri)cordi…
Ti manca un “pezzo” (il famigerato “anello mancante”, che ogni branca della scienza deviata si sforza di bypassare attraverso logiche altre, frutto di una convenienza paradigmatica capace di garantire carriere, cattedre, posizioni prestigiose, e più in generale di… sopravvivere e arrivare alla pensione).
Il tutto, ment®e tu passi sullo (s)fondo, senza poter inter(venire) in un processo totale, che mai appare integral(mente) e, quindi, “non sembra, anche se è”.
Tu sei, dunque, "libero/a"?
 

Il software libero dà a chi lo usa il controllo delle proprie elaborazioni informatiche, mentre il software non libero pone chi lo usa sotto il dominio dello sviluppatore
Il Software Libero è una questione di libertà, non di prezzo. Per capire il concetto, bisognerebbe pensare alla “libertà di parola” e non alla “birra gratis” (… il termine “free” in inglese significa sia gratuito che libero)…
Link
Il potere corrompe, e quindi lo sviluppatore del programma proprietario ha la tentazione di progettarlo in modo che non rispetti i propri utenti — ai fatti, rendendolo malware… (malware significa software il cui funzionamento è nocivo ai propri utenti)…
Link
Che cosa è vera(mente) “libero”?
Senza denaro "qua, così"... puoi essere libero/a? Senza denaro in un Mondo dove sei solo tu a pensare in un certo modo, sei vera(mente) libero/a?
Domande retoriche (ovvio).
 
Che cosa è vera(mente) “libero”?
Nulla al di “sotto” del Punto di Dominio (origine dell’Anti-Sistema)…
Tutta(via), esistono piani di (ri)confluenza (correnti) che risultano meno “densi”, rispetto ad altri. Anche se (1) la frattalità espansa non per(mette) proprio di (s)fuggire, (2) la frattalità espansa “denuncia” tutto tra le righe, ovvero(sia), a livello frattale, (3) la frattalità espansa conserva e (ri)corda tutto.
La definizione di Software Libero chiarisce quali sono i requisiti che un certo programma deve soddisfare perché lo si possa considerare “software libero”. La definizione viene occasionalmente sottoposta a revisioni per chiarificarla o spiegare come interpretare alcune sfumature...
Il “Software libero” è software che rispetta la libertà degli utenti e la comunità. In breve, significa che gli utenti hanno la libertà di eseguire, copiare, distribuire, studiare, modificare
Noi difendiamo attivamente queste libertà, perché tutti hanno diritto ad averle. Tramite queste libertà gli utenti (individualmente o nel loro complesso) controllano il programma e le sue funzioni.
Quando non sono gli utenti a controllare il programma, allora il programma (che in quel caso chiamiamo "non libero" o "proprietario") controlla gli utenti; e gli sviluppatori controllano il programma, che quindi diventa uno strumento di abuso.
Un programma è software libero se gli utenti del programma godono delle quattro libertà fondamentali:
  • libertà di eseguire il programma come si desidera, per qualsiasi scopo (libertà 0).
  • libertà di studiare come funziona il programma e di modificarlo in modo da adattarlo alle proprie necessità (libertà 1). L'accesso al codice sorgente ne è un prerequisito.
  • libertà di ridistribuire copie in modo da aiutare il prossimo (libertà 2).
  • libertà di migliorare il programma e distribuirne pubblicamente i miglioramenti da voi apportati (e le vostre versioni modificate in genere), in modo tale che tutta la comunità ne tragga beneficio (libertà 3). L'accesso al codice sorgente ne è un prerequisito…
Link
Ecco la (ri)f(orma) della piramide:
  • quando non sono gli utenti a controllare il programma, allora il programma... controlla gli utenti
  • e gli sviluppatori controllano il programma, che quindi diventa uno strumento di abuso….

L’abuso “lo è” - sempre e solo - dalle "prospettive che subiscono", e mai dalla prospettiva che (ri)cava “utile”, perché se il Punto di D(omin)Io si è instaurato secondo un certo "carattere" (intenzione), essendo “totale”, non può cambiare nemmeno nel tempo.
Perché?
Perché è sotto(posto) al medesimo tipo di (in)quadramento interiore, che puoi (ri)conoscere anche tu, nella “tua” relativa realtà manifesta a “sua immagine e somiglianza.
Ossia, tu puoi perfetta(mente) (ri)comprendere con cosa/chi hai a che fare, anche solo attingendo alle “(vero)somiglianze”, che hanno caratterizzato il tutto (ri)emerso non casual(mente)… in funzione del punto di proiezione dominante (e non importa se manifesto o meno).
Se il Punto di Dominio non può cambiare, significa che il “cambiamento” arriva da un’altra via, cioè, da quella del “reale potenziale”
La facoltà di ogni essere vivente, di vivere/esistere dal “proprio terzo stato, lato proprio”, dal quale diventa una grande concentrazione di massa, che la frattalità espansa deve (ri)produrre e (re)plicare (in leva), in maniera diretta(mente) proporzionale al “peso specifico” dei singoli centri in proiezione dal proprio terzo stato.
Il dis(corso) relativo al software libero, “qua, così”, è dunque cosa (ri)guardante… al/il software, ma…
  • l’hardware?
  • il wetware?
  • il “computer” in toto?
  • internet?
  • le comunicazioni?
  • le infrastrutture?
  • la legge?
Tu non sei mai autentica(mente) libero. Ergo:
  • qualcuno abusa del proprio potere
perché
  • gode di una “posizione dominante”.
Te ne puoi accorgere, in pratica, dalla “(f)orma emersa della società”.
Come è potuto succedere?
Perché esiste la frattalità espansa (legge, strumento, memoria).
Perché qualcosa si è infrapposto tra “te” e ciò che esiste alla base del “funzionamento” del reale manifesto, a partire dal reale potenziale:
  1. circuito primario ("luce")
  2. dominio ("corpo")
  3. “te” ("ombra").
L’ombra del Dominio è su/in “te”.
Tu sei nella sua ombra.
Usa: Google cambia pelle e si riorganizza in “Alphabet”
L'annuncio a sorpresa è stato dato da Larry Page, attuale Ceo del colosso del web, il quale ha spiegato che “Alphabet” sarà la “società ombrello” cui faranno capo tutte le altre divisioni del gruppo, compreso Google Inc. …
Link
“Alphabet” sarà la “società ombrello” cui faranno capo tutte le altre divisioni del gruppo:
  • il “corpo”, la “persona non fisica” che lascia tutto il resto nella propria “ombra”.
La popolarità di Gnu/Linux è salita alle stelle negli ultimi anni. Le principali distribuzioni stanno attirando un gran numero di nuovi utenti, ma i loro distributori non stanno cogliendo l'opportunità di insegnare in modo efficace gli utenti stessi a valorizzare e proteggere la loro libertà.
Il nostro software è stato pensato per motivi puramente utilitaristici (come la portabilità, stabilità, sicurezza, personalizzazione, e gratuità), così l'utente medio è portato a credere che "Linux" sia solo un altro sistema operativo, anche se utile.
Seppur possa sembrare un compromesso ragionevole per distribuzioni note come Ubuntu e Fedora quello di includere alcuni firmware, driver e applicazioni proprietarie nei loro sistemi per lo più liberi laddove non ci sono valide alternative, il tempo e l'esperienza dimostrano che questo prolunga solo il problema
Se vogliamo che le alternative di software libero emergano, la nostra comunità deve attivamente rifiutare le controparti proprietarie…
  • i loro distributori non stanno cogliendo l'opportunità di insegnare in modo efficace gli utenti stessi a valorizzare e proteggere la loro libertà
  • il nostro software è stato pensato per motivi puramente utilitaristici
  • seppur possa sembrare un compromesso ragionevole per distribuzioni note… il tempo e l'esperienza dimostrano che questo prolunga solo il problema
  • se vogliamo che le alternative di software libero emergano, la nostra comunità deve attivamente rifiutare le controparti proprietarie
Attivamente rifiutare le controparti proprietarie = a livello esistenziale, significa che tu devi (ri)assumerti dal "tuo terzo stato, lato proprio".

Il centro al centro:
  • smettere di far passare il segnale (im)portante (Anti)Sistemico by Dominio
  • attra(verso) te stesso/a (come se fossi un “lapis magico” usato da altro, uno schiavo robotizzato per esserlo, un incanto, l’oblio fine allo status quo, la distribuzione di favori sociali, di regalie a un parte della società al fine di mantenere l’altra parte nell’esatto stato nel quale si ritrova… in maniera tale che la parte che riceve il trattamento di favore dimentichi, essa stessa, di essere e di continuare ad essere… ancora e per sempre “qua, così”… schiava per tacito consenso).
Nell’antica Roma era frequente, nei periodi opportuni, distribuire gratuita(mente) al Popolo… pane e (pressoché sempre) giochi pubblici.
Renzi ha distribuito 80 euro a molti strati della popolazione. E il gioco d'azzardo è stato legalizzato!
Barack Obama chiederà al congresso di aumentare le tasse per i più ricchi...
La proposta porterebbe nelle casse dello stato 320 miliardi di dollari nei prossimi dieci anni. Secondo il New York Times, tuttavia, i repubblicani che controllano il congresso non lasceranno passare la proposta del presidente perché si oppongono all’aumento delle tasse...
Link
Qualcosa che aveva già detto in precedenza:
09/11/2012
La ricetta di Obama: "i ricchi paghino più tasse"
Link
Quando era stato appena (ri)eletto
Non im(porta) se, poi, “(il potere) fa davvero qualcosa”. Basta che illuda di poterlo fare. Il modello elettorale e la politica (legge) fanno il resto, (man)tenendoti al di fuori del (con)testo, disinnescandoti ad hoc quando “serve/i”.
Prova a dire la tua, (in)fatti, e vedrai che cosa accadrà:
  • nulla di fatto.
Come se tu fossi in una dimensione e il potere fosse in un’altra.
Come se muovessi solo la polvere, a livello nemmeno percettibile.
Nick Fury: Non abbiamo dispute con il tuo popolo.
Loki: Una formica e uno stivale hanno dispute?
The Avengers
Accorgiti… (chi guida la “tua” carrozza?).
 
Davide Nebuloni 
SacroProfanoSacro 2015/Prospettivavita@gmail.com