venerdì 4 febbraio 2011

Il controllo dell'energia.






Quanto è importante la nostra energia vitale personale? Questo mondo percepito come reale funziona con l’energia del carbone, del petrolio e dei suoi derivati. Da qualche tempo si è iniziato ad usare le fonti di energie “alternative”. Notiamo ancora come l’utilizzo del linguaggio “esalti la parte e discrimini la controparte”: alternativo a cosa? - chiediamoci.

All’uso delle fonti energetiche di sfruttamento della risorse naturali terrestri. 

Così è stato deciso tramite l’intensificazione della Rivoluzione Industriale

Esiste in internet l’elenco dei brevetti di Tesla che, a partire dalla fine del 1800, aveva trovato il modo di far muovere il mondo con il ritenuto “nulla”, e aveva brevettato negli USA le proprie brillanti invenzioni. Ci sono decine di brevetti intestati a suo nome, inerenti praticamente all’utilizzo dell’energia naturale per liberare gli uomini dalle tenebre dei secoli più bui. 

Il tempo è andato avanti eliminando la memoria di coloro che avevano visto coi propri occhi macchine funzionare come per magia: signori, più di cento anni fa…

Oggi, la scienza non riconosce ancora nulla di quel mondo svelato da Tesla, ad esempio. Perché? Perché non è vero? Perché non esiste? Nossignori. È storia risaputa da chiunque voglia approfondire le proprie ricerche, i propri dubbi, il proprio intuito, che Tesla fu boicottato dal potere bancario già molto presente nel tessuto sociale e raccolto in un "cartello", ad opera principalmente di quel J.P.Morgan, corrispondente all’attuale banca d’affari Morgan Stanley, con sede a New York

Lo sanno anche i sassi che è andata così.

Agli inizi del 1900 il mondo aveva davanti a sé due strade ben distinte e si trovò davanti ad un bivio:
  • da una parte percorrere le vie per la costruzione di un mondo in pace, giustizia ed equilibrio, in cui l’utilizzo delle fonti energetiche naturali avrebbe condotto l’intera umanità a schiudersi come un bellissimo fiore primaverile.
  • dall’altra parte percorrere le vie per la costruzione di un mondo basato sull’abuso del potere, raccolto nelle mani di pochi, con l’ausilio di una parte dell’umanità e la manifestazione di una rinnovata forma di schiavitù basata sul debito economico.
Perché è stato deciso di percorrere la seconda via? È logico che si tratta della strada più difficile e perigliosa. Forse perché l’umanità non era ancora pronta? Potrebbe sembrare da alcune riletture fatte sulla Vita di Tesla...

La rifondazione del mondo passò attraverso le due guerre mondiali, le quali cancellarono ogni traccia delle invenzioni e delle scoperte rivoluzionarie effettuate da persone grandemente illuminate. Le loro ricerche vennero inglobate e secretate da strutture parallele ai governi regolari delle nazioni. Le loro ricerche sfociarono nella costruzione della bomba atomica e del relativo suo utilizzo in terra del Giappone, già peraltro in ginocchio. 

Gli svariati test nucleari condotti nei posti meravigliosi più impensati, portarono "l’uomo" a sostituirsi al Creatore: questa potenza rinchiusa in una bomba ha determinato le politiche imperanti degli ultimi sessant’anni ad opera dei pochi attori proprietari.

Ora, il “bello”, consiste nel fatto che è tutto risaputo.

È questa una tecnica dell’Antisistema. Dire la verità dopo tanta menzogna, in maniera tale che verità e menzogna si confondano. Infatti, leggere una verità e una menzogna, al giorno d’oggi, è quasi la stessa cosa in termini di “risoluzione”. L’azione che segue ad ogni tipo di lettura è sempre la stessa: non si crede più a nulla

Basta che non si tocchi il portafoglio! Anzi, nemmeno quello; diciamo sino a che si ha denaro per sfamare la famiglia. Ciò che sta succedendo in Tunisia, Egitto, Algeria, etc. è proprio dovuto al passo più lungo della gamba ad opera dell’Antisistema: far mancare, o dare parvenza di mancanza, della possibilità di sopravvivere. In questo caso, il prezzo dei beni di prima necessità troppo cari, ossia la parvenza di “non potercela fare”. 

È stato un "errore"? Mah. A questo mondo sembra che, alla fin fine, tutto sia sempre orchestrato alla perfezione dal potere in auge, che corrisponde al potere secolare che si è solo cambiato d’abito ma mai mutato nella sua sostanza.

La crisi finanziaria del 2008-2009 a cosa ha portato? 

Per ora a "nulla". Si discute. Si chiacchiera attorno al Basilea 3, ma non è cambiato nulla. Il Dow Jones è a 12000 punti, mentre prima della crisi era al record di 14000 punti. Le ipotesi sono che, entro la fine del primo mandato del Presidente Obama, il Dow possa raggiungere almeno i massimi storici. Dunque? È stato solo uno scherzo?
 
Chi ha guadagnato da quel grande ribasso?

I soldi non si bruciano in Borsa, come dicono al Telegiornale: passano di saccoccia.

Chi ha perso in quel grande ribasso?

Sempre i soliti…

Pensiamo alla nostra energia vitale individuale. Quello  è il fulcro... A come poterla controllare e aumentare. A come non farcela estorcere ad ogni istante dall’Antisistema. Storie? Se lo pensate, sì.
Occorre osservarsi. Comprendere le ciclicità, le fasi, il ritmo…

C’è un tenero filo d’erba in uno dei vasi nella mia cucina. È nato per “caso” ed è sbucato fuori dal vaso e, oggi, vive a mezza altezza vicino alla finestra. È un trifoglio a "tre cuori". Ebbene, si apre e si chiude in funzione della luce naturale del giorno e non in funzione della luce artificiale. 

Si apre e si chiude.

Da ieri è entrato in una fase diversa, però: è rimasto quasi sempre mezzo chiuso di giorno e chiuso di notte, come se, ieri, fosse successo qualcosa. La mia domanda è: è successo qualcosa a lui o nel mondo?
 
Cosa lo "spinge" a non seguire il corso  della luce del giorno? Ieri c’era Luna “nuova”. Da oggi, il banner presente nel Blog e raffigurante le fasi lunari, riporta “1% off full” – Luna crescente. Vedrò come si muove il mio nuovo amico e a cosa è, dunque, “agganciato” nella conduzione della propria esistenza meditativa.

Riporto un link, molto interessante e persino molto utile, nel quale è possibile attingere a quella modalità “scoperta” da Yogananda Paramahansa nel 1916, in relazione alla ricarica energetica del proprio corpo. Ecco il suo pensiero:

“Nel 1916 ho scoperto i principi su cui si basano gli Esercizi di ricarica. Ho inserito la serie completa degli Esercizi, la cui esecuzione favorisce il benessere completo dell'organismo, nel programma della mia scuola Yogoda Satsanga Society di Ranci, in India. Tutti gli allievi della Self-Realization Fellowship dovrebbero eseguire regolarmente gli Esercizi mattina e sera, quale parte della loro regolare routine spirituale. Lo scopo principale degli Esercizi consiste nel ricaricare la batteria corporea con l'energia cosmica per vivificare il corpo, rafforzare i muscoli e purificare il sangue. Non si tratta di comuni esercizi fisici, ma di una tecnica spirituale, una forma di Pranayama o controllo dell'energia vitale”.
 
È tutto demandato ad ognuno di noi…

Davide Nebuloni / SacroProfanoSacro 2011