lunedì 11 ottobre 2010

La chiave per la nuova griglia magnetica è l'unione.






Per oggi penso sia sufficiente e necessario riflettere su questo articolo canalizzazione.

Galactic Times
di Lauren C. Gorgo
 
Risonanza Morfogenetica:
dalla Creazione Causale a quella Cosciente

Martedì 5 Ottobre 2010

La mente umana che conosciamo è stata sottoposta ad un cambiamento esauriente, con l’allacciamento ad una nuova griglia telepatica di luce... Quello che gli esseri stellari definiscono “centro informazioni per l’elaborazione 5D”. Questo centro informazioni ospita tutte le energie non-polarizzate a cui partecipiamo, mentre saliamo verso livelli più alti di esistenza e, di conseguenza, livelli più alti di ragionamento conoscitivo. 
 
Siccome siamo in molti di più, ora, a partecipare a questa griglia di comunicazione appena attivata, stiamo rapidamente diventando più coscienti dell’intricato processo che ha avuto luogo, e più capaci di capire l’inter-azione, o lo scambio di dati, fra i nostri server nuovi e quelli vecchi.
 
La Scienza.
Il riallacciamento a cui hanno fatto riferimento gli invisibili nel corso degli ultimi anni, è un processo alchemico, biochimico, elettromagnetico ed enzimatico complesso e stratificato, responsabile della ristrutturazione fisica degli impulsi fondamentali del nostro sistema nervoso centrale... Il nostro collegamento al mainframe della mente collettiva. 
 
La mente umana è un archivio dati collettivo di pensiero che, prima, operava principalmente in base ad una coscienza di separazione. L’adattamento dalla separazione al pensiero di unità è stato reso possibile dal cambiamento del magnetismo planetario, che ha accelerato l’alchimia della trasformazione globale, in accordo con la ristrutturazione fisica e chimica della materia all’interno del cervello umano. Per qualcuno, questa ri-formattazione è stata super-intensamente in atto fin dal portale 8/8 ed ha subìto, fin da allora, una fusione senza precedenti di pituitaria (carica maschile)/pineale (carica femminile)... O, come dice l’Alto Consiglio Pleiadiano (ACP), il sacro matrimonio dell’umano-galattico.
 
Come risultato di questa ristrutturazione fisica, il nostro passo successivo, in questo viaggio divino-umano, comporta il miscelarsi dell’energia delle intenzioni che sosteniamo da tempo con la materia fisica... Il portare il nostro mondo interiore alla nostra realtà esterna... Il fondere l’energia maschile divina della materia, della struttura e della forma fisica, con l’energia femminile divina della creatività cosmica ispirata... Quello stesso flusso di pura energia creativa che abbiamo lavorato instancabilmente per ancorare nella vita, nel sangue e nel corpo di questo pianeta, in questi ultimi anni.
 
Mi dicono che le prossime sei settimane saranno attivamente potenti, mentre affrontiamo i cambiamenti necessari per effettuare la transizione nella fase materiale della co-creazione cosciente, attraverso la trasfigurazione divina... Il processo di morire al passato, così da rinascere in una più alta espressione di coscienza.
 
Aggiornamento del Software.
La co-creazione comincia e finisce con la mente... Ma partendo da un livello assai diverso di elaborazione rispetto a quello a cui ci eravamo abituati.
In questa cornice 5D, alla quale ora siamo fisicamente collegati per operare con essa e partendo da essa, stiamo subendo, e subiremo, durante le prossime sei settimane, una serie di test diagnostici, per accertare che il nostro hardware di sistema funzioni in maniera ottimale, in vista della partecipazione al successivo piano dimensionale dell’esperienza umana. Coloro che procedono verso l’unità della co-creazione sono stati importati con una nuova serie di comandi, e da questi attivati, così da risistemare il livello di elaborazione, focalizzazione e consapevolezza percettiva, per connettersi con i principi di unità della mente divina…

A questo link è possibile completare la lettura di questo attuale e interessantissimo articolo, che consiglio vivamente di approfondire

Il movimento spirituale in corso è “denso” e fitto di coerenza. Siamo in una fase avanzata della riconnessione alla nostra divinità. Per quanto non si abbia ancora una chiara percezione del cambiamento nella cosiddetta “realtà” percepita, il nostro punto prospettico è mutato. Se ci osserviamo attentamente siamo cambiati. Rispetto a quando? Anche solo rispetto a ieri. Il tempo sta scorrendo all’impazzata e il passato scivola via di conseguenza: esiste solo un eterno presente adesso, sul quale sintonizzarsi con concentrazione e “caparbietà”. Perché è proprio rimanendo nel presente che solleviamo l’onda quantica di trasformazione: mediante l’osservazione diretta e concentrata delle nostre facoltà sottili.

La nuova griglia magnetica darà ben presto segni evidenti di una nuova frequenza di funzionamento basata sul Cuore. E, come al solito, sarà anche una scelta…

L'unione del principio maschile a quello femminile è basilare... Ricordo, ancora, la questione "femminile" nella religione, ad esempio: per quanto tempo ancora si negherà l'antica verità? 

Nella frase di Papa Luciani sottoriportata c'è ampio "materiale" per un "credente" di porsi delle questioni importanti e per un "non-credente" di trovare ispirazione e/o conferme:

"Noi siamo oggetto, da parte di Dio, di un Amore intramontabile: (Dio) è Papà, più ancora è Madre".