giovedì 21 ottobre 2010

All'Amico scomparso.




Vieni, mio bel gatto, sul mio cuore innamorato; 
ritira le unghie nelle zampe,
lasciami sprofondare nei tuoi occhi 
in cui l'agata si mescola al metallo.
Quando le mie dita carezzano a piacere 
la tua testa e il tuo dorso elastico
e la mia mano s'inebria del piacere 
di palpare il tuo corpo elettrizzato,
vedo in ispirito la mia donna. 
Il suo sguardo, profondo
e freddo come il tuo, 
amabile bestia, 
taglia e fende simile a un dardo, 
e dai piedi alla testa
un'aria sottile, 
un temibile profumo ondeggiano 
intorno al suo corpo bruno.

Il Gatto - Charles Baudelaire

Grazie e riposa in pace Amico mio...  

 

2 commenti:

  1. L'amore per gli animali fa si che si crea un prolungamento fra noi e loro in cui non c 'è differenza ; loro ti amano come li ami tu ,
    L'amore uguaglia qualsiasi sentimento e quando il legame viene spezzato da agenti esterni, ne senti tutto il vuoto . Io l ho provato con gli amici cani , un colombo nato sul mio balcone e bbandsonato dalla madre e un gattino salvato per strada portato poi a casa mia . Sono storie belle che ti riempiono il cuore e ti fanno sentire uno con la natura . Amare fa bene non conosce pentimento . Forse quel gattino non aveva bisogno di vivere tanto , gli è bastato una manciata di giorni . Quando morì la mia Gea la rividi in sogno bambina , con semnbianze umane proprio .e mi consolai . Tuttavia lasciano un vuoto incolmabile .questo è certo .ma è la vita!

    RispondiElimina
  2. Grazie Amica Cara.

    Le tue parole sono gentili e premurose...

    Come è tua consuetudine...

    Un abbraccione...

    Buona Vita

    RispondiElimina

Lascia, se lo gradisci, un segno di te...

Per favore, non lasciare commenti senza firma. Non voglio Spam. Grazie.
Please, don't leave comments without signature. I don't want Spam. Thanks.