giovedì 22 ottobre 2009

La divisione delle speranze.



È strano come tutto quello che riguardi le nostre “componenti” non fisiche, metafisiche, spirituali, etc. sia del tutto bandito dal mondo, così ritenuto, ufficiale. Nulla è rimasto alla luce del sole dell’antica conoscenza. Ogni aspetto, per così dire, straordinario della nostra natura superiore è ufficialmente sparito da ogni branca del sapere logico e di pubblico dominio. Se esiste qualche individuo che manifesta doti “fuori dal normale”, in qualunque campo e situazione, immediatamente costui viene attaccato dai sapienti di turno, a meno che costui non sia un fenomeno dello sport o un acrobata da circo o da “Guinness dei primati”. Sembra che sia stata data una piallata generale a tutta la popolazione globale; esistono insomma solo fenomeni da baraccone o fenomeni che generano tanto denaro e allora passano la censura. In qualche luogo sperduto del mondo si viene a sapere, di tanto in tanto, di persone che “fanno strane cose”, ma le news vengono date in coda al telegiornale oppure tra i link in movimento dei siti di maggiore influenza e, dunque, subito dimenticate. Ciò che la “rete” permette di vedere viene sempre ridimensionato e riportato allo stato di “bufala” ( si parla spesso di fotomontaggio, trucchi grafici, etc. ). Il fenomeno degli alieni è forse l’esempio più fenomenale in tale senso. Abbiamo anche gli archivi ufficiali aperti e rivelati al grande pubblico, ora! Ma che meraviglia… Peccato che ciò che viene reso noto al grande pubblico è un insieme di paccottiglie al quale non crede proprio nessuno ( al limite va bene per fare una trasmissione a tema, al fine di generare un po’ di cash ). La “tabula rasa” dello straordinario è pressoché totale; se chiediamo ad un medico cosa sono i chakra otterremo un sorriso di compatimento ( mediamente ). Allora basta volgere la memoria storica al passato e ricordare “da dove veniamo”. La storia narra dei “bestiari del medioevo”, della Terra ritenuta piatta, di posti in Paradiso da acquistare presso la Chiesa, etc.; un periodo storico molto variegato in cui la società camminava a “fari spenti”, un periodo storico nel quale era prassi deridere le nuove idee ed imprigionare le persone accusandole del loro “ardire”… Purtroppo oggi è ancora così e, purtroppo, il meccanismo si è “fatto bello” e passa inosservato. La popolazione non ha tempo e voglia per approfondire. A noi non interessa poi così tanto, vero? Basta “Striscia la notizia” per portare alla luce i truffatori di turno. E tutto ciò fa molto comodo alla nostra coscienza ed all’attuale modello sociale iper controllato. La pubblicità in tv è disarmante; i prodotti sono tutti pensati per staccare l’individuo dalla sua parte nascosta. Si pone l’attenzione all’esterno ( creme di bellezza, il tempo che passa e lascia i segni sulla pelle, il problema della calvizie, il fisico ben allenato e tonico, etc. ) e quando il focus è interno lo è solo per pubblicizzare farmaci e pillole dimagranti. I giochi per i bimbi vengono propagandati a ritmi pazzeschi e non c’è nemmeno il tempo di capire qual è quello preferito. Poi ci sono i giochi d’azzardo legalizzati, i prodotti da mangiare ( tutti sani e completi ), le griffe d’abbigliamento, le scarpe, i prodotti per pulire la casa, le macchine ( in questo caso le pubblicità sono addirittura spirituali, nel senso che utilizzano questo tipo di richiamo molto spesso; come il marchio Mercedes che brilla nel cielo come una divinità. Per il mercato delle auto ci vorrebbe un discorso a parte, data la rilevanza dell’argomento e la profondità della conoscenza che si cela, infatti tutti i simboli delle marche più famose sono anche simboli radionici, hanno cioè una valenza quantica ).

“Il pensiero è lo strumento grazie al quale la scienza va avanti, tuttavia, anche, il pensiero controlla il pensatore. La più profonda intuizione scientifica si manifesta solo quando la mente raggiunge uno stato di così intensa energia che gli abituali modelli di pensiero sono dissolti.”
“L'unico modo per favorire il dialogo è creare una situazione dove possiamo sospendere le nostre opinioni e i nostri giudizi per riuscire ad ascoltarci a vicenda. Abbiamo bisogno di una specie di illuminazione sociale per far sì che questa unità globale possa accadere.”
David Bohm

Occorre andare oltre la cortina d’illusioni che abbiamo davanti agli occhi tutti i santi giorni. Uno dei cardini del controllo è condensato nella frase “Divide et impera”; in Wikipedia trovo questa descrizione molto interessante, se espansa ed applicata al mondo attuale. In pratica descrive in maniera molto semplice il perché della frammentazione sociale accaduta a tutti i livelli:

“Ai tempi dei romani era il modo di governare il territorio italiano e di evitare rivolte da parte delle popolazioni italiche.”

2 commenti:

  1. It is perfect time to make a few plans for the longer term and it's
    time to be happy. I have read this submit and
    if I may I wish to suggest you some attention-grabbing issues or
    tips. Maybe you could write subsequent articles regarding this article.

    I wish to learn more issues about it!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hi, are you real?
      Not ... spam? What's your name? Where are you writing from?
      Do not you know Italian? it's a secret?

      Elimina

Lascia, se lo gradisci, un segno di te...

Per favore, non lasciare commenti senza firma. Non voglio Spam. Grazie.
Please, don't leave comments without signature. I don't want Spam. Thanks.