venerdì 28 marzo 2014

Conosci Te Stesso.

  
Conosci Te Stesso:
il significato originario è incerto, deducendo da alcune formule a noi pervenute (Nulla di troppo, Ottima è la misura, Non desiderare l'impossibile), sarebbe quello di voler ammonire a conoscere i propri limiti, “conosci chi sei e non presumere di essere di più”; sarebbe stata dunque una esortazione a non cadere negli eccessi a non offendere la divinità pretendendo di essere come il dio.
Del resto tutta la tradizione antica mostra come l'ideale del saggio, colui che possiede la sophrosyne (la saggezza), sia quello della moderazione
Link
C’è qualcosa, nell’aria in cui si è immersi e che si respira, che entra dentro in profondità, che alimenta le fucine della fabbrica del corpo umano… che i(n)spira in qualche modo a “cedere, a ciò che si assume come reale” ed, allo stesso Tempo, ispira a “c(r)edere a qualcosa di più”.
Dove fantasia, immaginazione e sogno, s’incontrano con la "concretezza" derivante dai sensi (il ritenuto reale ed unico, senza alternativa sostenibile), accade che una industria di cloni e di robot, dotati persino di sensibilità, non possa mai del tutto essere completamente fedele ai programmi seriali, al software installato come dotazione iniziale.
Che cosa sono:
fantasia
immaginazione
sogno.
Altri programmi? Può essere. Sofisticati programmi in grado di permettere il volo sensoriale, andando a toccare la più alta programmazione riservata al percorso evolutivo superiore dell’impianto, del dispositivo, della sperimentazione, dello Human Bit, della sonda umana, dell’esperienza del “pilota” all’interno dell’esoscheletro umano.
Il pilota è quel frammento animico, che si staccò al Tempo della caduta dell’Anima. Mentre, l’umano, è il costrutto artificiale che deriva dai rami evolutivi dell’esistenza, discendente dall’auto osservazione di un Principio inosservabile.


L’ibrido umano è ciò che si è concretizzato tramite l’inserimento del frammento animico, nell’umano nativo e sviluppatosi più o meno naturalmente in Terra. I ricordi che animano la dimensione umana sono, dunque, relativi a diverse epoche Temporali, a diverse storie e a diversi piani di accadimento e di svolgimento dell’esperienza esistenziale.
 

Questa mescolanza, unitamente alla trasmissione genetica, karmica, debitoria, orale e tradizionale, storica deviata, alla conoscenza ed al sapere filtrati, alla presenza della legge e dei diversi gradi di separazione ed amministrazione del genere umano, hanno creato una sorte di “nube gravitazionale”, che generalmente si associa ed abbina alla parte alta del corpo e più precisamente all’interno del reame di presenza fisica del cervello e dunque della mente.
È lì che l’individuo suppone esista l’insieme dei pensieri che lo seguono come la sempre fedele ombra.

Un atto molto simile a quello di spaccare una radio al fine di scoprire la musica.
Se applichiamo l’Analogia Frattale ad un simile contesto, è fuori da oggi dubbio che il cervello/mente è qualcosa che permette di ricevere impulsi e di trasformarli in azioni e concretezza.
Tutto ciò che si desume, a proposito della mente come funzione propria dell’individuo… è quantomeno limitante ed illusorio.
La mente è un dispositivo di ricezione ed elaborazione del segnale accolto in sé

Per funzionare secondo i parametri “di fabbrica”, la mente deve lavorare su una certa frequenza o, meglio, su una certa banda di frequenze. Per “sicurezza”, la mente è in grado di lavorare su un ampia banda di oscillazione frequenziale. Questo è stato progettato al fine di evitare che un accidentale cambio di frequenza provocasse nell’individuo un comportamento “non standard e pericoloso per”… il resto della società umana? 
No. Pericoloso per il continuum della “fabbrica umana”
  • la difesa sociale è un atto dovuto al fine del preservare l’impianto complessivo umano
  • la difesa sociale è un effetto illusorio ma estremamente concreto, pratico, solido che, se osservato in quanto tale, permette di consolidare la realtà sottintesa alla presenza del “velo d’apparenza”. Qualcosa che “è” oltre al manto concreto d’apparenza, scambiato tradizionalmente per “realtà”.
La mente riceve ed elabora.
La mente trasmette elaborati.
L’ispirazione è il comando che attiva, eccita, dirige (in)direttamente.
L’ispirazione è stata (ri)levata e denominata Campo Morfogenetico. Ossia, l’onda portante è stata captata anche ad altro livello (decodifica scientifica) ma scambiata (deviata) per un effetto naturale insito nel meccanismo della indistinta e sacrale Creazione.
La cerchia di contenimento umano (Pianeta) è come una membrana cellulare, che filtra e trattiene. Una pellicola intelligente che rassomiglia al guscio dell’uovo, all’interno del quale la programmazione può agire indisturbata. Essa ha lo scopo di incubare qualcosa. Che cosa?


Il frammento animico innestato nell’umano robot, lo ha reso diverso, qualcosa d’altro rispetto alla sua formulazione originale naturale. L’ibrido umano è, ora, dotato di Anima? Sì e no, allo stesso Tempo. Sì, nel senso che è diverso rispetto a “prima”. No, nel senso che non si tratta dell’Anima ma di un suo “pezzo”. 
L'Anima è un essere a sè, che intende recuperare ogni parte smarrita di sè.
Frattalmente, il possedere un pezzo equivale all’assorbire/acquisire la totalità dell’intero, ma solo quando l’individuo raggiunge un "altopiano" di consapevolezza, stabile ed auto irraggiante valore aggiunto proprio.

Se si aggancia una fase ma la si perde subito, alternandola ai normali processi di auto scorrimento dimensionale, la desunzione frattale rimarrà  come soggiogata, schiacciata, all’interno di una pressa evidentemente ancora troppo forte rispetto al punto di affioramento appena ravvisato. 
È come salire e scendere rispetto al pelo dell’acqua, seguendo la fisica derivante dal proprio peso e dall’insieme di presenze o correnti che caratterizzano l’ambiente 3d.
Riconfigurare la mente per funzionare al di fuori delle frequenze di preassegnazione, è un’opera in sé semplice. In realtà, la mente è protetta e programmata per funzionare secondo specifiche ritenute “naturali”.
In SPS è diventato sempre più chiaro, anche, che:
  • non esiste differenza tra i termini e ciò che consegue al loro intendere, naturale ed artificiale
  • non esiste differenza tra i termini e ciò che consegue al loro intendere, biodiverso e diverso.
Il processo di interfaccia del linguaggio è appannaggio di un sistema di potere (NP), che controlla la spirale alfabetica in ogni sua assonanza e significato derivante. Ad esempio:
il termine terrorista e partigiano, distinguono la stessa persona ed il medesimo atto, però fanno la differenza in termini di legge, società, continuum.
Chi si impossessa per primo del termine “positivo” detiene e sviluppa, di fatto, il controllo sul significato “solare” del linguaggio e, dunque, del condizionamento sociale. Non a caso, le tendenze, le mode, i neologismi, il flusso delle notizie è da sempre appannaggio di coloro che detengono il controllo delle infrastrutture mediatiche, di interconnessione alla Massa e sulla/nella Massa.
Ciò che non viene annunciato al telegiornale, ufficialmente non esiste.
Ciò che viene celebrato, diventa reale, esiste, si concretizza prima nelle menti umane e poi nella realtà. infatti, il racconto dei Media è, eventualmente, vissuto da una piccolissima parte dell’umanità e, solo in seguito, viene fatto proprio (implementazione nel relativo e personale spazio mentale) dalla rimanenza sociale (celebrazione, rito).

Ma, anche un simile meccanismo viene dopo, rispetto alla primaria realizzazione dello “spazio cloud umano”:
un’area virtuale, come lo è lo spazio web, la memoria di un pc, etc. di pubblico accesso e riferimento comune, nel quale vengono caricate le “immagini” di tutto ciò che è e sarà inerente alla località fisica concreta e reale, che in definitiva altri non è che un’area di memoria preassegnata e parametrata in funzione di un funzionamento individuale e collettivo di natura sfuggevole, per l’attuale livello di consapevolezza raggiunto.
A chi giova tutto ciò?

Il NP emerge per opera del Filtro di Semplificazione
non è la risposta definitiva.
All’interno di una “scatola” non puoi andare oltre, se non uscendo dal contenimento.
Ma la scatola è fatta di quello che sembri conoscere. È come un velo d’incantesimo ed è differente dal concetto classico di prigione, a cui sei abituato. La scatola è tutto, anche quello che ami e che ti vuole bene. Essa è anche tutto ciò da cui dipendi, che ringrazi di avere e di essere, quando pensi a “come sono messi molti altri”.
“Grazie al cielo, io sono diverso. Sono stato fortunato. E per niente e nessuno al Mondo rinuncerò a questa buona sorte”. 
Ognuno ha il proprio prezzo e si nasce già con certe esigenze dettate dalle paure in cui si viene calati (debito). E, ognuno, prima o poi cede. Ognuno è un meccanismo dentato all’interno della fabbrica. Ognuno funziona e fa funzionare. L’onda è la particella

L’Analogia Frattale indica chiaramente lo stato effettivo e l’esistenza della fabbrica. 

Qualcosa che non si vede e che sfugge ad ogni eventuale comprensione, perché la produzione, l’effetto generato, lo scopo… va oltre alla classificazione mentale usuale di “prodotto finito” ai fini del “guadagno in termini di denaro per l’imprenditore, i soci e gli azionisti”.
Frattalmente, è proprio l’osservazione dell’esistenza degli azionisti, dei soci fondatori, dei capitalisti che partecipano alla capitalizzazione della società da “lontano”, che permette di comprendere come il funzionamento della fabbrica, a livello operaio, sia l’ultima ruota dentata che si aziona, nel momento in cui l’opera ispiratrice ha permesso di concretizzare il segnale trasportato vettorialmente ed in maniera “non locale”.

È proprio questa "non località" che permette di osservare, per contrasto, la delimitazione e la definizione non tanto della fabbrica ma... della “scatola”.
Gli effetti wireless, il "senza fili", evidenzia anch’esso l’esistenza di una struttura “altra”, che interagisce con le 3d attuali attraverso la propria presenza non manifesta (la "mano" che ha posato l’umano nella scatola e poi si è ritratta), ma centrale ed assolutamente padrona (il concetto di Dio).

Il vuoto che si è generato da questa mancanza di collegamento fisico tra “ambienti diversi” è riflesso, comunque, in ogni ambito delle attuali 3d: la dualità, ad esempio, è sia un collegamento mentale ad immagine e somiglianza del vuoto che si percepisce a livello intuitivo, sia un effetto collaterale derivante da un certo grado d’impotenza e di rassegnazione dell’umano sottoposto a controllo mentale.
Quando la fabbrica è in una scatola e questa è grande come il Pianeta intero… la verità sottaciuta diventa troppo vasta per essere anche solo leggermente avvertita
La Massa svilupperà dei codici esistenziali auto contenuti e difenderà anche coi denti il proprio spazio vitale.
Il mito e la metafora della crocifissione di Gesù, dimostra a pieno come la Massa sia soggiogabile (tele comandabile a distanza) e, di fatto, si trasformi nel braccio armato di fazioni che non si sporcano mai le mani direttamente.
L'individuo non corrisponde al valore mediano della Massa!
Quando è l’intero Pianeta (realtà di riferimento) ad essere scosso dalla portata della "rivelazione", le sotto infrastrutture del NP intervengono, a loro volta guidate da programmi wireless (sistema immunitario dell’organismo), al fine di interrompere la portante della trasmissione interferente.

Il recente "attacco" a SPS dimostra, a ben osservare, l’esistenza di un simile apparato di difesa che, torna nello stato di quiete, solo quando l’interferenza cambia frequenza, diventando un "saggio" e meglio controllabile programma relativo al “Conosci Te Stesso”:
il significato originario è incerto, deducendo da alcune formule a noi pervenute (Nulla di troppo, Ottima è la misura, Non desiderare l'impossibile), sarebbe quello di voler ammonire a conoscere i propri limiti, “conosci chi sei e non presumere di essere di più”; sarebbe stata dunque una esortazione a non cadere negli eccessi a non offendere la divinità pretendendo di essere come il dio. Del resto tutta la tradizione antica mostra come l'ideale del saggio, colui che possiede la sophrosyne (la saggezza), sia quello della moderazione
"Vedo sì, Prometeo, e voglio darti il consiglio migliore, anche se tu sei già astuto. Devi sempre sapere chi sei (γίγνωσκε σαυτὸν) e adattarti alle regole nuove: perché nuovo è questo tiranno che domina tra gli dèi. Se scagli parole così tracotanti e taglienti, subito anche se il suo trono sta molto più in alto, Zeus le può sentire:
e allora la mole di pene che ora subisci ti sembrerà un gioco da bambini".
Eschilo, Prometeo incatenato...

Ed è proprio a partire da questa opera che lo scoliaste indica la sentenza delfica nella forma greca a noi più nota: γνῶθι σεαυτόν (gnōthi seautón) commentando così:
"conosci te stesso ed abbi la consapevolezza di essere inferiore a Zeus".
L'invito a "stare al proprio posto", a non "sconfinare" in ruoli che non gli sono propri, a conoscere i proprio limiti è quello mosso da Apollo a Diomede (V, 440-2) e ad Achille (X, 8-10) nell'Iliade; in quanto, come rammenta Apollo allo stesso Posidone, gli uomini non sono altro che "dei miseri mortali che, come le foglie, ora fioriscono in pieno splendore, mangiando i frutti del campo, ora languiscono e muoiono".

Iliade XXI, 464 e sgg...
Il "Conosci te Stesso" è, dunque, questo? Un programma di auto contenimento...
Da questo punto di vista, anche la forma di conoscenza classica/tradizionale, relativa al Conosci Te Stesso, risulta come l’opera risultante di un processo di controllo. Nel caso in questione, tuttavia, l’attivazione del programma permette di raggiungere un patto tra le parti in gioco:
  • in cambio della mia “saggezza”… tu mi permetti di “uscire dalla scatola”
  • in cambio della mia “tranquillità” (non distruggo l’opera)… tu mi lasci libero all’esterno della scatola.
È un patto! Forse, il migliore a cui si può ambire allo stato attuale delle cose.
Il frattale del patto col Diavolo?
Eh. Eh. Eh… nulla è per caso.

Perché il Diavolo? Perché, complessivamente, nelle 3d "non si sta bene", per cui vengono colorate più o meno consciamente con le tonalità relative al “male”.
Il debito pubblico è l’incarnazione simbolica delle catene che trattengono.
Tutti sono indebitati con... non si sa bene chi! Persone fisiche e non fisiche, tutti…
Il significato simbolico non è quello che solitamente si è portati a credere (lavorare), bensì è quello che (ri)traduce tutto ciò nella massima storica “essere nella tela del ragno”. E il ragno dove mai sarà? Chi l’ha visto? Esiste? Non esiste? È morto? È rimasta solo la ragnatela?
Sai dove si trova? Si trova nella stessa posizione di un investitore che controlla “wireless/wir...almente” una multinazionale, grazie al sistema di "scatole cinesi" permesso dalla legge. Per effetto leva, senza mai apparire direttamente, ispirando, trattenendo, avvolgendo nella propria “ragnatela” fatta di denaro convenzionale e scambiata per il Mondo, la realtà e questo triste destino/futuro, che attende come un orco nero all’orizzonte. 

Qualcosa che non arriva mai e che non si manifesta concretamente mai, lasciando sempre intendere e respirare “fumo, polvere ed illusioni”, combattute (rafforzate) a suon di... “sacrificio complessivo della manodopera assoldata ed indottrinata a… lavorare e pregare direttamente l’indiretto principio, che genera ed alimenta il vortice di appartenenza, attraverso la propria presenza costantemente in proiezione sul Mondo”.
Qualcosa di diabolico, sì… ma annunciato da ogni riflesso frattale che, ricorda sempre, non si limita alla sola raffigurazione apatica della simbologia moderna emersa con Mandelbrot.
Il linguaggio frattale è molto più cruento, concreto e solido di quanto non ti sia stato sussurrato sino ad ora. Le tracce frattali non possono essere cancellate! Soprattutto se sai osservare quelle più sottili
Qualcosa che ti raggiunge sempre a qualsiasi “indirizzo” ti trovi, a prescindere dal tuo status (una realtà ispirante il puro concetto di libertà e "democrazia").
La tua limitazione deriva dal tuo status ma attorno a te tutto ti parla. Nulla è veramente celato.
È tradizione intendere alla mancanza di "chiavi" in grado di aprire le porte della conoscenza. Questo è un limite incantesimale, perché… è possibile anche farne a meno, vista la portata dell’apertura della legge dei frattali.
Perché, allora, il tutto sfugge complessivamente?
Perché vieni "rispettato" per quello che sei ora…
Chiama ciò come libero arbitrio, per meglio capire.
Per questo motivo SPS annuncia da parecchio tempo che:
le leggi superiori sono onorate ma possono essere anche raggirate, mantenendo il focus sull’atto conclusivo dell’esperienza che, evidentemente, non si può scollare dalla previsione iniziale... relativa al senso ed alla funzione dell’esperienza stessa:
una fabbrica, sì, ma relativa alla fucina dell’Essere.
Una favola? È quello in cui ho scelto di credere

In luogo del “nulla”, prospettato dal fluire tradizionale a cui l’intero genere umano si è piegato nonché rassegnato… preferisco impostare le mie coordinate esistenziali (non la sola "speranza").
Di fronte a notizie come quelle che seguono, che sono stufo persino di commentare, come ci si può sentire, se non si è in "possesso" di una propria direzione di marcia?
Germania, nel 2013 è diminuito il debito pubblico: 2.044 mld euro.
Per la prima volta nella storia, nel 2013 il debito pubblico della Germania è diminuito: al 31 dicembre 2013 il debito pubblico - che comprende quello dello Stato federale, degli stati regionali e dei comuni - ammontava a 2.044 miliardi di euro, che corrisponde a una diminuzione dell'1,4% su un anno, secondo quanto pubblicato oggi dall'Ufficio federale di statistica, Destatis...
Link 
 
La “locomotiva” è indebitata più che mai.

Il debito pubblico mondiale? Cento trilioni di dollari.
Cento trilioni di dollari sono tanti, troppi soldi e in soli 7 anni sono lievitati come il pane: dal 2007 - anno dell'inizio della crisi finanziaria - ad oggi, il debito è aumentato del 40%, passando  da 70 a 100 trilioni.

Secondo la Bri, il "lievito madre" di questo debito sono stati i Governi mondiali e le loro politiche economiche, intenti a salvare il sistema finanziario dal default. Basta prendere come esempio la situazione degli Stati Uniti d'America, Paese da cui la crisi ha avuto origine: qui il debito è passato dai 4.500 miliardi di dollari agli attuali 12 mila miliardi.
Ma non sono soltanto i Governi la causa dell'indebitamento, ci sono anche le aziende industriali e finanziarie e le obbligazioni garantite da attività collaterali, come le Abs.
L'enorme debito pubblico, nella maggior parte dei casi o comunque per quanto riguarda l'Europa, è stato assorbito dalle banche che, come riporta Il Sole 24 Ore, "ha rafforzato quel legame (potenzialmente vizioso) fra governi e istituti finanziari”…
Link 
 
Ecco il consueto loop:
  • il "lievito madre" di questo debito sono stati i Governi mondiali e le loro politiche economiche, intenti a salvare il sistema finanziario dal default
  • l'enorme debito pubblico, nella maggior parte dei casi o comunque per quanto riguarda l'Europa, è stato assorbito dalle banche.
Il “sistema” che viene salvato, crea indirettamente l’aumento del debito, che lo stesso “sistema” assorbe.
Ossia: il sistema finanziario si nutre di debito, come una caldaia brucia carbone in continuazione.

Per concludere, ecco qualcosa che sembra discostarsi da questa infamia mascherata d’altro. Qualcosa che merita, comunque, una riflessione attenta:
il materiale che segue è autentico? Questo materiale verrà effettivamente trasformato in realtà? Questo materiale e Keshe stesso, esistono davvero?
A tanto siamo arrivati. A non essere certi nemmeno dell’esistenza di un uomo, che afferma di aver donato al Mondo la formula per la risoluzione di tutti i propri annosi problemi.
Trattasi di “finzione scenica o letteraria”?
Anche in questo caso… io ho scelto di credere a Keshe, qualsiasi “cosa” sia
E so anche che, personalmente, non sono in grado di comprendere ciò che è scritto nel materiale fornito. Per cui, frattalmente, è come se mi mettessi in posizione di stand by, attendendo la buona stella altrui, che compia anche per me un certo tipo di “lavoro”. Non so se sia profondamente “giusto”, però… so che ciò che sto portando avanti attraverso SPS e attraverso la mia esistenza è quantomeno “giusto e condiviso”, ad un altro livello, forse, meno pratico, forse, meno comprensibile eppure… allo stesso modo “autentico”.
Onore ad un simile intento e grazie per una simile presenza.
A te il compito di condurre il tuo vascello.


Siamo stati informati dal gruppo Keshe Foundation di Taiwan,  che Mr. Keshe, ha rilasciato oggi l’intero contenuto della chiavetta USB,  precedentemente recapitato ai capi dei  governi di tutto il mondo nel 2012.
Il contenuto della chiavetta USB era stato rilasciato a persone selezionate in tutto il mondo per il nostro desiderio, in modo che non poteva essere bloccata da altri.  Da oggi la conoscenza per la produzione gratuita di cibo, sistemi sanitari, materiali di ogni genere,  energia e tecnologia dei trasporti è completamente dato e consegnato alla razza umana, incondizionatamente,  come regalo da noi per l’umanità intera.
Speriamo che ora questo possa fermare tutte le guerre e conflitti in tutto il mondo dove vi è carenza di cibo, energia,  tutti i materiali di prima necessità. Tutto questo non è mai stato rivelato prima. Ora non siamo l’unico gruppo o organizzazione, che attraverso sistemi semplici di tecnologie possono salvare la vita di un uomo da una malattia su questo pianeta e oltre.  Ora potete aiutare voi stessi con tutta questa nuova energia, che potrebbe essere necessaria, attraverso lo sviluppo di questi sistemi semplici a costruire un nuovo mondo. La nostra missione è completata.
Attraverso i nostri laboratori vi insegneremo tutti i metodi della produzione e dell’uso di tutti i sistemi. Ora il programma sanitario della Fondazione attraverso i brevetti che non sono stati resi noti prima, attraverso il rilascio del contenuto della chiavetta USB dal governo di Taiwan è diventato di pubblico dominio e tutti ora sono diventati i proprietari di questa favolosa tecnologia, gratuita.
Ringraziamo il governo di Taiwan e l’onestà del team Keshe Foundation in questo paese per aver condiviso le informazioni acquisite,  con il resto dell’umanità. Questo legame è stato fornito dal gruppo taiwanese Keshe Foundation per tutto il contenuto della chiavetta USB.
Il Link sotto… potrà essere scaricato liberamente (richiede Torrent. Al sito da cui è tratta la notizia, riportato più sotto, esistono altri link alternativi):
http://es.torrentreactor.net/torrents/11933002/KF-org-data-rar
Vi consigliamo di diffondere questo documento il più velocemente possibile al maggior numero di persone e gruppi che potranno beneficiarne per iniziare il nuovo ciclo di sviluppi tutti insieme sulle pari opportunità. Ringrazio tutti i nostri sostenitori in tutto il mondo e spero possa trovare la pace e la prosperità di questa rivelazione.
Si prega di non dimenticare che questi documenti portano il mondo verso un trattato di pace permanente.
Si potrà accedere all’utilizzo di tecnologia free energy per una nuova conoscenza, senza poi danneggiare nessuno e utilizzare le informazioni e le tecnologie all’interno di questi brevetti. Tutto questo per la pace e una società migliore, che cerca di prosperare verso un futuro che vedrà l’Uomo oltre i confini di questo pianeta.
Un cordiale saluto da MT Keshe...
Il NP non permetterà mai, allo stato attuale delle "cose", un simile evento a livello globale. Le persone sono troppo isolate e dipendenti dal sistema infrastrutturale complessivo.
Però, rimane sempre valida ed “istituzionale” l’espressione programmatica:
dipende da te.
Ciò che mi ha permesso di “guarire”…
 
Davide Nebuloni 
SacroProfanoSacro 2014/Prospettivavita@gmail.com 

6 commenti:

  1. Ciao Davide ,
    ho letto qualcosa nel sito del link che hai segnalato . .e' pazzesco!!!!! finalmente una notizia buona!!!! Ma, e' vero ,che parecchi metteranno i bastoni fra le ruote opponendosi a queste prospettive di vita migliore per tutti!!! Grazie Davide !! Un abbraccio.Diana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Diana, vero! Siamo al limite dell'incredibile, della fantascienza, della trama da film... infatti non ci crede davvero nessuno. Hai sentito per caso questa notizia al telegiornale o sulle prime pagine dei quotidiani nazionali? Naa... non gli danno spazio, per cui ufficialmente questa notizia n o n e s i s t e (agenda setting)...

      Che amarezza! Dai, l'importante è la salute, no? :) Un abbraccione. Grazie e a presto. Serenità

      Elimina
  2. ciao Davide bell' articolo

    ho scaricato e visionato anche io il contenuto della chiavetta usb Keshe, gli ho dato un occhiata veloce, è tutto in inglese e il materiale è tanto, spero di trovare la voglia di mettermi li e tradurre qualche testo.

    ho notato ultimamente che tutte queste informazioni alternative, lette su siti diversi, iniziano a collegarsi tra loro, quindi o sono storielle messe in giro per occupare la mente, o un qualcosa di reale inizia ad uscire.

    del resto la free energy esiste, ne esistono a centinaia, ma è possibile che siamo ancora troppo posseduti per meritarle.

    vedremo ! ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Marco, grazie! Sì, vero... c'è un sacco di materiale ma io non sono in grado di capirci nulla. Non so nemmeno se sia davvero tutto quello che occorre per costruire il generatore e quan'altro. Bah... mi dispiace di essere inadeguato. Spero che nel mondo qualcuno realizzi ciò e metta dei filmati su internet molto chiari, per verificare ed avere la possibilità di clonare il lavoro... I giornali e le tv manco hanno c..... di striscio la notizia! Un bel frattale del controllo, non ti pare? Dai, procediamo per la nostra via. Un caro abbraccione. Serenità

      Elimina
  3. Grazie Davide, leggere te mi fa sentire meno solo nelle mie altenative riflessioni. Condivido in pieno quanto hai scritto.
    Ciao Cristianop

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Cristiano, siamo allora due "mosche bianche": molto lieto di averti conosciuto! La tua presenza mi onora :) Alla prossima, allora. Un abbraccione. Serenità

      Elimina

Lascia, se lo gradisci, un segno di te...

Per favore, non lasciare commenti senza firma. Non voglio Spam. Grazie.
Please, don't leave comments without signature. I don't want Spam. Thanks.